GiovEst: aggiornamenti, notizie e curiosità dai campionati di Russia ed Ucraina

0

Ritorna GiovEst! A campionati fermi, prendiamoci un respiro e facciamo un punto della situazione condito da news e curiosità!

Partiamo dalla Russia!

La settimana europea non ha di certo sorriso alla capitale: Lokomotiv e CSKA si sono classificate ultime nei rispettivi gironi di Champions, lo Spartak ha fatto lo stesso in Europa League. Alla Russia rimangono ora soltanto Zenit e Krasnodar in Europa League, niente di strano considerando che parliamo delle due squadre in cima alla classifica.

Andrei Arshavin (fonte: fc-zenit.ru)

La notizia della settimana riguarda il ritorno di Arshavin allo Zenit in veste dirigenziale. In corpo al “Progetto Sirius“, che prevede la ricerca di giovani talenti russi in giro per tutto il paese.

Grande scalpore hanno fatto anche le dimissioni di Vitaly Mutko dal ruolo di presidente della Federcalcio Russa. Mutko, che è bandito dalle sezioni olimpiche a seguito degli scandali doping, ha avuto un ruolo di primaria importanza nell’assegnazione dei mondiali 2018 alla Russia.

Vitaly Mutko (fonte: The independent)

Si aggravano le situazioni di Kokorin (Zenit) e Mamaev (Krasnodar), accusati in Ottobre per lesioni a pubblico ufficiale e tenuti in carcere preventivo in attesa di giudizio. La corte di Mosca, ha infatti incluso altre due persone nelle indagini (tra cui il fratello di Kokorin) ed ha riconfermato lo stato di fermo ai calciatori.

In Ucraina.

Le coppe europee hanno dato pugni e carezze. Lo Shakhtar, pareggiando contro il Lione è stato retrocesso in Europa League, dove troverà l’Eintracht. Il Vorskla è stato definitivamente eliminato dall’Europa (attenuante il girone di ferro con Arsenal e Sporting Lisbona). La Dinamo Kiev ha vinto il girone ed ora deve vendicare il Milan battendo l’Olympiacos.

Lo Shakhtar ha già battuto l’Eintracht nella coppa UEFA del 1980 (foto dal web)

Come al solito, qui parlare di calcio giocato, o dare news, è difficile. Che credibilità può avere un campionato dove la squadra più forte e rappresentativa gioca tutte le partite in trasferta? Cosa si può dire di una competizione dove stadi futuristici hanno le presenze della nostra Serie D?

Per questi motivi, vi do appuntamento a settimana prossima, con uno speciale sulla situazione della capolista Shakhtar Donetsk.

 

Buon GiovEst!

 

A cura Di Eugenio Golovko

 

 

Share.

Lascia un commento