F2, GP Bahrain – Markelov piazza la prima vittoria in stagione

0

Primo successo in stagione per il campioni in carica della Russian Time, con Markelov che chiude un week-end cominciato malino ma concluso ottimamente con la bellissima gara in recupero di ieri e la vittoria appena conquistata. Solido Gunther, duello pazzesco tra i due della Carlin. Russel da rivedere nelle partenze. Qui la classifica.

IL RACCONTO

Il circus della Formula 2, dopo la fantastica gara di ieri che ha visto un Norris mostruoso ed un Markelov straordinario, torna in pista per la gara sprint. Come vi abbiamo già spiegato, le prime posizioni sono invertite rispetto all’ordine di arrivo della gara di ieri.

Intanto da registrare subito un problema per la Prema di Gelael, il quale dovrà partire dalla pit lane per non essere riuscito a partire durante il giro di formazione. 

George Russel in azione – PHOTO CREDITS: George Russel twitter

Partenza subito molto intensa. Allo spegnimento dei semafori, le due ART di George Russel e Jack Aitken insieme a Santino Ferrucci rimangono completamente ferme, venendo sfiorati pericolosamente dagli altri concorrenti. Dunque un week-end da dimenticare per l’atteso Russel, che ha già fallito lo stacco frizione in gara1 ripetendosi anche quest’oggi. 

Intanto lì davanti De Vries, scattato benissimo alla partenza e sopravanzando Gunther, fa l’andatura proprio sul pilota della Arden, che viene superato da un indiavolato Markelov, autore nella giornata di ieri di una gara da play station. 

PHOTO CREDITS: Arden Motorsport Twitter

Piccolo problema per il dominatore della gara di ieri. Lando Norris, in uscita dall’ultima curva, sembra avere un cedimento meccanico, probabilmente al cambio, che però istantaneamente sembra rientrato perdendo la posizione sull’italiano Luca Ghiotto, poi riconquistata poco dopo. Russel prova a far dimenticare una gara segnata sin dall’inizio, facendo segnare il giro più veloce. 

Dietro, interessante il duello tra Fukuzumi ed il nostro Antonio Fuoco, con il giapponese a sopravanzare l’italiano che a sua volta si riprende la nona posizione. 

Al giro 10 sorprende il pit stop della Prema di De Vries, che al momento cede la leadership della gara ad Artem Markelov, con l’olandese del team italiano che rientra in 13esima posizione. Servirà aver messo la gomma nuova nei confronti di chi invece farà una gara senza sosta? Vedremo. 

PHOTO CREDITS. De Vries Twitter

Al giro 12 comanda Markelov, davanti a Gunther e Sette Camara rispettivamente a 1.9 e 3.8 di distacco. Interessante la bagarre tra Boschung e Fuoco nelle retrovie, con l’italiano che ha provato l’attacco ma lo svizzero si difende bene e l’italiano deve rimandare i suoi intenti.

Da tenere in considerazione il passo gara che sta mantenendo de Vries. Con gomma nuova, sta girando mediamente con un secondo e mezzo in meno rispetto ai primissimi. In pochi giri, anche sensa l’utilizzo del DRS e sfruttando il grip della gomma nuova in frenata, fa fuori Albon, Latifi, Maini, Boschung e mette nel mirino la quinta posizione di Luca Ghiotto. 

PHOTO CREDITS. Carlin Twitter

Intanto si accende la lotta intestina alla Carlin. A causa di un bloccaggio alla prima violenta staccata, Sette Camara perde gap nei confronti del compagno di squadra. Ora Norris è praticamente nei tubi di scarico del brasiliano. Vedremo cosa succederà, visto che i due piloti Carlin hanno nel mirino la Arden di Gunther per la seconda posizione, con Markelov che sembra tranquillo lì davanti. 

Strenua difesa di Sette Camara nei confronti degli attacchi del compagno Norris. Intanto de Vries ha superato Ghiotto e si è portato in quinta posizione. A posteriori, forse si poteva rischiare di fare la gara con un solo set senza fare il pit stop? Vedremo in sede di analisi. 

Share.

About Author

Lascia un commento