Extreme E | La tappa in Brasile sarà a Parà

0

Dopo la Groenlandia, Alejandro Agag ha ufficializzato la tappa brasiliana per salvare l’Amazzonia.

Extreme E Brasile – Parà sarà la tappa brasiliana della Extreme E che voleva fortemente un round nella foresta pluviale amazzonica.

Extreme E Brasile – Santarem per la rivoluzione

Santarem è il luogo preciso scelto per la seconda tappa della Extreme E che prenderà vita nel 2021. Santarem si trova sulla confluenza tra i fiumi Amazon e Tapajos, nel nord del Brasile, a circa 500 miglia dalle due più grandi città dell’Amazzonia brasiliana: Manaus e Belem. Alejandro Agag voleva fortemente una tappa in Amazzonia viste le recenti difficoltà con il fuoco, che ha decimato porzioni di foresta.

Agag, il creatore e l’ideatore di questa nuova, rivoluzionaria categoria si è detto molto contento della nuova tappa della Extreme E:

“Sono lieto che andremo in Amazzonia nella prima stagione. Extreme E punta a utilizzare la sua posizione di sport rivoluzionario di livello mondiale come strumento per mettere in luce i problemi che affliggono il nostro pianeta e i suoi ecosistemi unici – e ci sono poche località più rilevanti in questo senso rispetto all’Amazzonia. Una serie di problemi riguardano la salute a lungo termine della foresta pluviale qui, con deforestazione e incendi tra i più attuali e urgenti, in questo momento. In realtà mi trovavo in questa posizione precisa solo un mese fa, dove abbiamo visto foreste incontaminate, che ora sono state decimate dal fuoco.

Extreme E Brasile
Record di incendi per l’Amazzonia in questo 2019 – Photo Credit: dal web

La nostra gara si svolgerà nella regione di Santarem, nello stato di Para, che è già stata disboscata e gravemente colpita da danni da fuoco. Extreme E supporterà anche i vigili del fuoco volontari che lavorano nella regione per garantire che abbiano la formazione e le attrezzature necessarie per continuare in modo sicuro ed efficace a svolgere l’incredibile lavoro che stanno già svolgendo. Abbiamo anche in programma di aprire un sistema mondiale, per invitare i fan del motorsport a contribuire a ulteriori sforzi di reimpianto e sostenere il nostro programma legacy.” – Alejandro Agag

Extreme E Brasile – Francisco Oliveira

Ad aggiungere qualcosa alle parole di Agag è stato Francisco Oliveira, uno dei maggiori esperti brasiliani di conservazione del territorio e nello specifico del territorio amazzonico:

“La perdita di foreste tropicali rappresenta una delle maggiori sfide globali del nostro tempo e il Brasile è al centro di questa sfida. I problemi che affliggono l’Amazzonia sono ben documentati ed è giunto il momento di concentrarsi sulle soluzioni in grado di bilanciare la conservazione delle foreste. Sono rimasto incuriosito quando ho sentito parlare per la prima volta dei piani di Extreme E di utilizzare lo sport come veicolo per la sensibilizzazione. Credo che questa serie di gare elettriche offra un modo innovativo di sensibilizzare il nuovo pubblico e ispirare azioni positive per la protezione e la salute futura e del pianeta. Non vedo l’ora di aiutare gli organizzatori di Extreme E e fornirò consigli per garantire che gli obiettivi di conservazione della serie siano supportati in modo responsabile ed efficace.” – Francisco Oliveira

Extreme E Brasile
Agag con alcuni esponenti brasiliani – Photo Credit: Extreme E Live

SEGUICI SU:

Share.

About Author

Classe '98, studente di Ingegneria meccanica, romano e una passione per i motori che scorre nelle vene sin da piccolo. Rimasto stregato dalla F1 e successivamente dall'elettrizzante Formula E! Accreditato al Berlin ePrix 2019 du Formula E

Lascia un commento