Serie A, anticipi delle 18: il Genoa sorride, il Toro pareggia

0

Negli anticipi di Serie A delle 18.00, il Genoa conquista i tre punti con un gol di Bessa, mentre non si fanno male Chievo e Toro.

Chievoverona – Torino 0-0

Sono lunghe le fasi di studio tra le due formazioni, tanto che la prima occasione da gol si vede solo al 15′, con Ansaldi che prima disorienta la difesa avversaria, e poi, da posizione defilata, centra il palo alla destra di Sorrentino.

Cinque minuti più tardi è Belotti a sfiorare la segnatura su di un suggerimento filtrante di Ljajic, ma il diagonale del “Gallo” ha la sfortuna di essere calibrato troppo largo.

Ljajic prova ad insidiare la porta dell’estremo difensore clivense con un paio di punizioni prima della fine del primo tempo, ma le sue conclusioni risultano troppo lente ed imprecise per sperare di modificare lo score.

Anche in avvio di ripresa Ljajic rimane poco convincente nelle conclusioni a rete, mentre il Chievoverona si fa più pericoloso dalle parti di Sirigu. E’ intorno alla mezz’ora che Baselli tenta di lasciare un proprio segno nella gara, tuttavia la sua conclusione di destro finisce larga rispetto allo specchio della porta.

Al 75′ Cacciatore si ritrova tra i piedi un pallone d’oro che chiederebbe di essere messo in rete, ma il giocatore in maglia gialla calibra male il suo destro, ed il pallone finisce per perdersi sul fondo.

E’ ininfluente ai fini del risultato l’espulsione di Bani nei minuti finali della sfida, che Chievo e Toro concludono con un pareggio a reti inviolate.

Genoa – Crotone 1-0

Marcatori: 28′ Bessa (G)

Una rapida triangolazione dei padroni di casa al 10′ minuto, mette Medeiros in condizione di ritrovarsi ad un passo dalla porta avversaria, ed il giocatore genoano vola a terra in area sull’uscita di Cordaz.

Sulle prime Irrati sembra chiamare il penalty per il Genoa, ma la consultazione del VAR svela la simulazione del trequartista, il quale viene punito con il giallo e con i rimproveri più che giustificati del portiere ospite.

E’ la squadra di Ballardini a fare la partita, e proprio Medeiros, particolarmente ispirato in questo pomeriggio, firma al 28′ l’assist volante sul quale Bessa fredda di testa Cordaz. Lo stesso Bessa potrebbe raddoppiare verso la fine del primo tempo, ma da pochi passi spreca spedendo la sfera oltre la traversa.

Il Crotone approccia i secondi quarantacinque minuti con un maggiore possesso palla ed un’apprezzabile intraprendenza, tuttavia la sfida rimane piuttosto equilibrata, e Perin non corre per gran parte del secondo tempo alcun pericolo degno di nota.

E’ infatti solo all’80’ che Ricci entra nelle cronache con un insidioso colpo di testa, che per fortuna della formazione di casa si stampa sul palo. Subito dopo di lui si mette in mostra Trotta, il suo destro è forte ma troppo centrale, e Perin riesce a bloccare a terra salvando la porta.

Cofie potrebbe chiudere la gara a otto minuti dalla fine se il suo colpo a giro non si fermasse sull’esterno della rete alla sinistra di Cordaz. Benché nei minuti finali si veda un po’ di tutto, compresa una traversa colpita dal Genoa, il risultato non cambia, e Ballardini può festeggiare una vittoria che lo allontana sempre di più dalla zona retrocessione.

(Fonte foto: http://genoacfc.it)

Share.

About Author

Lascia un commento