Levante live | Ostia Antica 19.07.19

1

Levante per questo tour, che anticipa l’uscita del prossimo album Magmamemoria, ha scelto le arene antiche. Per la capitale la scelta è caduta sul teatro di Ostia Antica.

Levante si sta preparando ad un autunno impegnativo, che vedrà l’uscita di Magmamemoria, quarto album in studio ed un grande evento al forum d’Assago il 23 novembre. Questo nelle arene antiche, è ritorno voluto dall’artista di Palagonia per riabbracciare il pubblico dopo un anno lontana dalla dimensione live, che l’ha vista impegnata nella promozione del suo ultimo romanzo, Se Non Ti Vedo Non Esisti.

Il palco vede ospitare insieme alla band, anche una bella novità ovvero un quartetto d’archi e per la prima volta in tour con una corista. Il concerto parte sull’imbrunire Cuori D’Artificio e Levante si presenta al pubblico in body rosa coperta da una leggera ( a sua detta) pelliccia di piume.

Il palco di Levante ad Ostia Antica © Nicky Abrami
Il palco di Ostia Antica © Nicky Abrami

E’ un live che avanza delicatamente con Nuvola e Diamante, tra i brani di Caos entrata subito nel cuore dei fan. Le transenne davanti al palco sono un invito ai presenti ad alzarsi, ed è così che su Ciao Per Sempre parte una pacifica invasione per salutare il ritorno dell’artista siciliana sulle scene.In questo tour Claudia (Levante, ndr) presenta alcune novità che faranno parte della tracklist di Magmamemoria: Se Ti Vedo Non Esisti, Questa E’ L’Ultima Volta Che Ti Dimentico (entrambe titoli dei suoi due romanzi) e la titletrack, Magmamemoria.

Un tris che promette bene, per testi e musica, nel quale mettiamo in cima alla classifica la titletrack per l’interpretazione ed il racconto cantato dall’artista di Palagonia, ci ha letteralmente conquistato

Ci sono anche graditi ritorni, una su tutte Come Quando Fuori Piove, riarrangiata per l’occasione, così come Duri Come Me in una versione minimal elettronica tra gli esperimenti più riusciti della serata. Ri-scoperta. Non si risparmia di certo Levante, nonostante i 10 (forse di più) cm di tacchi, si dimena da una parte e l’altra del palco, regala una performance perfetta su una delle sue canzoni più difficili tecnicamente Abbi Cura Di Te.

Levante - immagine web
Levante – immagine web

Per gli ultimi pezzi, Claudia rimane sola sul palco con la sezione archi e la corista, giocando un jolly: Lasciami Andare che rimarrà nella memoria di chi era presente. Nella scrittura della sezione archi (che ha dato tanto al live), notiamo episodi che richiamano ad uno dei lavori delle sue muse ispiratrici, nonché conterranea Carmen Consoli: abbiamo fatto un viaggio nell’ormai lontano 2001 con la “cantantessa” impegnata ne L’ Anfiteatro E La Bambina Impertinente, live registrato al Teatro Greco di Taormina.

Le strade di Carmen e Levante si sono incontrate proprio recentemente per Lo Stretto Necessario, secondo singolo pubblicato e che vede il featuring della Consoli ed al quale è stata affidata la chiusura. Si sentono tutte le onde del mare, la leggera brezza estiva che asciuga i panni stesi, il calore della lava del vulcano, nella dolce esplosione raccontata da Claudia della sua ( e della mia) Sicilia tra le note.

Setlist

Cuori D’Artificio

Nuvola

Diamante

Ciao Per Sempre

Se Non Ti Vedo Non Esisti

1996

Come Quando Fuori Piove

Io Ti Maledico

Duri Come Me

Memo

Caruso

Sbadiglio

Pose Plastiche

Io Ero Io

Abbi Cura Di Te

Questa E’ L’Ultima Volta Che Ti Dimentico

Non Me Ne Frega Niente

Di Tua Bontà

Le Lacrime Non Macchiano

Gesù Cristo Sono Io

—- voce, archi—

Magmamemoria

Tutti I Santi Giorni

Lasciami Andare

—-encore—

Andrà Tutto Bene

Pezzo Di Me

Alfonso

Lo Stretto Necessario

La carriera di Levante, dopo tre album ha raggiunto grandi traguardi e viaggi ad alti livelli, ma sarà con l’uscita di Magmamemoria, che ci auguriamo una consacrazione dell’artista che live è tra le grandi certezze della sua generazione, e non solo…

Share.

About Author

Siciliana trapiantata a Roma. Abbandonati gli studi universitari, ho girato e giro in lungo e largo l'Italia per amore della musica e per passare qualche giorno in compagnia dei miei amici e di un buon bicchiere di vino. Ho collaborato con magazine musicali scrivendo live report su vari artisti italiani e stranieri e da gennaio 2017 ho occhi solo per Metropolitan Magazine

1 commento

Lascia un commento