Motorland, l’approfondimento sui motori di Metropolitan

0

Come ogni settimana torna Motorland, la rubrica d’approfondimento sui motori di Metropolitan Magazine Italia. Puntata dedicata interamente al mondo delle quattroruote. Questa settimana focus su Formula1, Indycar e WRC!

Motorland F1, Uno strepitoso Lewis Hamilton (a cura di Lorenzo Spizzirri)

Motorland anche questa settimana inizia a parlare di uno stellare Lewis Hamilton che conquista la 69ma vittoria in carriera, dopo la straordinaria pole position ottenuta ieri sul tracciato singaporiano. Una leadership mai messa in discussione nonostante un Verstappen arrembante che poco ha potuto al cospetto di un Hamilton decisamente in simbiosi con la sua monoposto. L’olandese si è tolto la soddisfazione di chiudere secondo davanti alla Ferrari di Sebastian Vettel.

Il tedesco, nonostante un’ottima partenza con un sorpasso esemplare ai danni del #33, si è dovuto già arrendere durante la prima sosta. Il muretto Ferrari ha giocato la carta della Ultrasoft ma la perdita di tempo dietro Pérez e i problemi avuti all’impianto frenante, hanno consentito al pilota Red Bull di uscire agilmente davanti alla Ferrari #5.

Motorland Lewis Hamilton su mercedes Singapore GP

Scegliendo le gomme dalla banda viola, Sebastian è stato costretto a preservarle fino alla fine per non ricorrere a un’altra sosta. Infatti tutti i principali competitor hanno effettuato il pit stop, passando dalle Hypersoft alle Soft, riuscendo agilmente a completare i 61 giri senza rallentare troppo il ritmo.Fuori dal podio il trenino formato da Bottas, Raikkonen e Ricciardo, che si sono giocati la quarta posizione fino alla fine.

Primo degli altri troviamo Fernando Alonso. Lo spagnolo è stato l’ultimo dei non doppiati e grazie al suo talento ha regalato punti preziosi alla McLaren. Ottima la prova di Charles Leclerc, nono, che non andava a punti dal GP d’Austria. Così come ottima la prestazione delle Renault, entrambe in zona punti con Sainz ottavo e Hülkenberg decimo.

Motorland Indycar, Dixon campione per la 5° volta a Sonoma (a cura di Alessandro Patanè)

Con il secondo posto ottenuto Scott Dixon si è laureato per la 5° volta campione Indycar. A nulla è servita la rimonta di Rossi, penalizzato da un contatto al via con Andretti. La gara è stata vinta da Ryan Hunter-Reay. Alla partenza Rossi ha toccato il posteriore del compagno di squadra Marco Andretti alla curva 1, rompendo la sua ala anteriore e forando la sua gomma anteriore destra. Nel frattempo, Hunter-Reay è stato impeccabile all’inizio, portandosi in vantaggio davanti a Dixon, seguito da Josef Newgarden, Andretti, il sensazionale debuttante dell’Harding Racing-Chevy Pato O’Ward e Graham Rahal, che avevano superato entrambi gli altri piloti di Penske, Will Power e Simon Pagenaud.

Indycar Motorland Sonoma

La manovra che ha deciso la vittoria di Dixon è stato ai box. La sosta di Dixon è stata veloce ed ha guadagnato 5 secondi su Rossi. Andretti e Pagenaud si sono fermati su giri consecutivi, così come il leader Hunter-Reay. Negli ultimi cinque giri, il dominatore HunterReay ha mantenuto il comando su Dixon in poco più di quattro secondi mentre Power ha tentato ancora una volta di chiudere su Dixon, con Pagenaud alle loro spalle. Dixon non ha dovuto fare altro che mantenere la calma e gestire la sua corsa evitando di prendere dei rischi, finendo a 2,7 secondi dal freddo ed entusiasmato Hunter-Reay, con Power e Pagenaud in terza e quarta, e Andretti in quinta posizione. Bourdais si è aggiudicato il sesto sorpassando Rossi a un paio di giri dal termine. Newgarden è arrivato ottavo davanti al debuttante stella O’Ward, Jones, Santino Ferrucci e Tony Kanaan. Con il 5° titolo conquistato, Dixon è secondo nella classifica all time dietro ad Aj Foyt mentre la 18° vittoria di Hunter-Reay gli ha garantito il 4° posto in campionato.

Motorland WRC, Toyota trionfa in Turchia (a cura di Loris Malatesta)

Il WRC è tornato in Turchia. Un rally sterrato rientrato in campionato quest’anno, l’ultima edizione fu nel 2010 con la vittoria di Sebastien Loeb sulla Citroen C4 WRC. Questa edizione, molto insidiosa ha visto come vincitore Tanak sulla sua Yaris WRC. Momento buono per la Toyota che conquista una doppietta con Latvala secondo. In terza posizione si è trovato Paddon, con un rally un po’ anonimo. Invece ritiri amari per Ostberg e Evans per problemi meccanici.

WRC Turchia Motorland Tanak Toyora

I contendenti per il titolo, Neuville e Ogier  si sono ritirati entrambi, rientrati solo con la formula del super-rally. Neuville però si aggiudica la powerstage e prende punti importanti. Per il WRC2 vince Kopecky (Skoda Fabia R5) staccando il suo compagno di squadra Tidemand dalla vetta. Ottimo Simone Tempestini in 2^ posizione sulla Citroen C3 R5.Nel Junior WRC 2018 ha la meglio Bergkvist, vincendo sia rally che campionato. In palio per lui una Ford Fiesta R5 Evo2 con assistenza inclusa per la stagione WRC2 2019.

CANALE INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi
CANALE TELEGRAM: https://t.me/MMImotorsport     
NEWS MOTORI: https://www.metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

Share.

About Author

Mi presento: sono Raffaello Caruso, classe '94 di Catanzaro studente presso l'Università degli Studi "L'Orientale" di Napoli, e da sempre sono un grande appassionato di motori. Coltivo questa grande passione dall'età di 3 anni grazie a mio padre che da sempre mi ha istruito nel "culto dei motori" e, sempre grazie a lui, all'età di 8 anni ho partecipato in maniera agonistica a diverse competizioni di GoKart. Seguo assiduamente ogni competizione motoristica a quattro ruote, soprattutto la F1 di cui sono grande appassionato. Puoi trovarmi anche qui: Instagram, Youtube

Lascia un commento