Preview Serie A: ultimi 90′ da brivido

0

Ultimi 90 minuti di fuoco in Serie A, con la corsa per la Champions League e la lotta per non retrocedere in B a tenere con il fiato sospeso diverse squadre

FROSINONE-CHIEVO

Turno di campionato di Serie A a cui alcune squadre arrivano con già il loro destino scritto. Due di queste sono Frosinone e Chievo che, già da qualche settimana, sono andate incontro alla matematica retrocessione in Serie B e aprono l’ultimo turno di campionato salutando la massima serie. Entrambe cercheranno di dare il massimo, in vista di un pronto riscatto la prossima stagione.

Momento buio per i ciociari, che non vincono dalla 31’ giornata contro la Fiorentina. Quel successo, sommato al precedente conquistato contro il Parma pochi giorni prima, aveva fatto sperare in un possibile miracolo salvezza.

I sogni dei laziali sono stati stroncati però dalle successive sconfitte, che portano la squadra di Marco Baroni a retrocedere aritmeticamente già da 3 giornate. La squadra comunque sta onorando questo finale di stagione, offrendo prestazioni importanti. L’obiettivo contro il Chievo è vincere, per dare al meglio l’arrivederci alla massima serie.

I veronesi retrocessi dopo la sfida casalinga contro il Napoli, stanno concludendo con dignità una stagione da dimenticare, la peggior stagione disputata dal Chievo in massima serie dal 2001. I veneti vengono dalla vittoria contro la Lazio all’Olimpico e da due pareggi al Bentegodi, contro Parma e Sampdoria. Avere la meglio sul Frosinone all’ultima giornata sarebbe la maniera ideale con cui salutare la Serie A.

BOLOGNA-NAPOLI

Al termine di un buon campionato, il Napoli si è assicurato con qualche turni d’anticipo il secondo posto matematico e potrà chiudere in tranquillità la sua stagione. Stessa tranquillità del Bologna, che ha ormai raggiunto la salvezza matematica grazie al pareggio esterno contro la Lazio.

Momento di forma positivo per i felsinei, che arrivano dal rocambolesco pari dell’Olimpico contro la Lazio. Nelle ultime sette partite di campionato inoltre gli emiliani ha perso solamente con il Milan. Anche con la salvezza in tasca, i ragazzi di Mihajlovic, proveranno a chiudere nel al meglio la stagione, soprattutto per salutare positivamente il Dall’Ara.

Dopo qualche passo falso invece, il Napoli è tornato a macinare gioco vittorie e ha recuperato diversi punti alla Juve, rendendo un po’ meno amaro il distacco in classifica. Messa ormai alle spalle la trionfale vittoria del San Paolo contro l’Inter, i partenopei sono determinati a far bene anche nell’ultimo match stagionale, per superare il muro degli 80 punti.

TORINO-LAZIO

Torino e Lazio si affrontano per l’ultima sfida avendo poco da chiedere alla 38’ giornata di Serie A. Entrambe infatti non hanno più niente da chiedere al proprio campionato, ma a differenza dei granata la Lazio ha conquistato l’accesso alla finale di Europa League grazie alla vittoria in Coppa Italia contro l’Atalanta. Probabile un turnover massiccio da entrambe le compagini, ma Belotti e Milinkovic Savic dovrebbero partire dall’inizio.

serie a
Milinkovic-Savic, reduce dal fondamentale gol in finale di Coppa Italia, è circondato nelle ultime ore da numerose voci di mercato. (PHOTO CREDITS: DELINQUENTINELPALLONE.IT)

Con la sconfitta rimediata ad Empoli la formazione di Mazzarri ha detto addio ai sogni di qualificazione europea, dopo essere stato addirittura in corsa anche per Champions League. Il bilancio della stagione rimane tuttavia molto positivo con i 60 punti che rappresentano il punteggio più elevato in Serie A. Note positive, infine, arrivano soprattutto dalla difesa che ha subìto solo 36 reti in stagione.

La formazione di Inzaghi invece è reduce dal rocambolesco pareggio casalingo per 3-3 contro il Bologna e dopo la vittoria in Coppa Italia è già certa della qualificazione in Europa League per la prossima stagione.

Dopo una stagione di molti alti e bassi la Lazio ha ritrovato anche il miglior Milinkovic-Savic, decisivo nella finale contro l’Atalanta e autore del gol del pareggio nell’ultima giornata. Molte voci di mercato degli ultimi giorni vogliono il giovane serbo lontano dalla capitale.

SAMPDORIA-JUVENTUS

Conquistata ormai matematicamente la parte sinistra della classifica, la Sampdoria può chiudere in assoluta serenità la stagione. L’ultima di campionato non sarà però di certo una partita qualsiasi per i ragazzi di Giampaolo, che ospiteranno i campioni d’Italia della Juventus.

Momento poco felice per la Sampdoria, che nelle ultime otto di campionato ha totalizzato addirittura cinque sconfitte, due pareggi e una sola vittoria. Ormai lontana dalla zona Europa e da quella retrocessione, la società genovese vuole comunque a fare una buona partita per salutare con un risultato positivo Marassi.

La Juve invece dopo la vittoria matematica dello scudetto, si è un po’ lasciata andare e i risultati ottenuti in campionato parlano chiaro. Per i bianconeri due sconfitte, tre pareggi e una sola vittoria nelle ultime sei partite di Serie A. Dato che si tratterà dell’ultima in assoluto sulla panchina di mister Allegri c’è l’assoluta volontà di salutare i tifosi con una vittoria.

CAGLIARI-UDINESE

Alla Sardegna Arena domenica sera va in scena la sfida tra Cagliari e Udinese. Da una parte i sardi, che si sono salvati lo scorso weekend grazie al pareggio esterno col Genoa. La squadra di Maran è tranquilla nel chiudere in bellezza il campionato davanti al proprio pubblico. Dall’altra invece l’Udinese, che ha appena ottenuto la matematica.

Il Cagliari ha 41 punti in classifica ed è aritmeticamente salvo con una giornata dal termine. Dopo le 3 sconfitte consecutive contro Roma, Napoli e Lazio, i sardi hanno ottenuto il punto decisivo contro il Genoa al Marassi. In virtù degli altri risultati, la squadra di Maran ha conquistato la permanenza in Serie A. Piena di alti e bassi la stagione del Cagliari, ma sicuramente positiva.

L’Udinese ha 40 punti in classifica, ma è anch’esso aritmeticamente salvo, la cavalcata di Tudor è stata ottima. L’Udinese viene da 3 risultati utili consecutivi, il pareggio contro l’Inter e le vittorie con Frosinone e Spal. In virtù degli scontri diretti e della classifica avulsa, i friulani sono già certi di rimanere nella massima serie indipendentemente dai risultati delle altre squadre.

FIORENTINA-GENOA

Uno degli ultimi verdetti da sancire  riguarda l’ultima squadra che retrocederà in Serie B insieme a Chievo e Frosinone. Tutto passerà per la sfida dell’Artemio Franchi di domenica sera tra Fiorentina e Genoa. La Viola sta attraversando un momento disastroso, a quota 40 punti è comunque artefice del suo destino. Sta forse ancora peggio il Grifone, che sta letteralmente crollando nelle ultime settimane.

serie a
Partita da dentro fuori per la Fiorentina di Vincenzo Montella, zero vittorie finora in questa seconda avventura sulla panchina viola. (PHOTO CREDITS: FOXSPORTS)

Dall’arrivo in panchina di Montella la Fiorentina non è ancora riuscita a vincere una partita. L’ultimo gol segnato risale ad oltre un mese fa nella sconfitta con la Juventus. In campionato la Viola perde 5 partite consecutive, l’ultima in casa contro il Parma. I toscani sono ora a quota 40 punti, e la salvezza non è ancora arrivata. Crisi senza precedenti per i toscani, che rischiano davvero di vivere il loro peggior incubo.

Il Genoa è in crisi tanto quanto i viola. Il Grifone non vince da oltre due mesi, quando in casa batté la Juventus. La squadra di Prandelli si trova ora clamorosamente al terzultimo posto in classifica, a -1 dall’Empoli. I rossoblu devono sperare che i toscani non vincano a Milano con l’Inter, ma prima di tutto non possono permettersi di perdere contro la Fiorentina. 

INTER-EMPOLI

Il campionato di Inter ed Empoli si chiude con una sfida al cardiopalma che può decidere il futuro di entrambe le formazioni che devono assolutamente vincere per essere sicure di conquistare i propri obiettivi stagionali. Di fronte agli oltre 60mila di San Siro, i toscani cercheranno di confermare il proprio ottimo momento, mentre la formazione di Spalletti sarà chiamata a rialzarsi dopo la dura sconfitta del San Paolo. 

La formazione di Spalletti si trova a dover difendere la qualificazione in Champions, che sembrava data per acquisita qualche mese fa, dal ritorno del Milan e dall’arrembante Atalanta che ha superato i neroazzurri  in classifica settimana scorsa. La pesante sconfitta per 4-1 contro il Napoli non ha giovato all’umore della squadra, che ha collezionato soltanto una vittoria nelle ultime 5 partite.

serie a
Pessima stagione per Mauro Icardi, dopo la perdita della fascia di capitano e la mancata chiamata in nazionale per la Copa America 2019, ora si trova a rischiare di perdere il treno Champions. (PHOTO CREDITS: TORONESWS)

Nonostante tutto San Siro sarà gremito, con 60 mila bigletti già venduti per la sfida, per spingere l’Inter alla qualificazione in Champions all’ultima giornata come già accaduto nell’ultimo campionato in casa della Lazio. Per essere sicuri della partecipazione alla fase a gironi, l’Inter dovrà vincere oppure sperare che Milan e Atalanta facciano peggio nelle sfide contro Spal e Sassuolo.

I toscani sono tra le formazioni più in forma di questo finale di stagione. Sono tre, infatti, le vittorie consecutive inanellate dai ragazzi di Andreazzoli che hanno avuto la meglio contro Fiorentina, Sampdoria e Torino superando il Genoa in classifica a quota 38 punti. Stagione da incorniciare a livello personale per Ciccio Caputo, autore di 16 reti che hanno trascinato la squadra a lottare per la salvezza fino all’ultima giornata

ROMA-PARMA

In condizioni pessime. Sesta in classifica e reduce da un deludente pareggio a reti bianche in casa del Sassuolo, la Roma ha pochissime possibilità di agguantare la Champions. Per sua fortuna, grazie alla sconfitta del Torino della scorsa settimana, quantomeno il posto in Europa League è assicurato, anche se al momento bisognerebbe passare attraverso la fase preliminare.

L’ambiente giallorosso è però scombussolato non solo da questioni di campo, ma anche da tutto quel che sta succedendo al di fuori. In primis ovviamente la questione De Rossi, che disputerà contro il Parma la sua ultima gara con la sua maglia del cuore, a seguire le incertezze sul futuro societario e sul nuovo allenatore.

Dopo un girone d’andata formidabile, i ducali hanno gradualmente perso il ritmo per colpa anche di diversi infortuni come quelli a Inglese e Gervinho, ritrovandosi in questo finale addirittura invischiati nella lotta per non retrocedere. Gli uomini di D’Aversa hanno saputo trovare i tre punti contro la Fiorentina meritando la conferma in Serie A anche per la prossima stagione, e ora possono disputare l’ultima giornata senza preoccupazioni.

SPAL-MILAN

La Spal già ampiamente salva e anzi in lizza per chiudere nella metà sinistra della classifica ospiterà un Milan molto preoccupato. I rossoneri si giocano infatti in questa partita l’accesso alla prossima Champions oppure quello in Europa League e per farlo devono vincere obbligatoriamente e sperare in un passo falso di Inter e Atalanta

Il campionato della Spal è stato una vera sorpresa. Aspettative basse in partenza per gli emiliani che con un colpo di reni finale sono riusciti ad uscire definitivamente dalla lotta salvezza. I ferraresi potranno giocare in massima scioltezza quest’ultima giornata di campionato, sicuri del fatto che la Serie A 2019-20 sarà la loro terza consecutiva.

serie a
Piatek è tornato al gol dopo oltre 500’ minuti di digiuno. Sarà fondametale il suo apporto domenica per sperare nel sogno Champions. (PHOTO CREDITS: IL MILANISTA.IT)

Dopo aver occupato quasi per tutta la stagione la quarta piazza, il Milan si ritrova adesso quinto e fuori dalla Champions League dopo aver rallentato molto negli ultimi due mesi. In questo turno vincere sarà fondamentale per poter sperare in un passo falso di Inter e Atalanta.

Il rischio peggiore è invece quello di esser addirittura scavalcato dalla Roma, finendo in sesta posizione e dunque ripartendo a metà estate dai preliminari di Europa League. E con la squadra, si gioca tutto anche Rino Gattuso in panchina.

ATALANTA-SASSUOLO

Molto più motivati i nerazzurri, attualmente al terzo posto e ancora in corsa per un posto in Champions League. Più tranquilli invece i modenesi, che non hanno più nulla da chiedere al campionato avendo conquistato ormai da qualche settimana la matematica salvezza. Una sfida che si annuncia piacevole, tra due squadre che solitamente praticano un gioco offensivo.

Momento di forma strabordante per la squadra di Gian Piero Gasperini, rovinato solo dalla sconfitta in finale di Coppa Italia contro la Lazio. Nelle ultime 10 giornate i nerazzurri sono la formazione che ha fatto più punti insieme al Napoli, mettendo insieme sei vittorie e quattro pareggi. Rendimento che ha consentito all’Atalanta di trovarsi al terzo posto della classifica a 90 minuti dal termine.

L’Atalanta fa grande affidamento al suo marcatore migliore, Duvan Zapata, per poter superare l’ultimo ostacola e raggiungere il sogno Champions, ormai ad un passo (PHOTO CREDITS: GAZZETTA)

I bergamaschi hanno quindi il destino nelle loro mani, vantando buone possibilità di disputare la massima competizione europea per la prima volta nella loro storia. Una vittoria contro il Sassuolo darebbe alla squadra di Gasperini la certezza di aver centrato l’obiettivo mentre, in caso di mancato successo, i bergamaschi dovrebbero attendere l’esito delle sfide in programma per Inter e Milan.

La formazione neroverde sta concludendo la stagione in modo positivo, dopo aver superato una crisi avvenuta nel corso del girone di ritorno. Il momento più difficile è stato in occasione della sconfitta contro il Bologna, quando sembrava che la squadra di Roberto De Zerbi potesse essere risucchiata dalla lotta salvezza.

I neroverdi però hanno reagito bene, centrando una serie di sei risultati utili consecutivi. Pur non avendo grossi obiettivi di classifica, la compagine emiliana cercherà di chiudere al meglio la stagione. Fare risultato contro una delle migliori squadre del campionato e mostrare ancora una volta il gioco brillante ammirato per quasi tutta la stagione sono le prerogative del Sassuolo per l’ultima sfida stagionale.

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Share.

Lascia un commento