Omelia choc di un prete sui migranti: “Hanno smartphone e catenine d’oro”

0

Omelia anti migranti quella del parroco di Sora, Don Donato Piacentini, in occasione della festa del santo patrono.

Omelia dai toni politici connotata da un forte sentimento anti immigrazione che ha scatenato polemiche, ma anche qualche applauso, quella del parroco della cittadina ciociara, già noto per le sue propensioni sovraniste.

L’omelia del parroco

Omelia che è finita in rete scatenando un ginepraio di critiche. Infatti, con la vicenda della Ong Open Arms che sta disgiungendo la politica, nonché l’opinione pubblica, le parole del parroco Don Donato Piacentini non sono passate inosservate. In particolare, durante la ricorrenza della festa di San Rocco, a Sora, in provincia di Frosinone, in un passaggio della sua omelia il prelato ha polemizzato su alcune foto che immortalerebbero i migranti della Open Arms che si trova a largo di Lampedusa in attesa con telefonini e catenine d’oro al collo.

Non si vanno a soccorrere sulle navi persone che hanno telefonini e catenine d’oro al collo e dicono che vengono dalle persecuzioni. Quali persecuzioni? Guardiamoci intorno, guardiamo la nostra città, guardiamo le persone accanto che hanno bisogno, sono tantissime”.

In tal modo, alcuni fedeli lo hanno applaudito. Mentre altri gli intimavano di vergognarsi.

“Don Donato Piacentini durante l’omelia che critica i migranti con cellulari e collane”
“Don Donato Piacentini durante l’omelia che critica i migranti con cellulari e collane – Photo Credits: www.notizie.it e Twitter”

La diocesi sconfessa il parroco per la sua omelia

Però la diocesi ha subito preso le distanze dalle parole del parroco di Sora. Tant’è che è intervenuto il vescovo di Sora, Mons. Gerardo Antonazzo, che ha sottolineato l’importanza dell’accoglienza. E proprio come uno dei cardini fondamentali della vita di San Rocco sia stata la scelta del “prima gli altri”. Insomma, un modo per ribadire l’impegno cristiano all’accoglienza dei migranti. Ma la diocesi del piccolo comune del frusinate, in un comunicato stampa, ha definito le posizioni del prete come “discutibili scelte personali”. E lo ha sconfessato ribadendo anche l’impegno con la Caritas.

“Mons. Gerardo Antonazzo, vescovo di Sora, prende le distanze dall’omelia”
“Mons. Gerardo Antonazzo, vescovo di Sora, prende le distanze dall’omelia – Photo Credit: it.glbnews.com”

“Forza Nuova” sostiene il prete e gli offre la tessera ad honorem

Di contro, “Forza Nuova” si schiera con Don Donato Piacentini. Come tale, il leader del partito di estrema destra, Roberto Fiore, ha supportato l’interlocutore dell’omelia. “E’ uno dei tanti parroci italiani che conosce la realtà. Ma è uno dei pochi che ha il coraggio di parlare. Per questo suo coraggio ed onestà, a lui offro la tessera ad honorem”.

Share.

About Author

Lascia un commento