Mission possible compiuta! 1-0 allo Shakhtar e Roma ai quarti di finale

0

Una Champions League ogni anno sempre più avvincente vuole regalare uno dei ritorni di ottavi di finale più interessanti questa stasera: Roma-Shakhtar Donetsk. Sta tutto nelle mani della Roma, perché crederci e puntare alla rimonta è possibile, data la necessità di un unico goal che garantirebbe il biglietto per i quarti di finale. Certo è che tutto dipenderà anche dagli avversari ucraini, sempre tecnici e taglienti attraverso le proprie ripartenze letali. 

FORMAZIONI

ROMA (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Naingolaan, De Rossi, Strootman; Under, Dzeko, Perotti.   All. Eusebio Di Francesco

SHAKTHAR DONETSK (4-2-3-1): Pyatov; Butko, Ordets, Rakitskiy, Ismaily; Stepanenko, Fred; Marlos, Taison, Bernard; Ferreyra.  All. Paulo Fonseca

Di Francesco schiera la stessa formazione della gara d’andata e in avanti spazio al tridente offensivo composto da Under, Dzeko e Perotti. Fonseca effettua un solo cambio rispetto alla partita d’andata: Ordets sostituisce Kryvtsov al centro della difesa.

Risultati immagini per di francesco e fonseca

Due ideologie a confronto: Fonseca e Di Francesco – immagine fonte web

PRECEDENTI

I giallorossi hanno affrontato la squadra di Paulo Fonseca 5 volte in Champions League, ma la Roma stavolta è chiamata a ribaltare la sconfitta subita in Ucraina per 2-1. I giallorossi si qualificano vincendo per 1-0 o, nel caso di gol avversari, con almeno due gol di scarto, mentre qualsiasi altro risultato manderebbe ai quarti lo Shakhtar Donetsk.

Risultati immagini per roma shakhtar

Un’immagine della gara d’andata tra Shakhtar e Roma – immagine di “Il Post”

CRONACA

Si decide tutto stasera, è un dentro-fuori troppo importante per la seconda italiana ancora presente in Champions League che deve smentire i propri precedenti e mostrare i propri valori e i propri meriti. Le squadre entrano sul terreno di gioco e si allineano al centro del campo, con Roma e Shakhtar unite durante l’inno simbolico della Champions che si apprestano a iniziare diretti dall’arbitro internazionale Mallenco.

I primi minuti di match descrivono al meglio la storia di questa partita: capitolini aggressivi alla caccia del goal e ucraini in attesa per poter sferrare le proprie ripartenze. Nonostante l’avvio propositivo della Roma, è lo Shakhtar a creare il primo vero pericolo al 10′ su calcio di punizione: palla in mezzo all’area di Bernard e Florenzi, di testa, devia il pallone che termina di un soffio a lato della porta romana. Un’occasione che mette non poco in apprensione la formazione di Di Francesco, permettendo agli ucraini un buon giro-palla data la scarsa pressione capitolina.

Risultati immagini per roma-shakhtar florenzi

Pericoloso il colpo di testa di Florenzi – immagine di “Calcio News 24”

Una partita in continua evoluzione porta la Roma a riprendere coraggio e possesso palla per impostare l’azione in avanti: al 24′ Perotti serve la sovrapposizione di Kolarov che controlla e crossa rasoterra nell’area piccola dalla sinistra, ma Pyatov, in uscita, anticipa Dzeko e respinge il pallone, sventando il pericolo imminente. Si susseguono diverse azioni offensive, ma i tentativi della squadra di Di Francesco non sembrano trovare buon esito, con lo Shakhtar che resiste. All’improvviso Fazio commette una piccolezza al 33′ che concede una ripartenza sanguinosa a Ferreyra: per fortuna del difensore argentino, l’attaccante brasiliano entra in area ma impatta male il pallone, facendolo finire fuori dallo specchio della porta.

I capitolini non sembrano voler ingranare totalmente la marcia giusta, permettendo a Taison una ripartenza poco dopo, superando Florenzi, obbligato a trattenerlo: Mallenco estrae cartellino giallo per il laterale difensivo giallorosso. Poche emozioni allo stadio Olimpico e primo tempo che si chiude, dopo 1′ di recupero, sullo 0-0. Parità di risultato e anche di occasioni realizzate: il destro di Dzeko bloccato da Pyatov per la formazione giallorossa, e la punizione di Bernard con la deviazione di Florenzi a lato di poco per la squadra di Fonseca.

Immagine correlata

Dzeko lotta per la conquista del pallone – immagine di “CalcioMercato.com”

Il via alla ripresa sembra quasi una contraddizione perché proprio quando lo Shakhtar aveva ripreso in mano il piglio del gioco, costruendo l’azione, al 52′ la Roma trafigge la difesa ucraina: Strootman, di prima intenzione, inventa per lo scatto di Dzeko sul filo del fuorigioco, con l’attaccante bosniaco che anticipa l’uscita di Pyatov e con l’esterno destro mette in rete l’1-0 indispensabile!

Risultati immagini per roma-shakhtar 13 marzo

La speranza del goal di Dzeko – immagine di “Calcio News 24”

Adesso la squadra di casa non deve assolutamente permettersi di dormire sonni tranquilli perché manca ancora tantissimo alla fine del match, soprattutto contro una squadra come lo Shakhtar che è sempre imprevedibile e temibile. Su ripartenza degli avversari dell’Olimpico e della Roma Manolas viene ammonito per aver commesso un entrata fallosa su Taison.

In seguito ad una spinta grintosa degli ucraini che mettono in apprensione i padroni di casa, la Roma si ripropone in avanti grazie ad una apertura di De Rossi al 62′: aggancio strepitoso di Nainggolan che appoggia per Dzeko al limite dell’area, ma l’attaccante bosniaco calcia di destro sul secondo palo facendo finire la palla fuori di un soffio! Appena dopo l’occasione sfumata, l’allenatore capitolino opta per una forza fresca e quindi per il primo cambio di partita: dentro Gerson e fuori Under, soprattutto per garantire maggiore copertura.

La gara ora circola su due binari distinti: la formazione ospite gestisce palla nel tentativo di trovare un varco nella difesa della Roma, e la squadra di Di Francesco attende e tenta di ripartire in contropiede per chiudere definitivamente i giochi. Nel frattempo c’è un intervento in netto ritardo di Stepanenko nei confronti di Perotti che costringe Mallenco a estrarre il cartellino giallo.

Risultati immagini per roma-shakhtar 13 marzo

Roma vs Shakhtar – immagine fonte web

Al 73′ però la formazione giallorossa spreca un’opportunità colossale con il neo-entrato Gerson: cambio di gioco perfetto di Kolarov per l’arrivo in corsa di Gerson sul secondo palo, ma il giocatore brasiliano perde tempo e spreca tutto calciando addosso al difensore ucraino. Appena dopo l’allenatore dello Shakhtar capisce la necessità di aria nuova ed effettua un cambio: dentro Alan Patrick e fuori Stepanenko.

Appena 3′ dopo la partita si fa ancora più infuocata, con i nervi a fior di pelle da parte di tutti gli attori di gara: prima Fred viene ammonito per aver commesso fallo tattico su Strootman, poi Ordets indebolisce ancor di più i propri compagni di squadra perché viene espulso per fallo da ultimo uomo su Dzeko che si stava lanciando in porta. Lo Shakhtar rimane in 10 contro 11 ma non si vuole minimamente arrendere agli ostacoli di gara, continuando a creare azioni avvolgenti.

Risultati immagini per roma-shakhtar ansa

Tutti contro Dzeko – immagine di “Ansa.it”

10′ più recupero alla fine del match e tensione alle stelle a causa di un’azione improponibile di Marlos che, a gioco fermo, si avventa sul pallone per riprendere velocemente, spintonando però un raccattapalle, per poi scatenare una rissa che viene così sedata da Mallenco: cartellino giallo per Ferreyra. Nonostante l’inferiorità numerica, la squadra ucraina preme e non molla un colpo, compiendo anche un altro cambio per provare a svoltarla: fuori Marlos per l’ingresso di Dentinho.

Al rintocco del 90′ la formazione giallorossa effettua l’ultimo cambio del match, favorendo l’ingresso in campo di El Sharaawy per l’uscita trionfante di Dzeko tra gli applausi scroscianti, con l’arbitro di gara che al tempo stesso dichiara i 4′ di recupero. Tanta tensione e fermento allo Stadio Olimpico negli ultimi istanti del match, ma finalmente la fine arriva e il risultato di 1-0 per la Roma porta al raggiungimento meritato del loro obiettivo: i quarti di finale di Champions League. Shakhtar che tutto sommato esce dalla massima competizione a testa alta, nonostante il brutto gesto legato al raccattapalle che non lascia indifferenti.

Immagine correlata

Festeggiamenti per il passaggio ai quarti di finale della Roma – immagine di “quotidiano.net”

di Yvonne Alessandro

Share.

Lascia un commento