Fiorentina-Napoli 0-0: pareggio senza reti al Franchi

0

Al Franchi termina in pareggio tra Fiorentina e Napoli, tante occasioni per entrambe le squadre ma nessun gol.

PRECEDENTI E STATISTICHE:

La Fiorentina è ancora imbattuta in questo inizio 2019 ed è reduce da sei risultati utili consecutivi tra campionato e Coppa Italia. Dopo aver travolto per 7-1 la Roma in Coppa Italia, nell’ultima partita i viola hanno pareggiato 1-1 in rimonta contro l’Udinese. La squadra di Pioli galleggia sempre in zona Europa con i 31 punti in classifica, a -4 dall’Europa League e a -5 dal quarto posto che vale la Champions League. Il Napoli è riuscito a lasciarsi alle spalle la brutta sconfitto subita in Coppa Italia contro il Milan, vincendo nella gara interna contro la Sampdoria. La squadra di Ancelotti è ora a -9 dalla Juventus e ha un margine di 11 punti sul terzo posto occupato dall’Inter.

Ultimo precedente: Fiorentina-Napoli 3-0 (34′, 62′ e 93′ Simeone), il famoso match che costrinse il Napoli di Sarri ad abbandonare definitivamente il sogno scudetto nonostante il successo di sette giorni prima all’Allianz Stadium contro la Juventus.

Risultati immagini per fiorentina napoli simeone
Il ”Cholito” Simeone dopo la tripletta nell’ultimo Fiorentina-Napoli
(CREDIT: gazzettafannews.it)

IL TABELLINO:

FIORENTINA (3-4-1-2) Lafont; Ceccherini, Pezzella, Hancko; Dabo, Edimilson, Veretout, Biraghi; Gerson; Chiesa, Muriel.

NAPOLI (4-4-2) Meret; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Mariu Rui; Callejon, Allan, Fabian, Zielinski; Insigne, Mertens.

MARCATORI:

AMMONITI: 42′ Dabo, 50′ Veretout, 54′ Callejon, 56′ Zielinski, 72′ Ghoulam, 91′ Maksimovic.

ARBITRI: Calvarese (direttore di gara), Ranghetti-Vivenzi (assistenti), Mariani (IV uomo), Pasqua (VAR), Del Giovane (AVAR).

STADIO: Artemio Franchi, Firenze

CRONACA MATCH:

Dopo il minuto di silenzio in onore delle vittime dell’incendio al centro sportivo del Flamengo, comincia la partita. Dopo solamente 3′ ci sono problemi al bicipite femorale destro per Mario Rui che non riesce a proseguire la gara e lascia il posto a Ghoulam. La prima palla gol della partita arriva al 6′: Veretout perde una palla in uscita, Zielinski calcia, Lafont para ma lascia il pallone sui piedi di Insigne che si divora l’1-0. Altra occasione per il Napoli al 10′ con Ghoulam che serve una grande palla a Mertens ma il belga calcia addosso a Lafont. Il primo lampo per la Fiorentina arriva al 18′ con Chiesa che, servito bene da Gerson, si gira e calcia ad incrociare, decisiva la deviazione di Hysaj. Al 22′ Callejon, servito da Mertens si mangia anche lui il gol dell’1-0 a porta spalancata. Al 27′ Meret salva i suoi con una grande parata su conclusione di Veretout, in inserimento centrale. Dopo il grande intervento di Meret, arriva anche quello di Lafont che, ancora una volta, nega il gol a Mertens al 35′. Grande azione combinata tra Muriel e Chiesa, al 40′, ma è bravissimo Allan ad intervenire in copertura sul primo palo. Nei 3′ di recupero assegnati, Insigne sfiora il vantaggio con una conclusione sporca, deviata da Biraghi, che per poco non sorprende Lafont.

Il primo tempo si conclude sul punteggio di 0-0.

Nel secondo tempo si riparte con gli stessi uomini che avevano terminato i primi 45′. Il Napoli ancora ad un passo dall’1-0 con Zielinski che calcia a botta sicura su scarico dietro di Callejon ma Lafont compie l’ennesimo intervento miracoloso e salva la Viola. Il primo cambio per la Fiorentina arriva al 56′: esce Hancko, entra Vitor Hugo. Al 61′ arriva anche il secondo cambio per Ancelotti: esce Mertens, dopo una prestazione insufficiente, entra Milik. Fase della gara dove entrambi gli allenatori provano a cambiare gli uomini per cercare di sbloccare il risultato: nella Fiorentina esce Gerson, entra Mirallas. Al 71′ ci prova Fabian con una grandissima conclusione a giro dai 25 metri che esce di nulla. L’ultimo cambio nel Napoli arriva al 77′: esce Insigne, entra Verdi. Anche Pioli è costretto a giocarsi l’ultimo cambio a causa di un infortunio di Mirallas, appena entrato, al suo posto Simeone. A causa di un altro infortunio ai danni di Pezzella, la Fiorentina è costretta a giocare in 10 gli ultimi 5+ recupero di gara, avendo finito i cambi. Milik al 92′ si mangia il vantaggio per i suoi su una grande palla di Callejon.

Il match si conclude sul risultato di 0-0.

Pareggio tutto sommato giusto anche se il Napoli ha creato più palle gol rispetto alla Fiorentina. Partita molto divertente nel primo tempo, un po’ meno nei secondi 45′.

Share.

Lascia un commento