Formula 1 | Pagelline GP Cina 2019

0

GP numero 1000 della storia che si è corso in Cina. Un Gran Premio color oro, oro come la splendida epoca dei Tang e dei Ming che hanno resa gloriosa la storia del grande impero cinese. Un pò meno però la gara, noiosa come non mai, una come tante altre. Potevano organizzare un pò meglio? Penso di si! Ma ora godiamoci le Pagelline del GP Cina 2019!

Pagelline GP Cina 2019 – 1000 GP che non vorremmo così

VOTO 10 A L. HAMILTON: Imbattibile ed indistruttibile proprio come la sua auto. Una simbiosi perfetta tra uomo e macchina che inizia a dare i suoi risultati. Nel paddock si vocifera che Lei abbia il DNA di Lui ed è per questo che va così forte. Che sia stato Ginetto a vincere un GP tondo, il numero 1000, non è un caso visto che è il Re di questa Formula 1.

pagelline gp cina 2019 lewis hamilton
Lewis Hamilton vincitore del GP della Cina – Photo Credit: Mercedes AMG Motorsport Facebook Account

VOTO 9 A K. RAIKKONEN: Una bella gara nonostante la noia che, perfino lui ha provato nel suo abitacolo pronunciando un classico “bwoah” tra un giro e l’altro. Bei sorpassi, puliti e decisi come solo un maestro sa fare!

VOTO 8 A C. LECLERC: Magistrale, come sempre. Il giovane monegasco sa gestire al meglio la tensione ma soprattutto sa rispondere a dovere alle domande che i media gli pongono. Ha un gran potenziale, necessario ad infrangere in futuro ogni record del Re.

VOTO 7 AD A. ALBON: Il pilota della Toro Rosso sbatte, si gira ma poi si riprende subito. Per essere il suo primo GP in Cina, ha dato prova di sé acciuffando un punticino non indifferente che pesa nella lotta personale contro il suo compagno di squadra.

VOTO 6 A S. VETTEL: E’ arrivato lì dove poteva arrivare, dando il massimo ed ottenendo il massimo dalla sua auto. Un momento di lucidità per lui in una gara importante durante il controsorpasso maturato su Verstappen, sinonimo che Seb non è ancora caduto nello sconforto più totale. Peccato per il compagno di squadra, un pò rognosetto da gestire.

VOTO 5 A V. BOTTAS: Era partito col bottas iniziale, ma inizia a somigliare più al pilota degli anni scorsi. Unica differenza? La barba che sembra stia perdendo quel potere arcano che infondeva al finlandese. Speriamo di rivederlo più attivo e combattente a Baku.

VOTO 4 ALLA McLAREN: Voto non dato dalla condotta del weekend di gara ma dalla sfortuna in questi GP. Due ritiri nelle prime due gare da parte di Sainz ed il doppio scontro causato da Kvyat in gara ieri. Quest’anno la vettura inglese c’è, è competitiva ma si mette dietro la sfortuna. Che non ci sia dietro Fernando Alonso?!

VOTO 3 A D. KVYAT: Non ci ha messo troppo ed alla fine è tornato davvero, il nostro Torpedo! Ieri vittime del suo mirino le McLaren! Perché? Secondo qualche indiscrezione pare che il colore della livrea McLaren lo attiri allo stesso modo in cui il color rosso attira i tori!

VOTO 2 ALLA FERRARI SF 90: Una vettura un pò difficile da capire, altalenante e poco costante. C’è quando da il massimo e si rompe, o quando come a Melbourne e in Cina va lenta ma è affidabile. Bisogna trovare una via di mezzo al più presto!

VOTO 1 AL GP NUMERO 1000: Sarà un GP d’oro, ma proprio non ci siamo. Insomma cosa si è fatto per ricordare i bei tempi andati? Poco o nulla. Si vede che ora alla direzione della F1 c’è chi passione non ne ha ma pensa solo ad intascarsi dei soldi. Il povero Bernie avrebbe fatto sicuramente di meglio.

VOTO 0 A N. ROSBERG: Diventato ormai uno youtuber, una star del web, come neanche Yotobi e compagnia bella riescono a fare. Da campione del mondo a questo beh.. giudicate voi.

SEGUICI SU:

CANALE INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
PAGINA TWITTER: https://twitter.com/MmiMotorsport 
CANALE TELEGRAM: https://t.me/MMImotorsport
NEWS MOTORI: https://www.metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

Share.

About Author

Mi presento: sono Raffaello Caruso, classe '94 di Catanzaro studente presso l'Università degli Studi "L'Orientale" di Napoli, e da sempre sono un grande appassionato di motori. Coltivo questa grande passione dall'età di 3 anni grazie a mio padre che da sempre mi ha istruito nel "culto dei motori" e, sempre grazie a lui, all'età di 8 anni ho partecipato in maniera agonistica a diverse competizioni di GoKart. Seguo assiduamente ogni competizione motoristica a quattro ruote, soprattutto la F1 di cui sono grande appassionato. Puoi trovarmi anche qui: Instagram, Youtube

Lascia un commento