Mogwai + Franz Ferdinand live @ Roma 10.07.2018

0

Dopo l’atteso ritorno di Alanis Morissette, ieri sera in Cavea dell’Auditorium Parco Della Musica, è stato il turno di due band scozzesi: Mogwai e Franz Ferdinand.
Al volgere del tramonto è la band di post rock con oltre vent’anni di carriera ad aprire le danze. Il loro set ci immerge in un meraviglioso mondo di suggestioni rarefatte. Alle loro spalle è creato un disegno di luci che si sposa perfettamente con i brani in setlist tratti dall’ultimo album  Every Country’s Sun ed i loro successi . Stuart Braithwaite, chitarrista e frontman della band interviene al microfono con dei timidi grazie tra un brano e un altro, perchè  non servono altre parole da aggiungere. La bellezza disarmante della loro musica non ha bisogno di voce. Un’incantevole attesa durante la quale abbiamo per un viaggio on the road con il vento che accarezza il viso in una rovente serata estiva.

 

 

Mogwai – ©Nicky Abrami

 

Alle 22:40 finalmente i Franz Ferdinand  salgono sul palco attesissimi dai presenti che tributano un’ovazione per l’arrivo della band di Glasgow. 
Spicca Alex Kapranos in outfit scuro con un taglio che ricorda Bowie ed inizia il loro live con Glimpse Of Love uno degli ultimissimi singoli ed il parterre comincia a scaldarsi. E soprattutto è il protagonista sul palco che balla e salta sin dalle prime note coinvolgendo il gremito parterre della cavea scatenatissimo
No You Girls, Walk Away, Do You Want To sono alcuni dei successi che hanno infiammato il pubblico insieme ai nuovi colladautiasssimi Lazy Boy, The Dark Of Mathinee estratti dall ultimo Always Ascending pubblicato lo scorso febbraio .  E’ un piacere guardare Alex, un vero animale da palcoscenico al quale è impossibile togliere gli occhi di dosso , mentre salta e balla e soprattutto porta punti a casa con piccoli interventi nelle pause esaltando la bellezza della città eterna e interagendo con il pubblico.

 

Franz Ferdinand ©Nicky Abrami

 

 

Riesce a tenere  in un pugno tutti i cinquemila che ballano e sudano con lui e la band. Un vero e proprio matador che anche vocalmente riesce ad avere una voce tonda e piena che risuona e tuona forte in momenti come Take Me Out , superhit del 2004 e mia personale soundtrack di un inverno universitario dove la cavea diventa una bolgia incontenibile. Su questa scia, si appoggia un altro grande successo, Ulysses tratto da Tonight: Franz Ferdinand. Breve pausa durante la quale il pubblico a gran voce richiama la band sul palco per gli encore con la titletrack, Always Ascending, Michael e Feel The Love Go. Il gran finale invece è affidato a This Fire, nel tripudio della cavea ed è l’ultima bomba sganciata dai Franz Ferdinand, in una serata che ha regalato al Roma Summer Fest indimenticabili istantanee di grande rock e sudore. Stasera si conclude la loro parentesi italiana a Gardone Riviera. 

 

setlist

Glimpse Of Love

No You Girls

The Dark Of Matineè

Paper Cages

Lois Lane

Walk Away 

Do You Want To

Lazy boy

Stand On The Horizon

Finally

Jacqueline

Love Illumination

Take Me Out

Ulysses

encore

Always Ascending

Michael

Feel The Love Go

This Fire

 

http://franzferdinand.com/

https://www.livenation.it/

https://www.auditorium.com/rassegna/roma_summer_fest-18208.html

 

Nicky Abrami

Share.

About Author

Siciliana trapiantata a Roma. Abbandonati gli studi universitari, ho girato e giro in lungo e largo l'Italia per amore della musica e per passare qualche giorno in compagnia dei miei amici e di un buon bicchiere di vino. Ho collaborato con magazine musicali scrivendo live report su vari artisti italiani e stranieri e da gennaio 2017 ho occhi solo per Metropolitan Magazine

Lascia un commento