Iphone X? No il vero borderless è il Galaxy Z!

0

L’azienda coreana ha annunciato un nuovo progetto che potrebbe rivelarsi sotto molti aspetti avveniristico e al limite del possibile. Parliamo del Galaxy Z, un dispositivo che, secondo i rumors e i progetti rilasciati da Samsung stessa, sarà un vero e proprio smartphone borderless.

Iphone X, Samsung Galaxy S8/Note 8 o Xiaomi Mi Mix 2, queste le migliori scelte se si vuole uno smartphone borderless(senza bordi). E se vi dicessero che proprio Samsung ha annunciato che nel 2019 uscirà ” il più borderless degli smartphone”?

Stiamo parlando del Galaxy Z, per ora abbiamo poche (o quasi nessuna) foto, ci possiamo unicamente affidare a quelle che sono delle previsioni e adattamenti derivati dai progetti che Samsung ha reso pubblici.

L’unica certezza è che sarà completamente diverso ( cosa molto scontata) dal primo Galaxy Z.

I due Galaxy Z se la combattono in fatto di design

Abbasso la parte Hardware, Viva la parte Software!

Per chi se lo starà chiedendo, si, Samsung ha, ovviamente, pensato ad una soluzione per tutte quelle componenti indispensabili in un telefono che solitamente si trovano sulla parte frontale del nostro dispositivo: tasti del volume, tasto di accensione, altoparlante superiore/inferiore, touch ID e fotocamera. Sostanzialmente possiamo riassumere tutte queste soluzioni trovate con un unico motto: “Abbasso la parte Hardware, Viva la parte Software!”.

Sembra uno stupido slogan ma effettivamente è quello che è successo. Come ben sappiamo ormai la barra in fondo è già stata sostituita con una controparte software a partire dai modelli Galaxy s8, stessa sorte per i tasti del volume e il touch ID. I primi si pensa verranno messi come “tasti software” nella parte sinistra dello schermo, a mo’ di tendina; per il touch id probabilmente anch’esso verrà convertito a parte software come è stato già fatto da altri smartphone.

Il tasto di accensione e gli altoparlanti inferiori, verrebbero spostati sul retro, rispettivamente,i primi nella stessa posizione dei sensori infrarossi, e gli speakers nella parte bassa del retro.

La domanda sorge spontanea però. Dove posizionare 2 tra le cose più importanti: altoparlante frontale per la chiamata e fotocamera interna, che devono necessariamente trovarsi sulla parte frontale? 

Secondo molti è qui che avviene la vera rivoluzione, si passerà quasi sicuramente ad un tipo di altoparlante a conduzione ossea. Ciò permetterebbe alla Samsung di poter posizionare un altoparlante sotto lo schermo che tramite le vibrazioni trasmette il suono mediante le ossa; questo sistema non solo è utilizzato per i non udenti ma è già adottato da molti dispositivi audio come telefoni e cuffie. Effettivamente non è nulla di nuovo ed anzi abbassa la qualità delle chiamate ma rende realizzabile questo progetto del 100% schermo.

Come funzionano le cuffie a conduzione ossea

 

Ultima ma non per importanza (anzi), la fotocamera “selfie” sarà posizionata esattamente sotto lo schermo. Ciò può sembrare impossibile o che non può funzionare come cosa ma in realtà può in realtà essere la trovata geniale che permetterà a samsung di dominare il mercato nel 2019.

Sostanzialmente la fotocamera ha incorporato un software in grado di correggere le imperfezioni dovute dalla presenza dello schermo di fronte e nel momento in cui viene attivata la fotocamera, i pixel che la sovrastano vengono spenti per far si che venga scattata la foto.

In conclusione:

Questa idea potrebbe essere la vera rivoluzione nel campo degli smartphone e potrebbe inaspettatamente “rovesciare” gli equilibri di mercato che fin’ora vigevano, che vedevano Apple sempre in vetta alle classifiche di vendite.

Dal canto nostro ci auguriamo che il prodotto finale sia il più possibile privo di difetti, in quanto su un telefono del genere anche il minimo errore in quanto a progettazione può rappresentare un enorme passo falso per l’azienda, e un grande rogna per coloro che lo hanno acquistato.

Attendiamo impazienti ulteriori novità.

 

Alessandro Di Filippo

Share.

Lascia un commento