Mammuth si avvicina l’esordio in coppa Italia

0

Scade oggi la possibilità di presentare in federazione la richiesta di ospitare il secondo turno di coppa Italia. Atteso per domani il comunicato che svelerà la sede del girone nel quale sono presenti i Mammuth. 

“L’attesa è una catena che unisce tutti i nostri piaceri.“

Viviamo attendendo, aspettiamo con ansia e trepidazione dei momenti che abbiamo immaginato e desiderato. Spesso solamente il pensiero di essi ci rende felici, ci fa stare bene e ci trasporta nell’attimo in cui tutto inizia. D’altronde anche il famoso filosofo e pensatore francese Charles-Louis de Montesquieu lo diceva.

I Mammuth stanno vivendo questo momento di attesa, del quale però si percepisce la fine, a breve infatti tutti i pensieri verranno sistemati in un angolo della nostra mente e lasceranno spazio alle emozioni vive dell’azione. Ci si culla in questi momenti godendone ogni istante, immaginando con un pizzico di curiosità cosa riserverà il futuro. 

Capitano dei Mammuth, Francesco Rossi

La settimana scorsa, al termine della prima fase di coppa Italia, abbiamo atteso la composizione dei gironi, c’era attesa di conoscere come sarebbero stati formati ed ora sappiamo che il 20/21 ottobre i Mammuth dovranno vedersela con Brebbia, Forlì e Torre Pellice. Un girone impegnativo, subito un bel banco di prova in vista del campionato che inizierà propio la settimana successiva. Le attese non finiscono qui, infatti attendiamo la giornata di domani per conoscere la sede che ospiterà gli incontri. Sarà molto importante come fattore, sapere la pista e soprattutto la distanza che si dovrà percorrere per disputare le gare. 

Ci si allena, si prova ripetutamente, si immagina come potrà essere la squadra in campo e se le emozioni non creeranno problemi. La curiosità di vedere come la squadra affronterà questa nuova stagione e se la realtà sia all’altezza dell’attesa. Per ora sappiamo solo che tutti questi pensieri ci regalano piacere, quel piacere che proviamo a giocare ad Hockey. 

 

Share.

Lascia un commento