Fonseca al comando: le fiches della Roma sul calciomercato

0

I capitolini smuovono, come pochissimi club italiani, le acque torbide del calciomercato estivo. La ricostruzione del club passa dalle calde contrattazioni dell’attuale fase di mercato. Petrachi vuole consegnare a Fonseca una rosa all’altezza: il portoghese, inseme ai dirigenti, detta le regole.

La Roma ascolta il suo tecnico in sede di mercato: Fonseca, insieme a Petrachi, sta costruendo in prima persona la futura rosa dei capitolini che affronterà la prossima stagione sportiva con l’obiettivo di (ri)tornare in Champions League. I giallorossi si stanno muovendo pesantemente sul calciomercato: tra acquisti e cessioni, il club di Pallotta risulta uno dei più attivi.

Dopo aver piazzato i colpi Pau Lopez, Mancini, Spinazzola, Veretout e Diawara, Fonseca attende altri innesti per disegnare definitivamente la rosa del prossimo anno. Petrachi dovrà, prima di assecondare i desideri del portoghese, piazzare qualche esubero della passata gestione sportiva targata Monchi. Vendere per acquistare: ecco il diktat di Trigoria. Scopriamo tutti gli ultimi movimenti romanisti.

fonseca-petrachi-roma
Fonseca e Petrachi, il duo al comando della gestione sportiva (Credit: Giallorossi.net)

Gli esuberi della Roma

Una partita di poker complicata ma esaltante. Il calciomercato della Roma potrebbe essere descritto esattamente in questo modo. Dopo le prime trattative portate vittoriosamente a termine, i capitolini hanno (quasi) terminato le fiches da mettere sul banco del mercato. Nessun allarmismo: Petrachi, direttore sportivo arrivato dal Torino, dovrà reperire i liquidi necessari per puntellare ancor di più la rosa dai numerosi esuberi.

Cedere per incamerare nuove fiches da spendere sul tavolo ingordo del calciomercato. In casa Roma c’è tanto da lavorare ma, fortunatamente per Pallotta, i liquidi per i nuovi arrivi dovrebbero arrivare dagli stessi tesserati, ormai indesiderati, del club. Calciatori che, messi in vendita, potrebbero risultare determinanti per il prossimo futuro romanista.

Per un francese che è arrivato (Veretout), altri due sono con la valigia in mano: N’Zonzi e Gonalons attendono di scoprire le nuove destinazioni. L’ex Lione, arrivato a Roma per 5 milioni di euro, potrebbe tornare nel suo vecchio club. I giallorossi, per liberarlo, chiedono almeno 4 milioni di euro. Più complicata la situazione del campione del mondo: N’Zonzi spinge per partire a titolo definitivo ma le richieste pervenute, non soddisfano Petrachi che chiede 20 milioni. Si cerca una sistemazione tra Ligue 1 e Premier League.

Fonseca: grane Olsen, Pastore e Dzeko

Proprio il massimo campionato inglese sembrava interessato ad Olsen ma, ultimamente, la pista anglosassone si è raffreddata. La Roma chiede 8 milioni ma, al momento, tutto tace. Aumenta l’interesse per Defrel: il Cagliari ha trovato l’accordo con Pallotta sulla base di 13 milioni di euro ma il calciatore non è molto convinto della destinazione. La Fiorentina potrebbe insidiare il club sardo? Possibile ma, per adesso, si registrano solo fiochi sondaggi.

Piazzare Pastore risulterebbe un capolavoro pazzesco targata Petrachi: l’argentino ha un ingaggio importante e la Roma chiede, per ammortizzare decentemente la minusvalenza, almeno 18 milioni di euro. Il “Flaco” ha rifiutato la Cina ma Giampaolo, mister del Milan, è un suo grande estimatore. Resta complicata la sua cessione: Fonseca tenterà, controvoglia, di rilanciarlo per renderlo appetibile sul calciomercato.

Questione Dzeko: il bosniaco continua a segnare nelle amichevoli ma i suoi pensieri sono rivolti all’Inter di Conte. I nerazzurri offrono 12/13 milioni di euro mentre la Roma è fossilizzata sulla richiesta di 20. È una situazione che, molto probabilmente, si risolverà col tempo.

Più di 60 milioni (possibili) dagli esuberi per tuffarsi sugli ultimi acquisti. Petrachi ci prova, Fonseca attende ed i tifosi sognano.

roma-calciomercato-fonseca
Robin Olsen, in uscita dalla Roma (Credit: Agenti Anonimi)

Le entrate future: gli obiettivi

Quel possibile tesoretto sarebbe, interamente, immesso nel calciomercato per completare, definitivamente, la rosa giallorossa che affronterà la stagione sportiva 2019/20. Fonseca, nonostante i numerosi arrivi, chiede altri innesti per competere con le big italiane. Obiettivo: tornare in Champions League sfoggiando un calcio frizzante ed aggressivo.

Alessandro Florenzi, schierato nelle prime uscite da esterno alto, potrebbe coprire la casella lasciata vuota dall’addio di El Shaarawy mentre Karsdorp, se darà garanzie fisiche e tecniche, dovrebbe diventare il titolare della fascia destra con Santon (e Spinazzola adattato) pronto a subentrare dalla panchina. Petrachi è ancora alla ricerca di un quarto, ultimo, difensore centrale: Alderweireld è il prescelto ma il Tottenham, nonostante la prossima scadenza del contratto, richiede il pagamento della clausola.

Se queste condizioni non si modificheranno con il tempo, la Roma sposterà il suo sguardo altrove. Piacciono Nkoulou e Lyanco del Torino e Verissimo del Santos ma il nome nuovo è Rugani della Juventus. I giallorossi non si fidano completamente delle condizioni fisiche di Karsdorp e, proprio per questo motivo, stanno muovendo importanti passi per Hysaj: il Napoli chiede 20 ma i romani sono sicuri di spuntare un cospicuo sconto a De Laurentiis.

suso-calciomercato-roma
Suso del Milan (Credit: Daniele Buffa/Image Sport)

Fonseca attende Higuain e…Suso

Le ultime fiches spendibili della partita di poker potrebbero essere messe su Higuain e Suso. L’argentino è l’obiettivo numero uno per l’attacco dei capitolini: l’accordo con la Juventus è stato trovato da tempo immemore (9 milioni di prestito più 27 di riscatto) ed il “Pipita“, lentamente, si è convinto del progetto giallorosso. La lauta buonuscita che Agnelli elargirà al sudamericano, dovrebbe concludere definitivamente questa telenovela.

Lo spagnolo, nonostante la presenza di Under nel ruolo, potrebbe diventare un concreto obiettivo di calciomercato. Il Milan, che ha piazzato Andrè Silva al Monaco per 30 milioni, spara alto: 38 milioni. A queste cifre, la trattativa non decollerà mai. Dopo aver ricevuto il secco “No” di Maldini per la prima offerta (cash più Defrel), la Roma avrebbe inserito Schick, stimatissimo da Giampaolo, nelle contrattazioni. I contatti tra le due società continuano.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELL’AUTORE

Pagina Facebook dell’autore

Account Twitter autore

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Share.

About Author

Lascia un commento