Formula E | Luca Filippi verso Roma

0

Luca Filippi è certamente il pilota più atteso. Il pilota di Savigliano rappresenterà la pattuglia italiana nell’ePrix di Roma alla guida della monoposto cinese NIO.

Il vice-campione del mondo Gp2 2011 è il pilota più atteso per l’ePrix che si svolgerà in questo fine settimana nella Capitale. Il pilota NIO si è detto molto emozionato e molto felice che la Formula E sia finalmente sbarcata in Italia definendo il circuito come “molto interessante” sia per la sua struttura che per la sua location. Recentemente il pilota di Savigliano è stato intervistato da Chiara Iacobini de l’Automobile dove ha parlato della sua nuova esperienza in Formula E.

Luca Filippi – Photo Credit: fiaformulae.com

Luca Filippi ha definito la Formula E una categoria dove “le gare sono divertenti, combattute e molto equilibrate”. Il pilota NIO ha proseguito sottolineando che la Formula E è stata in grado di creare una piattaforma che intercettasse un reale bisogno del mercato dell’automobile. La categoria full-electric rappresenta “un banco di prova sportivo che è stato subito apprezzato dai costruttori”. Stando a quanto dichiarato dall’italiano, il trend evolutivo della Formula E continuerà per almeno 5-6 anni data la pianificazione effettuata per le prossime stagioni.

Le aspettative sull’ePrix di Roma

Le aspettative sull’appuntamento romano di questo sabato sono altissime. Per il pilota ex Auto GP ed Indycar, l’ePrix di Roma rappresenta un appuntamento speciale. Per la prima volta la Formula E correrà a Roma, nello stesso luogo in cui venne presentata la prima vettura di Formula E. La possibilità di fare bene c’è ed il pilota italiano non vuole disattendere le aspettative. Sarà importante trovare fin dalle prove libere il feeling con il tracciato.

Nella sua prima stagione di Formula E, Luca Filippi ha solamente ottenuto un punto frutto del 10 mo posto all’ePrix inaugurale di Hong Kong. Da quella corsa, il pilota NIO non è mai riuscito a ripetersi a causa di alcuni errori e dell’inesperienza nella serie full-electric.

Luca Filippi Hong Kong ePrix – Photo Credit: Luca Filippi Twitter

Roma è un palcoscenico perfetto per questa serie. Personalmente, mi piace molto il contrasto tra la storia antica di Roma e la tecnologia della Formula E. I romani sono quelli che hanno rinnovato il mondo, quindi la Formula E è un omaggio a questa attitudine all’innovazione – Luca Filippi a “l’Automobile”

Tuttavia, ha concluso alcuni ePrix nelle posizioni subito fuori dalla top-10. Filippi ha comunque mostrato a tratti di avere lo stesso passo del suo compagno di box Oliver Turvey. L’ultima prestazione è stata comunque una buona dose di fiducia per l’italiano dopo aver mantenuto il passo di Turvey nella seconda parte di gara. In Uruguay è stato in grado di lottare con André Lotterer nel secondo stint.

I tifosi italiani si aspettano di vedere un Luca Filippi redivivo e concentrato al massimo. Il pilota italiano sarà certamente uno dei piloti più acclamati dai tifosi romani. In un tracciato che gli piace molto e in un ambiente a lui familiare, potrà certamente dare il massimo provare a raggiungere quella zona punti che manca da troppe gare. Sarà in grado di rispettare le attese?

Non dimenticate di votarlo per il #FanBoost

Share.

About Author

Appassionato di motori con uno sguardo attento all'innovazione tecnologica. Scrivo per passione e per condividere le mie idee sul motorsport. Ospite del NIO Formula E Team all'ePrix di Parigi 2018. Per Metropolitan Magazine Italia mi occupo di Formula E.

Lascia un commento