Arrivato in Italia Cesare Battisti, sconterà il carcere ostativo

0

Arrivato in Italia l’aereo diretto dalla Bolivia con a bordo l’ex terrorista dei Pac, Cesare Battisti, arrestato ieri a Santa Cruz. Lo attende l’ergastolo nel carcere di Oristano.

Arrivato in un aeroporto di Ciampino blindato alle 11:38 di questa mattina. Ad attendere Cesare Battisti c’erano il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, e il ministro dell’Interno, Matteo Salvini. L’ex latitante verrà trasferito nel carcere di Oristano e collocato nel circuito di alta sicurezza riservato ai terroristi.

Cesare Battisti sull’aereo che lo riporta in Italia (Credits: www.tgcom24.mediaset.it)

L’arrivo all’aeroporto di Cesare Battisti

Il volo era partito dall’aeroporto Viru Viru di Santa Cruz in Bolivia, dove Battisti è stato arrestato ieri. L’ex latitante è sceso accompagnato da agenti della Polizia e dell’Aise, i servizi segreti italiani che si occupano degli esteri. Battisti è uscito dall’aereo senza manette. Ora so che andrò in prigioneha detto parlando con i funzionari dell’Antiterrorismo. È apparso rassegnato e tranquillo. Non ha mai abbassato lo sguardo mentre procedeva scortato dagli agenti. Ha ringraziato per come è stato trattato e per i vestiti più pesanti fornitigli in aereo. 

L’arrivo di Cesare Battisti a Ciampino (Credits: www.tgcom24.mediaset.it)

Le parole di Bonafede e Salvini

Ad attendere Cesare Battisti all’aeroporto c’erano il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, e il ministro dell’Interno, Matteo Salvini.

I ministri Salvini e Bonafede (Credits: www.tgcom24.mediaset.it)

Poco dopo l’arrivo di Battisti, ecco le dichiarazioni del ministro della Giustizia, Bonafede.


Mi piace dire che è un risultato storico: quando le istituzioni italiane sono compatte non ci ferma nessuno. Oggi l’Italia va a testa alta. Parliamo di un pluriomicida che si è macchiato di reati gravissimi. Il momento in cui la giustizia farà il suo corso è quando varcherà la porta del carcere”.

I due ministri, Salvini e Bonafede, mentre fanno le loro dichiarazioni su Cesare Battisti (Credits: www.chron.com)

Per il ministro Matteo Salvini, l’arresto di Cesare Battisti non è un punto d’arrivo ma un punto partenza.


“Spero di non incontrarlo da vicino. Oggi penso che l’Italia debba festeggiare, con troppo ritardo. È una giornata nel nome della giustizia, dell’onore, del buonsenso. L’Italia ha ritrovato centralità, rispetto e rispettabilità”.

Matteo Salvini con accanto il ministro Bonafede (Credits: www.repubblica.it)

In cella da solo e sei mesi di isolamento diurno è il trattamento che sarà riservato a Cesare Battisti, dovendo scontare la pena dell’ergastolo. L’ex terrorista rosso è stato consegnato agli agenti del Gom (gruppo operativo mobile della Polizia penitenziaria) ed è arrivato a Cagliari l’aereo diretto partito da Pratica di Mare che doveva condurre in Sardegna Battisti. Ora il trasferimento dell’ex terrorista verso il carcere di Oristano.

Patrizia Cicconi

Share.

About Author

Lascia un commento