Girone A: tutto da rifare per la B

0

Tutto da rifare per la promozione diretta tra Entella e Piacenza.

Nel girone A della Serie C è successo quello che non ci si poteva aspettare! L’Entella saldo leader con 4 punti di vantaggio ad altrettante giornate dalla fine è caduta! La ho fatto a Busto Arsizio con la migliore delle matricole di questo campionato, la Pro Patria, capace di batterla 2-0. Le reti di Zaro dopo 16 minuti e di le Noci su rigore dopo 66 hanno fatto festeggiare i tifosi dei tigrotti.

Intanto a Piacenza era iniziata male per i loro rivali diretti

in svantaggio dopo soli 5 minuti col super penalizzato Cuneo alla ricerca di punti salvezza. Il Piacenza però non ha accettato la situazione e galvanizzato anche dalle notizie che arrivavano da Busto ha riaperto partita e girone. Lo ha fatto prima su rigore all’ultimo minuto della prima frazione grazie a Ferrari e poi al 64′ con gol del definitivo 2-1 messo a segno da Corradi.

Ora le due squadre sono divise da un solo punto e la sfida potrà ricominciare. Giovedì l’Entella ospiterà l’Arezzo, il Piacenza sarà a Lucca, altra squadra che cerca disperatamente punti salvezza.

In coda il Gozzano pur perdendo malamente una partita dominata a Carrara è salvo matematicamente

In lotta per evitare i playout restano le penalizzate Lucchese (23) e Cuneo (24), l’Albissola (26) e l’Arzachena (30). Decisive le sfide di giovedì Cuneo – Albissola e del 27 aprile a Chiavari tra Albissola e Lucchese.

Nel girone B il Pordenone

ha 7 punti di vantaggio sulla Triestina quando mancano tre partite e dunque ha già in frigorifero le bottiglie di spumante, prosecco vista la zona, per la festa. In coda Rimini e Fano entrambe con 34 punti, Renate 35, Virtus Verona e Albinolefffe 37 lottano senza quartiere per evitare una retrocessione diretta e due posti ai playout.

Nel girone C

hanno vinto sia il Trapani, 2-1 al Potenza, che la capolista Juve Stabia che ha espugnato 2-3 il campo della Sicula Leonzio. Lo ha fatto grazie a un’incredibile rimonta che tra il 57′ e il 71′ le ha permesso di passare da una sconfitta per 2-0 a un successo, forse decisivo per la promozione, per appunto 2-3. I campani mantengono 4 punti di vantaggio sul Trapani a tre giornate dalla fine.

In coda Paganese (17) e Bisceglie (26) sono già sicure ai playout. Il dubbio è legato ai punti di distacco finali della Paganese. Fossero 8 o più come ora non si giocherebbe nessuna serie di spareggio e il Bisceglie andrebbe direttamente all’ultimo barrage con la vincete del playout del girone A.

Credit Foto: Claudio Bellosta Fotografo – Gozzano

Share.

About Author

Vecchia volpe, 53 anni, scrive da 30, non rinuncia certo a nuove sfide. Ama raccontare lo sport, tutto non solo il calcio, soprattutto quello di tanti anni fa.

Lascia un commento