Kessie scansa la Lazio, il Milan rivede la Champions

0

Un calcio di rigore trasformato da Kessie permette al Milan di spezzare l’equilibrio e di conquistare 3 punti d’oro per la corsa alla Champions, rispondendo al successo pomeridiano della Roma.

PRIMO TEMPO DAI DUE VOLTI

Gara ad alta tensione quella che va in scena a San Siro tra il Milan e la Lazio. Entrambe le compagini, nelle ultime giornate, hanno rallentato la propria corsa, permettendo a Roma e Atalanta di rosicchiare punti. Nella fattispecie, il successo pomeridiano dei giallorossi poneva le due formazioni nella posizione di dover assolutamente vincere. Gattuso conferma le previsioni della vigilia, schierando il miglior Milan a disposizione con Reina al posto dell’infortunato Donnarumma e con Borini confermato in avanti. Nessuna novità anche in casa Lazio, con Inzaghi che ripropone il modulo fantasia con Correa alle spalle di Immobile.

Il rigore che ha deciso la partita trasformato da Kessie
CREDITS: Oasport.it

Primo tempo dai due volti: nella prima parte di gara è la Lazio a rendersi maggiormente pericolosa. I capitolini sono aggressivi e frizzanti e mettono in difficoltà più volte il Milan. Clamorosa l’occasione capitata sui piedi di Immobile con grande risposta di Reina, poi è Correa a sciupare da pochi passi. Nella seconda parte del primo tempo esce fuori il Milan, che sfiora il vantaggio con un colpo di testa di Piatek di poco a lato e con un tiro alto da parte di Suso. In chiusura di frazione palo esterno colpito da Immobile

UN RIGORE A ROMPERE L’EQUILIBRIO

Nella ripresa la gara è giocata su ritmi alti ma le occasioni sono meno limpide rispetto alla prima frazione. Il Milan prova a fare maggiormente la partita ma la Lazio sembra tenere bene. Si segnalano gli infortuni di Calabria e Romagnoli da una parte e di Correa dall’altra. Quando tutto lascia presagire ad uno 0 a 0 al minuto 78 Rocchi concede un calcio di rigore al Milan per fallo di mano di Acerbi. Dopo aver consultato il VAR, l’arbitro toscano cambia idea e assegna un semplice angolo. Passa un solo minuto e Rocchi indica ancora una volta il dischetto, stavolta per fallo di Durmisi, molto ingenuo, nei confronti di Musacchio.

Il tecnico del Milan Gattuso può rifiatare dopo un periodo difficile.
CREDITS: IlMilanista.it

Dal dischetto si presenta Kessie che spiazza Strakosha e porta avanti i rossoneri. La Lazio non ci sta e prova a reagire, protestando per un presunto calcio di rigore su Milinkovic Savic. Nel finale è Suso a sfiorare il raddoppio con un grande sinistro a giro sul quale Strakosha compie il miracolo. Espulso Simone Inzaghi per proteste, la gara si chiude con un brutta rissa finale con Luiz Felipe protagonista. Al fischio finale è festa Milan, che torna al quarto posto e rimette alle spalle la Roma di Ranieri.

Share.

About Author

Allenatore di calcio con patentino di abilitazione Uefa B con la passione per la scrittura

Lascia un commento