Alexia: quando le nostre estati erano crazy ma decisamente happy

0

Amici di DancePills bentrovati! 

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 24204907_10156339100020616_1035645370_n-1.png

La protagonista di questo nuovo appuntamento è Alessia Aquilani, una delle cantanti più importanti dell’intero movimento Eurodance; vi ricordate di quando le Summer erano Crazy ma incredibilmente Happy?! Di chi stiamo parlando?

ALEXIA!

Alexia Oggi – Fonte: Web

Ligure di La Spezia, si appassiona alla musica fin da piccolissima, un’infanzia da bambina prodigio con oltre cinquanta titoli canori giovanili vinti e poi gli studi di canto e pianoforte.

All’inizio degli anni 90, mentre gira l’Italia in tournee come corista in un gruppo di professionisti, viene notata in una Discoteca da Roberto Zanetti (aka Robyx ndr) che le offre l’opportunità di lavorare come corista, da lui, in uno studio di registrazione. Il contratto con la casa discografica DWA la lancia come voce “Dance” in collaborazione con artisti affermati come i Double you (canta alcune parti delle celebri “Please Don’t Go” e “Part Time Lover”) e il rapper Ian Colin Campbell (aka Ice Mc) scovato dallo stesso Zanetti.

La svolta è datata 1994, la collaborazione con Ice Mc è l’inizio di un successo segnato da brani come “Take Away Your Color”, Think About The Way”, “It’s A Rainy Day” (settimo singolo più venduto del 1994), che conquistano le classifiche di tutto il mondo.

Proprio il progetto “Think About The Way” va ogni oltre più rosea aspettativa: il singolo finisce nelle charts di tutto il mondo; la ragazza che era stata individuata come Frontwoman del progetto non viene ritenuta idonea e al suo posto, infatti, per il Tour mondiale viene scelta proprio Alexia. A fine Tour si conteranno circa trecento date e numerose partecipazioni televisive. Non è finita: il pezzo viene addirittura selezionato per la colonna sonora di un film che diventerà un cult, Trainspotting. Le copie vendute saranno più di 2 milioni.

La critica e i fan si accorgono di lei, e il suo produttore decide di farla diventare una cantante solista.

Nell’estate del 1995 esce il suo primo primo singolo firmato Alexia: “Me And You” arriva al numero uno in classifica sia in Italia che in Spagna e la porta alla prima tourneé da solista.

Il 1996 è l’anno del nuovo singolo con il quale replica il successo ottenuto dal primo, “Summer Is Crazy” raggiunge i primi posti in Italia e in molti paesi dell’Europa.

Il suo primo album “Fan Club” esce nel 1997: contiene la hit “Uh La La La” e vende più di 600 mila copie, scala tutte le classifiche europee e si aggiudica molti dischi d’oro e di platino. Alexia colleziona un successo dietro l’altro, scala le classifiche internazionali e diventa la prima artista italiana a raggiungere la vetta dei passaggi radiofonici in Inghilterra, quindi ad esibirsi a Top Of The Pops.

Con il secondo album, “The Party”, uscito nel 1998, la cantante conquista un disco di platino con oltre 500.000 copie vendute. Due tra i singoli, “Gimme Love” e “The Music I Like” si attestano in cima alle classifiche, Alexia è l’artista italiana più gettonata dell’estate. L’album ottiene successi in Inghilterra, negli Stati Uniti e in Giappone facendo della cantante una star a livello internazionale.

Nel 1999 pubblica l’album “Happy”, dodici brani tra la dance, il pop e l’R&B; il singolo “Goodbye” un tormentone di quell’estate. Ricomincia a cantare dal vivo e nell’estate del 2000 pubblica “The Hits”, il primo greatest hits dell’artista, contenente il singolo “Ti amo Ti Amo”, insieme a tutti i suoi successi più grandi.

Tutte e due gli album entrano nelle charts di tutta Europa e ottengono numerosi dischi d’oro consacrando l’artista come una delle cantanti italiane più famose all’estero.

Dopo aver venduto oltre sei milioni di dischi, ottenuto dieci singoli top-ten di cui quattro al numero uno, Alexia ha preso parte a ben nove edizioni del Festivalbar e a quattro Festival di Sanremo, piazzandosi per tre volte al secondo posto (l’ultima con “Dimmi Come”, primo singolo estratto dal nuovo album “Alexia”, vince il Premio Volare e diventa anche il brano più trasmesso da tutti i network nazionali nei mesi successivi, stabilendosi al numero uno della classifica dei brani più suonati dalle radio) e riuscendo poi a vincere l’edizione del 2003 con il singolo “Per Dire Di No” che mette in risalto le incredibili doti canore della cantante. Il nuovo millennio segna in maniera definitiva l’abbandono al mondo della dance e alla sperimentazione di nuove sonorità Pop/Soul.

Anche per oggi vi abbiamo raccontato tutto! Se questo articolo vi fosse piaciuto, non dimenticate di mettere MI PIACE e CONDIVIDERLO sulle vostre bacheche e/o pagine!

Al prossimo appuntamento nostalgico con DancePills su Metropolitan Magazine Italia.

Sasso

Share.

About Author

Lascia un commento