EV | Collaborazione tra Roborace, Italdesign e Data:Lab Munich per il machine learning

0

Nella giornata di oggi, Roborace ha annunciato un’importante collaborazione con Italdesign e Data:Lab Munich. La collaborazione riguarderà l’attività di ricerca e sviluppo sul machine learning con l’obiettivo di “scoprire nuovi approcci all’intelligenza artificiale e la robotica”.

Roborace Italdesign Data:Lab Munich – L’accordo di collaborazione stipulato tra le diverse società riguarderà la creazione di un team di data science. Quest’ultimi si occuperanno dell’implementazione innovativa di algoritmi di machine learning ad alta prestazione sulla mobilità futura. L’obiettivo è di spingere il machine learning al limite e di trasferire le nuove tecnologie e gli sviluppi a tutti i partners. Altro importante annuncio dopo quelli di FCA con Aurora e di Renault-Nissan con Waymo della scorsa settimana.

La partnership utilizzerà la Roborace DevBot 2.0 come vettura di sviluppo la quale può sia essere guidata dall’uomo che andare autonomamente. Il sistema di guida autonoma (ADS) di Roborace verrà messo a disposizione della partnership che, in questo modo, potrà usufruire anche delle competenze tecniche della società con sede a Londra.

La collaborazione permetterà di sviluppare i primi risultati ottenuti da Roborace nella “Season Alpha” dove alcune vetture a guida autonoma si sfidano in alcune gare. La prima di queste è avvenuta a Monteblanco, in Spagna, lo scorso mese dove, tra i protagonisti, c’era anche Dani Clos. Di seguito alcune dichiarazioni dei principali artefici di questa collaborazione.

Roborace Italdesign Data:Lab Munich Monteblanco DevBot 2.0
Alcuni scatti della prima corsa a Monteblanco – Photo Credit: Roborace

“E’ incredibilmente emozionante annunciare questa collaborazione con due aziende leader nella ricerca e nel design nell’automotive. Questo è un perfetto esempio della filosofia di Roborace “Research to Road” per il futuro del motorsport. La ricerca all’avanguardia richiede una sperimentazione che spinge verso l’ignoto o l’inesplorato. Le gare realizzate da Roborace su circuiti chiusi spinge in questa direzione, aiutando a scoprire nuovi approcci sull’intelligenza artificiale e robotica. Lo scopo finale è quello di creare strade più sicure”Bryn Balcombe, CSO di Roborace

“Le vetture di Roborace ci forniranno un ambiente molto sfidante e dinamico per il nostro sviluppo di machine learning. L’unicità della combinazione del machine learning e delle corse è molto attrattiva e ci permette di testare rapidamente delle idee estreme”Marc Hilbert, Team Lead Engineering and Product Technologies, Data:Lab Munich

“Siamo molto entusiasti di lavorare ad un progetto così ambizioso e stimolante perché ci permette di esplorare scenari futuri. Questa è un’occasione unica per me ed il mio team per sviluppare, testare e finalmente le nostre abilità nel machine learning utilizzando la tecnologia messa a disposizione da Roborace. Lo stato dell’arte nei sensori e nel setup hardware, insieme alle diverse competenze di tutti i partners, assicurano i migliori risultati e permetteranno di provare idee a cui nessuno ha mai pensato fino ad ora”Ralph Schuenemann, Head of Electrics/Electronics di Italdesign

SEGUICI SU:

CANALE INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
CANALE TELEGRAM: https://t.me/MMImotorsport
PAGINA TWITTER: https://twitter.com/MmiMotorsport
NEWS MOTORI: https://www.metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/ 
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw

Share.

About Author

Appassionato di motori con uno sguardo attento all'innovazione tecnologica. Scrivo per passione e per condividere le mie idee sul motorsport. Ospite del NIO Formula E Team all'ePrix di Parigi 2018. Per Metropolitan Magazine Italia mi occupo di Formula E.

Lascia un commento