Formula E | Preview ePrix Berlino

0

Dopo tre settimane di pausa, la Formula E ritorna in pista tra le strade della capitale tedesca. Per la quarta stagione consecutiva, Berlino ospiterà la Formula E. Cosa attendersi dall’appuntamento tedesco?

Dopo essere stati a Parigi, si torna a parlare di Formula E. L’ePrix di Berlino, così come lo scorso anno e nella prima stagione, si terrà al Tempelhof Airport Sreet Circuit. Solamente durante la seconda edizione venne spostata la location al Karl-Marx-Allee Circuit.

Filippi e Blomqvist – Photo Credit: LAT Images

In questo appuntamento ci saranno alcuni avvicendamenti in griglia. Oltre al ritorno di Luca Filippi, Tom Dillmann sostituirà Edoardo Mortara su Venturi e Stephane Sarrazin sostituirà Tom Blomqvist su Andretti. L’italo-svizzero salterà la tappa tedesca a causa della sovrapposizione con il mondiale DTM mentre Blomqvist tornerà a tempo pieno del mondiale GT con BMW.

Altra novità sarà quella rappresentata dall’esordio dal vivo della Gen2 per mano di Nico Rosberg. Il campione del mondo di Formula 1 2016 guiderà per la prima volta in pubblico la Gen2. Sarà certamente un momento importante per tutti gli appassionati in vista della prossima stagione.

Il tracciato

Il tracciato è stato progettato nel 2014 da Rodrigo Nunes con una lunghezza iniziale di 2.469km. Dopo alcune modifiche apportate nel 2015, il tracciato è stato accorciato a 2.250km. Si snoda per un totale di 10 curve di cui sei a destra e quattro a sinistra.

ePrix Berlino Track – Photo Credit: fiaformulae.com

Uno dei principali punti di sorpasso è rappresentato dalla staccata della prima curva dopo il rettilineo iniziale. La curva 1 presenta un raggio di quasi 360 gradi che non faciliterà certo i piloti in fase di sorpasso. Sarà importante essere bravi a mantenere la corda in percorrenza.

Il circuito è molto veloce e certamente ci offrirà molti sorpassi, specialmente nella seconda parte della pista. La sezione che va dalla curva 5 alla 9 è molto veloce e, con una carreggiata molto ampia, offrirà numerose opportunità di sorpasso ai piloti. La curva 9 probabilmente è il punto più indicato per i sorpassi, un tornante stretto a cui si arriva a tutta velocità.

Situazione mondiale

Il mondiale è sempre più una questione tra Jean-Eric Vergne e Sam Bird. Il pilota francese, capace di raccogliere 28 punti a Parigi grazie alla vittoria ed alla pole position, ha allungato in classifica sui diretti inseguitori. Con sole 4 corse da disputare, Sam Bird è chiamato a vincere a Berlino per non perdere il contatto dal pilota Techeetah.

Jean-Eric Vergne – Photo Credit: Techeetah Twitter Profile

Le speranze mondiali sono quasi del tutto svanite per Felix Rosenqvist. Il pilota Mahindra ha 61 punti di distacco da Vergne. Pesano molto i ritiri di Roma e Città del Messico dove Rosenqvist si è ritirato mentre era in testa alla corsa. Ci aspettiamo uno scatto di orgoglio dello svedese.

Molto atteso anche Lucas di Grassi che, dopo aver conquistato il terzo secondo posto consecutivo, punta alla vittoria. L’attuale campione del mondo è attualmente quinto in classifica a 58 punti, non lontano da Buemi (70). Sarà la gara giusta per Lucas di Grassi? Ci attendiamo certamente il riscatto di Jaguar dopo un ePrix francese assolutamente incolore.

Dove vederla

L’ePrix di Roma sarà trasmesso sia da Italia 2 / Italia 1 che su Eurosport Player. Le qualifiche prenderanno il via alle 14.00 mentre la gara scatterà alle 18.00. I rispettivi collegamenti cominceranno alle 13.55 su Italia 1 ed alle 13.30 su Eurosport Player. Il collegamento alla gara comincerà alle 17.30 su Italia 2 ed alle 17.45 su Eurosport Player.

Ecco gli highlights dell’ePrix della scorsa stagione!

Share.

About Author

Appassionato di motori con uno sguardo attento all'innovazione tecnologica. Scrivo per passione e per condividere le mie idee sul motorsport. Ospite del NIO Formula E Team all'ePrix di Parigi 2018. Per Metropolitan Magazine Italia mi occupo di Formula E.

Lascia un commento