Strage in Nuova Zelanda: Sui caricatori dei terroristi appare il nome di Luca Trani e non solo

0

Grave duplice attentato in due moschee a Christchurch in Nuova Zelanda. 49 i morti. Ad agire un commando di terroristi che ha ripreso la strage in un video postato in diretta su facebook poi rimosso

Sangue nelle moschee in Nuova Zelanda

Christchurch, Nuova Zelanda,ore 13:40, nella moschea di Al Noor, 300 persone sono intente alla preghiera del venerdì. Nella sezione dedicata agli uomini, un commando armato, composto di tre uomini e una donna, fa irruzione comincia a sparare su i fedeli per poi spostarsi nella sezione delle donne. “Sentivo le urla strazianti dei tanti colpiti a morte. Sono rimasto immobile, pregando Dio di essere risparmiato. I killer hanno ucciso alla mia destra e alla mia sinistra. Poi si sono spostati nella stanza dove pregavano le donne e da lì sono arrivate altre urla che non riesco a dimenticare. Siamo fuggiti in massa, coperti di sangue”, ha raccontato un sopravvissuto

Duplice attacco terroristico in Nuova Zelanda
Attentato in Nuova Zelanda, immagine tratta da repubblica.it

Poco dopo il commando si sposta nella moschea di Masjid dove sono state rinvenute delle auto cariche di esplosivi. I morti sul colpo sono 48, 41 nella prima moschea e 7 nella seconda, un morto in ospedale. “E’ uno dei giorni più bui della Nuova Zelanda. Siamo davanti a un atto di violenza senza precedenti”, ha detto la premier neozelandese Jacinta Arden commentando il duplice attacco di Christchurch che è stato definito “terroristico

Il movente è il razzismo

Il movente dei due attacchi è da ricercare senza dubbio nel razzismo come dimostra un manifesto anti-immigrazione e anti-islam di 87 pagine pubblicato dagli attentatori e poi rimosso da facebook su cui era presente un video della strage che i killer aveva girato in diretta. Un video di 17 minuti rimosso anch’esso dai social

Duplice attacco terroristico in Nuova Zelanda
Immagine del video della strage, tratta da repubblica.it

A capo del commando di 4 persone, fermate poi dalla polizia, c’è il ventottenne australiano Brenton Tarrant che all’interno del video rimosso si definisce “un normale uomo bianco” che si è ispirato “alla strage compiuta ad Utoya, in Norvegia, da Anders Breivik nel 2011” perché vuole uccidere “gli stranieri invasori”. Per farlo ha scelto la Nuova Zelanda, pianificando gli attentati per due anni

Luca Trani e la Nuova Zelanda

In una foto postata e poi rimossa da twitter, si vedono i caricatori dei terroristi su cui vi sono incisi vari nomi. Si tratta di persone che hanno compiuto attacchi contro immigrati e moschee, eroi di storiche battaglie contro gli arabi e dell’ Impero ottomanno come Carlo Martello e la battaglia di Poitiers e luoghi di avvenimenti storici e recenti che hanno a che fare con l’islam.

il twitter dei terroristi, foto tratta da tgcom24.mediaset.it

Tra i vari nominativi segnati su i caricatori dei terroristi, spicca il nome di Luca Trani, l’attentatore di Tolentino , autore della sparatoria di Macerata contro gli immigrati, avvenuta il 3 febbraio 2018, in cui rimasero ferite 6 persone.

Share.

About Author

Stefano Delle Cave è scrittore, giornalista pubblicista e regista. Laureato magistrale in D.A.M.S. all’Università di Roma Tre. Gli articoli redatti da Stefano giornalista hanno per tema il cinema, la cultura e la società civile in genere.

Lascia un commento