Non solo Gattuso-Bakayoko, quante liti allenatore-giocatore!

0

La lite accesissima andata in scena lunedì scorso, a San Siro, tra Bakayoko e Gattuso non è stata né la prima né l’ultima nel mondo del calcio.

Ogni anno, infatti, assistiamo a vicende del genere: non solo dei “fu*k off, man”, ma anche sgabelli e liti vere e proprie arrivate alle maniere forti. Andiamo ora a vedere i litigi più iconici degli ultimi anni: Da un francese all’altro, da Bakayoko a Pogba, ricordiamo la lite del Polpo con lo Special One, quando quest’ultimo rimproverò l’ex giocatore della Juventus per un post su Instagram. I rapporti tra Mou e Pogba non sono mai stati idilliaci e alla fine l’ha spuntata proprio il talento francese, dopo l’esonero di Josè.

Qui sotto il video della lite in allenamento.

LITE BONUCCI-ALLEGRI E LO SGABELLO:

Un’altra lite/episodio tra allenatore e giocatore è quello in casa Juve, tra Leonardo Bonucci e Massimiliano Allegri. Ricordiamo tutti il famoso “sgabello” di Bonucci, diventato ormai un vero e proprio meme. Il difensore della Juve fu relegato in tribuna, invece di giocare una gara di Champions contro il Porto, a causa di una lite precedente con il tecnico bianconero. Bonucci che, la stagione successiva, passò al Milan e una delle motivazioni di questa cessione fu il rapporto non buonissimo con Allegri. Rapporto poi migliorato con il ritorno del difensore a Torino per questa stagione 18/19.

Risultati immagini per bonucci sgabello
Bonucci sullo sgabello, in tribuna, in occasione di Porto-Juventus
CREDIT: corriere.it

SPALLETTI-TOTTI, DIVERSAMENTE INNAMORATI:

Da Torino a Roma quando, qualche anno fa, andò in scena uno dei rapporti giocatore-allenatore più incrinati degli ultimi anni: quello tra Luciano Spalletti e Francesco Totti, all’epoca rispettivamente tecnico e capitano della Roma. Si sono sentite un sacco di versioni riguardo le numerosi liti tra l’attuale allenatore dell’Inter e Totti, il tutto chiarito dallo stesso Totti nella sua autobiografia “Il Capitano”. Nel libro, l’ex capitano giallorosso spiega alcune tra le vicende più complicate vissute con Spalletti. La prima è la lite post Atalanta-Roma 3-3, in quella occasione i due sfiorarono le mani addosso in seguito alle dichiarazioni post partita di Spalletti, non piaciute tanto a Totti. Un’altra vicenda che viene ben spiegata nel libro è quella di quando lo stesso Spalletti cacciò Totti dal centro sportivo di Trigoria, nel Febbraio del 2016.

Risultati immagini per totti spalletti
Totti e Spalletti nel 2016
CREDIT: Ansa

LJAJIC-DELIO ROSSI, E CHI SE LA SCORDA:

Il 2 Maggio 2012 andò in scena uno degli eventi che difficilmente verranno scordati nella serie liti allenatore-giocatore: si giocava Fiorentina-Novara all’Artemio Franchi di Firenze. Le due squadre non avevano più nulla da chiedere alla loro annata, in quanto la Fiorentina navigava a metà classifica e il Novara era quasi aritmeticamente retrocesso. La Fiorentina di Delio Rossi si trovò sotto 2-0 al 31′, questo portò l’ex allenatore Viola a fare una sostituzione nel primo tempo. La decisione fu quella di togliere dal campo Adem Ljajic, esterno offensivo serbo che non prese per nulla bene la decisione del suo tecnico. Da questo cambio nacque una delle scene più imbarazzanti e ignoranti della storia della nostra Serie A.

Recandosi verso la panchina, Ljajic applaudì ironicamente Delio Rossi, apostrofando il tutto “bravo maestro, fai il fenomeno”. Delio Rossi rispose accusandolo dicendo al giocatore di non permettersi più di dire cose del genere. Ljajic, nonostante tutto ciò, borbottò in serbo “vai nella fi*a di tua madre” pensando di passare inosservato. Rossi, però, avendo già allenato in precedenza numerosi calciatori serbi, capì quello che disse Adem e partì di scatto contro di lui, prendendolo a pugni. I Viola, a fine partita, esonerarono il tecnico e Adem Ljajic finì fuori rosa.

EDOARDO DI NUZZO

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELL’AUTORE

SEGUITECI SU facebook.com/metropolitanmagazineitalia

Share.

Lascia un commento