DTM: presentazione gran premio del Lausitzring

0

Dopo lo straordinario weekend di apertura ad Hockenheim che ha regalato due gare a dir poco fantastiche, il DTM torna in pista sempre sul suolo tedesco sul circuito del Lausitzring.

L’EuroSpeedway Lausitz, noto come Lausitzring, è un circuito automobilistico situato vicino a Klettwitz nello stato del Brandeburgo in Germania, nella storica regione della Lutazia.

Nel 1999 il leggendario AVUS di Berlino fu chiuso e appena un anno dopo l’ultima gara nel cuore della capitale tedesca, il 20 agosto 2000, 110.000 spettatori si sono recati a Klettwitz per assistere alla cerimonia di apertura del Lausitzring. E due settimane dopo, il DTM ha fatto la sua prima apparizione sul circuito che si trova più a est rispetto a qualsiasi altro circuito tedesco – e da allora è tornato alla sede in ogni singola stagione.

EuroSpeedway Lausitz

Il circuito in aggiunta al tradizionale circuito stradale, presenta una pista di alta velocità nello stile degli speedway usati dall’automobilismo americano. L’EuroSpeedway Lausitz è quindi un cosiddetto “ovale” (esattamente un “triovale”: il disegno dell’EuroSpeedway è triangolare, simile a quello del Pocono Raceway in Pennsylvania).
All’interno e all’esterno (DEKRA Test Oval di 5,8 km) del triovale sono presenti inoltre diversi segmenti di tracciato che, combinati tra loro, danno luogo a molteplici varianti del disegno del circuito. Le principali sono:

  • Superspeedway da 2 miglia;
  • Circuito Grand Prix 4,5 km automobilismo;
  • Circuito Grand Prix 3,4 km automobilismo;
  • Circuito Grand Prix 3,4 km automobilismo (DTM);
  • Circuito Grand Prix 4,3 km motociclismo;
  • Circuito Grand Prix 3,2 km motociclismo;
  • Circuito Lungo 11,3 km.

Fino al 2005 è stato utilizzato la configurazione orginaria, dopodiché il DTM decise di passare dalla precedente configurazione Grand Prix 4,5 km al tracciato più corto denominato Grand Prix 3,4 km (che non sfrutta tutta la lunghezza del rettilineo successivo alla Curva 1 del triovale), per far sì che la gara si disputasse su un numero maggiore di giri, a beneficio del pubblico.

Per la gara del DTM del 20 maggio 2007 la prima curva venne modificata allungando il muretto dei box mediante l’uso di barriere di cemento rimovibili, rendendola molto più stretta e insidiosa, specialmente quando tutte le vetture vi arrivano insieme subito dopo il via. Da allora tale configurazione è stata sempre usata nelle gare del DTM e in quelle a supporto dell’evento (come la Formula 3) e denominata Grand-Prix-Strecke 3,4 km Automobilsport (DTM).

Attuale circuito DTM

Oltre al DTM il circuito ha ospitato anche le gare Champ Car (la moderna Indycar) nel 2001 e nel 2003; purtroppo la gara del 2001 vide l’incidente di Alex Zanardi. Sempre in quell’anno ci fu l’incidente mortale di Michele Alboreto durante i test con l’Audi R8 Sport.

Nella stagione DTM in gara 1 vinse Lucas Auer partendo dalla pole mentre in gara 2 la vittoria è andata a Jamie Green con Robert Wickens che partiva dalla pole.

Quest’anno la nuova aerodinamica, come visto ad Hockenheim, dovrebbe favorire i sorpassi ed eventuali rimonte. Per cui al momento non è possibile fare pronostici se non quello di vedere tanto spettacolo.

 

 

Share.

Lascia un commento