Mammuth, buona la seconda!

0

I capitolini vincono la gara di ritorno contro il Velletri e pareggiano i conti. Piccola sbandata nel secondo tempo, ma i tre punti restano a Roma.

“Dividi una gara in 3 parti: corri la prima con la testa, la seconda con la tua personalità, la terza col cuore.”

Con questa frase Mike Fanelli, olimpionico americano di corsa sulla lunga distanza, parlava della sua amata disciplina, ma questa potrebbe tranquillamente essere attribuita ad ogni genere di sport. Chi pratica attività agonista sa che ci sono più fattori che subentrano durante una gara, non si possono mantenere sempre gli stessi atteggiamenti e provare le stesse emozioni. Così è stato per i Mammuth che sabato avevano il compito di cancellare il ricordo della sconfitta contro il Velletri subìta all’andata, e riprendersi quei tre punti pareggiando il conto.

Zolovkins, Giacomelli e Tulli festeggiano dopo un goal © 2018 Rita Foldi

Alla fine l’obiettivo è stato raggiunto, ma con un po’ di fatica ed un pizzico di velata paura. Già, perché anche questa volta i giallorossi si sono complicati da soli la gara riuscendo da prima a portarsi sul 3-1 per poi farsi rimontare, ed addirittura superare 3-4. Il tutto durante una gara dominata sia dal punto di vista del gioco che del possesso del disco. Alcuni falli, ingenui a dire il vero – e questo deve far riflettere e soprattutto lavorarci sopra -, hanno fatto sì che si subissero tre reti in inferiorità numerica che di fatto hanno vanificato il buon lavoro che la squadra stava facendo. Nel momento più complicato però, i giallorossi hanno mantenuto la fiducia e mai hanno contemplato l’idea di una sconfitta; e grazie anche ad un time out chiamato al momento giusto, la squadra ha ripreso le redini del gioco. Prima Aleksejs Zolovkins (doppietta per lui) e poi Lorenzo Giacomelli (autore di una tripletta) hanno scacciato tutte le nubi che stavano rischiando di offuscare il Palamunicipio. Tanta voglia e tanto cuore, dimostrati da tutta la squadra, hanno fatto capire quanto ci si tenesse a continuare la striscia di risultati positivi. Questi tre punti vengono regalati anche a quei tifosi meravigliosi che ad ogni occasione fanno sentire il proprio calore ed il proprio affetto.

Aleksejs Zolovkins, doppietta per lui, durante un time out © 2018 Rita Foldi

Con questa vittoria il secondo posto è sempre più saldo e nella prossima gara, quella che vedrà i Mammuth impegnati nella trasferta di San Benedetto del Tronto, si avrà la possibilità di mantenere ancor più a distanza gli avversari dando un distacco alle dirette inseguitrici. 

Il campionato va avanti e i Mammuth vogliono continuare a correrlo con i pattini, la testa, ma soprattutto il cuore. 

Share.

Lascia un commento