Moto3 | Un Romano Fenati da Mondiale

0

Dopo il brutto episodio della passata stagione, il 2019 dovrà essere l’anno del riscatto per Romano Fenati. Secondo Stefano Bedon, manager del team Snipers, l’ascolano è cambiato in positivo e potrebbe lottare tranquillamente per il Mondiale.

Moto3Fenati punta dritto al Mondiale: non sono stati certo dei migliori gli ultimi mesi trascorsi dall’ascolano. Il 2018 è stato un anno tutto da dimenticare, e il modo per farlo è uno solo: portare a casa il titolo. Dopo averlo licenziato in tronco a seguito dei fatti di Misano lo scorso settembre, il Team Snipers ha deciso di offrire a Romano un’altra possibilità (l’ultima?), ripartendo però dalla Moto3. Un passo indietro, neccesario però per poterne fare uno in avanti, questa volta definitivamente.

Moto3 Romano Fenati
Romano Fenati la passata stagione – Photo Credit: Photoaction.it

Parla il manager dello Snipers Team

“Ad ottobre a Sepang ci siamo chiesti cosa potevamo fare per Romano, perché altrimenti la sua carriera sarebbe finita” – ha detto Bedon. “Avevamo già firmato un contratto con Yurchenko, ma l’amministratore delegato di Dorna, Ezpeleta, insisteva sul fatto che Romano rientrasse in campionato. Romano gli aveva detto che, se fosse tornato sarebbe stato per unirsi a noi, perché si sentiva a suo agio nella nostra squadra. Dorna ci ha aiutato a spostare Yurchenko in un’altra squadra.”

E’ stata una decisione che ha avuto delle conseguenze: “Era una situazione terribile per i nostri sponsor, perché alcuni consideravano Romano un mostro e abbiamo perso molto supporto. Quest’anno tutto è nuovo e molto difficile, ma era importante dargli un’altra possibilità. Ha solo 23 anni – non è troppo vecchio per cambiare.”

Fenati dopo l’accaduto di Misano, è stato preso di mira in maniera violentissima sui social, dove è stato addirittura minacciato di morte: “Romano è un bravissimo ragazzo. Il suo problema è che qualche volta, e per pochi minuti, è troppo impulsivo. Ne parliamo molto. Non solo con noi, ha anche parlato con alcuni specialisti per risolvere questo problema. Il nostro team ha un mental trainer molto intelligente – non solo per Romano, ma per tutti noi” ha detto il responsabile della squadra.

Moto3 Romano Fenati
Romano Fenati in Qatar – Photo Credit: Moto.it

Fenati da MotoGP?

“Quest’anno è completamente cambiato. Questo per lui è un nuovo inizio, è una persona diversa, ma dobbiamo vederlo in pista. Nel 2017 era stato uno dei piloti più corretti, non aveva ricevuto alcuna penalità. Quest’anno è fondamentale mantenga la calma, anche se un avversario gli causerà problemi. Romano è un grande talento: la Moto3 non è la sua classe, appartiene alla MotoGP. Dai suoi dati possiamo vedere che è un pilota molto, molto intelligente. Vogliamo vincere il campionato Moto3 di quest’anno e poi farlo arrivare in MotoGP” – ha concluso Bedon.

L’ascolano sembra davvero essere cambiato: durante la prima gara stagionale in Qatar, Fenati è stato stato il primo pilota a percorrere la “Long Lap Penalty”, quando in realtà non doveva farlo. Questo per aver mal interpretato un “warning” ricevuto sullo schermo della sua moto. Il direttore di gara infatti lo aveva solo avvertito per alcuni giri compiuti in parte fuori dai limiti della pista. L’errore lo ha costretto a un modesto nono posto mentre si giocava la vittoria.

Che sia la volta buona per Romano?

SEGUICI SU:

CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
PROFILO INSTAGRAM:https://www.instagram.com/motors.mmi/
CANALE TELEGRAM: https://t.me/MMImotorsport
PAGINA TWITTER: https://twitter.com/MmiMotorsport
NEWS MOTORI: https://www.metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/


Share.

About Author

Lascia un commento