Inter inferiore ed Eintracht ai quarti di Europa League

0

Un’Inter ridotta all’osso sbaglia totalmente prestazione, così l’Eintracht approfitta delle difficoltà lampanti dei nerazzurri, guadagnandosi meritatamente il ticket per i quarti di Europa League. L’errore madornale di de Vrij al 5′ taglia definitivamente le gambe agli uomini di Spalletti, ora più che mai insicuri e sfiduciati in vista del derby contro il Milan.

La cronaca

Pessima partenza per l’Inter, che subisce passivamente le offensive dell’Eintracht. La prima chance colossale arriva su rasoterra di Kostic e ribattuta di prima di Haller, ma la traversa nega la gioia ai tedeschi. Poi, al 5′ i nerazzurri si rovinano da soli, quando su lancio lungo dei tedeschi, la gestione maldestra di de Vrij permette a Jovic di ritrovarsi a tu per tu con Handanovic, castigandolo poi con uno scavetto.

Poca tranquillità, lentezza e imprecisione sono le parole d’ordine di un primo tempo da incubo per i nerazzurri, che rischiano addirittura di finire sotto di 2 goal al 38′. Il passaggio errato di Vecino innesca il contropiede letale dell’Eintracht, ma per fortuna di Spalletti è Handanovic a difendere la porta e lo sloveno disinnesca prontamente prima il tiro di Gacinovic e poi il tentativo di Haller.

Jovic conferma le sue doti di centravanti, purgando Handanovic con uno scavetto – Credit: CalcioMercato.com

La ripresa di gioco non sembra portare alcun miglioramento nelle fila dell’Inter, con le aquile tedesche che confermano la propria pericolosità. Al 55′ infatti Kostic riparte in quarta e al limite scarica per Haller, col mancino sul primo palo respinto dal portiere nerazzurro.

La realtà dei fatti è che la Beneamata pecca di qualità nel giro palla a centrocampo, affidandosi esclusivamente a dei cross sporadici. E i tedeschi appena possibile ribaltano il fronte, attaccando massicciamente la retroguardia casalinga: la bordata di Jovic al 65′, deviata bene da Handanovic, ne è ulteriore prova.

D’Ambrosio in contrasto su Kostic – Credit: Sportnews.eu

Gli ultimi 15′ di arrembaggio alla cieca dell’Inter sanciscono la disperazione dell’intero ambiente, che butta nella mischia addirittura due ragazzi della Primavera. L’Eintracht dall’altra parte sfiora nuovamente il raddoppio sul finale, ma il colpo di testa in tuffo di Jovic viene sventato da Handanovic. Terminati i 6′ di recupero, le vacue speranze dell’Inter si spengono definitivamente e i tedeschi si gettano a terra, festeggiando animatamente il risultato raggiunto.

Un’uscita di scena disastrosa per Spalletti e compagnia, che dopo l’eliminazione dalla Champions ora si trovano fuori anche dall’Europa League. I ragazzi di Peintinger invece festeggiano il passaggio ai quarti, in attesa dei sorteggi di domani.

Inter a testa bassa dopo l’1-0 dell’Eintracht Francoforte e l’eliminazione dall’Europa League – Credit: CalcioMercato.com

Il tabellino

Inter-Eintracht Francoforte 0-1

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, de Vrij, Skriniar, Cedric; Vecino, B. Valero; Candreva, Politano, Perisic; Keita Balde. All. Luciano Spalletti

Eintracht Francoforte (3-1-4-2): Trapp; Hinteregger, Hasebe, Ndicka; Willems; da Costa, Rode, Gacinovic, Kostic; Haller, Jovic. All. Christian Peintinger

Reti: 5′ Jovic.

Ammoniti: 20′ D’Ambrosio, 52′ Borja Valero, 57′ Haller, 63′ Rode, 92′ Paciencia, 93′ Skriniar.

Share.

Lascia un commento