Anteprima Gran Premio di Singapore – Il fascino della gara in notturna Il primo Gran Premio della stagione in notturna che apre le porte all'Asia

0

La Formula 1 in questo weekend passerà dal “tempio della velocità” di Monza al circuito di Marina Bay a Singapore, l’unica gara in calendario in notturna tra le strade di una bellissima città e di un pubblico molto caloroso.

Il Gran Premio di Singapore è il quindicesimo della stagione di Formula 1 2018, insieme a questo Gran Premio siamo arrivati anche al nostro quindicesimo appuntamento della rubrica <Anteprima Gran Premio>.

Si arriva al Gran Premio di Singapore con la consapevolezza che la Ferrari, ma nello specifico Sebastian Vettel non dovrà più sbagliare. Il distacco nella classifica piloti è di 30 punti tra l’inglese della freccia d’argento Lewis Hamilton e il tedesco del cavallino Sebastian Vettel.

Arrivati a questo punto l’unico obiettivo è vincere, ma mentre Lewis al suo fianco potrà contare sull’aiuto del compagno di squadra Valtteri Bottas, lo stesso non si può dire di Sebastian Vettel, dopo che la Ferrari ha annunciato il rookie monegasco come suo compagno nella prossima stagione ai danni del finlandese Kimi Raikkonen. | leggi qui la notizia

Credit Image: WEB

La Ferrari oltre a cercare di diminuire il gap dalla Mercedes deve evitare di fare ulteriori errori, questo vale sia per il muretto e sia per i piloti stessi, tutto ciò anche per evitare un brutto replay di Singapore 2017.

Curiosità:

Il gran premio di Singapore inizia a mescolare alcol e motori, infatti la chicane tra St. Andrew’s Road e Fullerton Road, nel punto in cui c’è il Cricket Club, prende il nome dal cocktail Singapore Sling. Inoltre, essendo una gara in notturna, di certo non si corre sotto il riflesso della luna, tanto meno le monoposto di Formula 1 hanno un’impianto per le luci, infatti, l’impianto per illuminare il Gran Premio di Singapore è costruito da 100 chilometri di cavi per alimentare ben 1600 proiettori, sostenuti a 10 metri d’altezza da 240 piloni d’acciaio, a loro volta serviti da 400 chilometri di fibre ottiche e 40 quadri elettrici.

Credit Image: Twitter @F1NightRace

Come in altri circuiti ad esempio in Canada, anche sulla pista di Singapore meno spesso, ma accade fanno invasione di pista grosse lucertole, come nel Gran Premio del 2016. Non è finito qui, gli intrusi in pista sono assurde qui, dove possiamo ricordare durante il Gran Premio del 2016 un commissario maldestro sul rettilineo e nel 2015 un ubriaco che fece invasione di pista.

Descrizione e conformazione del circuito:

Il circuito cittadino di Marina Bay è il circuito che presenta il maggior numero di curve nell’intero calendario di Formula 1, ben 23 curve, una nota importante inoltre è quella che sarà l’unica gara in notturna del calendario.

Il circuito del Gran Premio di Singapore, come quello di Austin, Interlagos e Abu Dhabi, è caratterizzato dal senso di marcia antiorario e si snoda per 5063etri, 23 curve e un totale da percorrere di 61 giri per un totale di 308706 chilometri. 

Credit Image: FIA

Su questo circuito il limite di velocità in pit lane scende dagli 80 km/h che abbiamo visto fin qui a 60 km/h che dovranno essere rispettati in tutte le sessioni di prove libere, di qualifica e in gara.

Le zone DRS presenti sono due, la prima zona si trova all’uscita della curva 4 e dura fino all’uscita della curva 5, mentre la seconda zona si trova tra la curva 22 e la curva 23.

“Ora dalla F1 reale si passa a quella virtuale con questo video introduttivo prodotto dal nostro redattore Gabriele Bassi” | VEDILO QUI

Un po’ di numeri sul circuito:

  • Il record in qualifica è di Sebastian Vettel con un tempo di 1:36.481
  • Il record in gara è di Lewis Hamilton con un tempo di 1:45.008
  • Il pilota più vincente è Sebastian Vettel (4 vittorie), seguito da Lewis Hamilton (3 vittorie), Fernando Alonso (2 vittorie), Nico Rosberg (1 vittoria)
  • Il poleman indiscusso di Marina Bay è Sebastian Vettel con 4 pole, seguito da Hamilton a quota 3 e Felipe Massa, Fernando Alonso e Nico Rosberg ad 1 pole.
  • Il pilota salito più volte sul podio è Sebastian Vettel (6 volte), seguito da Fernando Alonso e Lewis Hamilton (5 volte)

Anche per questo Gran Premio abbiamo l’anteprima Pirelli con le mescole scelte dai piloti per questo Gran Premio, dove ricordiamo sarà presente il “salto di mescola”, infatti la Pirelli ha portato a Singapore solo Soft – Ultrasoft -Hypersoft

Credit Image: Pirelli

Per rimanere in costante aggiornamento seguiteci su:
Instagram e sul nostro CANALE TELEGRAM

Credit Image: Pirelli

Share.

About Author

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo di 20 anni, studente di giurisprudenza (presso l'UniBa) ma appassionato di Formula 1 fin da bambino e tifoso della Ferrari, ma quando scrivo metto da parte ogni fede e divento il più imparziale degli imparziali. Tifoso di Kimi Raikkonen e Fernando Alonso ma allo stesso momento di ogni pilota che passa sul sedile della rossa di Maranello. Il mondiale? Mi auguro che lo vinca sempre il migliore.

Lascia un commento