Raw Report: 12/11/2018

0

Raw questa settimana ha definito membri del team maschile dello show per le Survivor Series; la rivalità fra Seth Rollins e Dean Ambrsoe continua mentre Becky Lynch ha attaccato Ronda Rousey nel main event dello show. Tutto questo e molto altro lo troverete in questo report di Metropolitan Magazine Italia.

La Battle Royal fra i Tag Team non ha inizio

Lo show inizia con una Battle Royal fra i tag team di Raw per determinare i capitani della sqaudra per 20 Men Elimination Tag Team Match che si terrà a Survivor Series; purtroppo per i team di Raw un furioso Braun Strowman arriva demolendo tutti i contendenti per poi parlare al microfono. Strowman dice che vuole un match con Corbin; arriva Stephanie McMahon che dice al Big Man che si deve concentrare sul main event delle Series.

Strowman dice che non gli importa di avere la meglio su Smackdown Live. La McMahon risponde che ogni membro del roster di Raw dovrebbe invece importarsene; la Commisioner dice al Monster Among Men che se porterà il team Raw alla vittoria potrà avere tutto ciò che vuole. Strowman risponde che vuole battersi con Baron Corbin e un rematch per il Titolo Universale; Stephanie McMahon accetta le condizioni del suo atleta.

Arriva Ronda Rousey che dice di non aver bisogno di essere spronata per battersi con Becky Lynch. Fa il suo arrivo anche Baron Corbin che concorda con tutto ciò che Stephanie McMahon ha detto; il GM di Raw dice alla Rousey che è troppo sicura di se venendo poi attaccato dalla Rousey che mette a segno un Hip Toss. Strowman chiude il segmento che dice a Corbin che dopo le Survivor Series si occuperà di lui.

Analisi del promo:

Un buon modo per iniziare la puntata di Raw. Strowman e Stephanie hanno dato vita ad un lungo promo che però ha presentato la possibilità che Corbin tradisca il suo team per non affrontare poi Strowman. L’arrivo di Ronda Rousey,come al solito sottotono al microfono, è servito solo per demolire definitivamente la credibilità di Baron Corbin.

Ember Moon, alla ricerca di vendetta dopo l’attacco subito settimana scorsa, cerca di tenere a debita distanza la samoana; un Enzuigiri della War Goddess la porta vicina alla vittoria nei primi minuti del match. Dopo il break pubblicitario è Tamina ha controllare il match ma subisce ben presto il contrattacco dell’ex campionessa di NXT. Arriva Nia Jax che distrae Ember Moon; Tamina ne approfitta abbattendo la sua rivale e vincendo il match con un Big Splash. Dopo l’incontro Nia Jax attacca Ember Moon

Vincitrice: Tamina

Analisi del match:

L’incontro è stato mediocre nonostante l’ottimo lavoro di Ember Moon. Tamina è una performer mediocre e non dovrebbe mai godere di un push ai danni della Moon, una delle migliori Superstars di Raw. 

Intervista di Seth Rollins/Promo di Dean Ambrose

Corey Graves intervista Seth Rollins chiedendogli del suo match con Shinsuke Nakamura delle Survivor Series. L’Architetto dice che non è interessato al nipponico, alludendo alla sua rivalità con Ambrose. Il Lunatic Fringe appare fuori da un garage dove parla al suo ex compagno dicendo che veniva trattato da quest’ultimo come un imbecille; Ambrose continua dicendo che credeva che lo Shield lo rendeva forte ma in realtà lo ha reso più debole. L’ex campione WWE continua dicendo che è ora di mettersi il passato alle spalle e lo fa dando fuoco alla sua uniforme dello Shield.

Analisi del promo:

Dean Ambrose è semplicemente fantastico come heel. Nonostante è stato vago nelle sue spiegazioni è stato credibile ed ha catturato l’attenzione del pubblico; la faida fra Ambrose e Rollins dovrebbe essere proposto in due fasi: vittoria iniziale del Lunatic Fringe per poi essere riporoposta a Wrestlemania 35 con in palio il Titolo Universale. Purtroppo il WWE Universe dovrà sobirsi l’ennesimo regno di Lesnar.

Promo di Drew McIntyre e Dolph Ziggler

McIntyre parla di come settimana scorsa ha sconfitto e umiliato Kurt Angle. Lo scozzese dice Raw è il suo show e che l’era dei part timer sta per finire. Arriva Balor che dice allo scozzese che non avrebbe dovuto umiliare una leggenda come Angle; McIntyre gli risponde che si è fatto vivo solo perché settimana scorsa è stato colpito dalla Claymore. Finn Balor lancia una sfida all’ex campione NXTR che accetta ad una condizione: dovrà prima battere Dolph Ziggler. Lo Showoff sembra risentito dalla decisione presa dal suo tag team partner. Prima del match McIntyre colpisce Balor con un colpo basso.

Analisi del promo:

McIntyre, proprio come Rollins e Ambrose, è l’unico elemento di interesse di Raw. Lo scozzese è un big man fantastico che sta creando un personaggio veramente interessante; Raw sembra finalmente aver trovato gli heel di punta che per anni sono mancati.

Finn Balor vs. Dolph Ziggler (match di qualificazione per la squadra maschile delle Survivor Series)

Ziggler domina le prime fasi del match grazie a delle prese statiche; Balor contrattacca grazie ad un Basement Dropkick che gli permette di guadagnare il controllo del match. Un Foot Stomp dell’irlandese vale il conto di due ma subisce il ritorno di Ziggler che evita un Corner Dropkick per poi mettere a segno un Superkick e una DDT. Una Fameasser porta vicino alla vittoria lo Showoff.

Balor mette a segno un Corner Dropkick e tenta poi il Coupe de Grace che Ziggler evita uscendo dal ring. L’irlandese si lancia fuori dal ring abbattendo sia il suo avversario che McIntyre. L’azione torna all’interno del ring dove Ziggler dopo aver evitato un altro Coupe de Grace mette a segno un Roll Up; la manovra viene però ribaltata da Finn Balor che vince così l’incontro.

Vincitore: Finn Balor

Analisi del match:

L’incontro fra queste due Superstars è stato di buon livello; con un minutaggio più ampio i due avrebbero potuto dar vita ad un match degno di un pay per view. Balor potrebbe essere usato come prossimo avversario per McIntyre in una lunga faida che permetterebbe allo scozzese di essere riconosciuto definitivamente come un main eventer.

Promo della Riott Squad

La Riott Squad entra sul ring dove Ruby Riott parla delle sue azioni di settimana scorsa. La Riott dice di aver gioito nel vedere la tristezza di Natalya dopo che ha rotto le occhiali da sole di Jim Neidhart, defunto padre della canadese

Natalya attacca alle spalle Ruby Riott ma subisce un pestaggio da parte di tutta la Riott Squad. Le tre heel abbattono la Queen of Hart con la Hart Attack, finisher della Hart Foundation di cui faceva parte suo padre.

Analisi del promo:

Ruby Riott è una delle migliori Superstar di Raw e meriterebbe di essere nel giro titolato e detronizzare una campionessa mediocre come Ronda Rousey; il promo della leader della Riott Squad è stato convicente e si spera sia solo l’inizio di un push della Punk Princess.

Tag Team Battle Royal 

Fonte: WWE.com

I primi eliminati dalla Battle Royal sono Heath Slater e Rhyno seguiti poi da Scott Dawson e Dash Wilder. I Luche House Party vengono elminati per terzi; il B-Team esce poi precocemente dall’incontro. Gli ultimi due team rimasti sono Chad Gable e Bobby Roode e gli Ascension. Roode e Gable vincono l’incontro grazie all’eliminazione di Konnor da parte del Glorious One.

Vincitori: Chad Gable e Bobby Roode

Analisi del match:

Una Battle Royal mediocre che mostra quanto povera sia la divisione di coppia di Raw. Se si escludono gli AOP e i Revival, trattati come jobber, non c’è un team che risulta credibile e affiatato. Alle Survivor Series sembra scontata la vittoria dei tag team di Smackdoen Live, squadre decisamente più oliate e dal palmares molto più ricco.

Brock Lesnar torna a Raw

Brock Lesnar e Paul Heyman salgono sul ring dove The Advocate si congratula con tutti gli atleti della WWE. Parla poi di come Styles verrà massacrato dal suo cliente alle Survivor Series; arriva Jinder Mahal insieme ai Singh Brothers che dice a Lesnar di come voleva affrontarlo alle Series dello scorso anno. Brock Lesnar adirato dalle parole del Modern Day Maharaja e dei suoi sgherri e li colpisce con delle F5.

Analisi del promo:

Per quanto basico anche in questa occasione Heyman ha dato vita ad un grande promo; Lesnar e il suo avvocato sono una delle coppie più iconiche della WWE e sono decisamente più adatti per colmare momentaneamente il vuoto lasciato da Roman Reigns. L’utilizzo di Mahal per questo segmento è stato decisamente intelligente visto che i due si sarebbero dovuti affrontare lo scorso anno.

Elias vs. Bobby Lashley (match di qualificazione per la squadra maschile delle Survivor Series)

Fonte: WWE.com

Lashley, grazie anche alle interferenze di Lio Rush, domina le prime fasi del match. Le due Superstars dove ancora Lashley si trova in netto vantaggio; quando Elias tenta di rientrare sul ring Lio Rush lo trattiene facendolo perdere per count out.

Vincitore: Bobby Lashley

Analisi del match:

Elias nonostante abbia perso non è uscito malamente da questo incontro. La vittoria di Lashley serve in termini di booking per creare un team Raw composto da acerrimi rivali. Elias nonostante l’ascendente che ha sul pubblico ha bisogno di espandere il suo moveset, ancora povero in termini quantitativi di mosse da ace.

Alexa Bliss presenta la squadra femminile di Raw

Alexa Bliss presente il team femminile di Raw dicendo che questa squadra consoliderà la posizione dello show rosso come roster dominante. I membri del team femminile sono: Natalya, Tamina Snuka, Nia Jax e Mickie James. Il quinto membro del team sarà deciso nel main event della serata dove si affronteranno Sasha Banks e Bailey.

Analisi del promo:

Questo segmento è decisamente poco utile in quanto poteva essere proposto sotto forma di intervista nel backstage o di un annuncio sul sito della WWE.

Sasha Banks vs. Bailey (match di qualificazione per il team femminile delle Survivor Series)

L’incontro fra le due Horsewomen è molto breve e vede Bailey vicina alla vittoria grazie ad un Bailey-to-Belly messo a segno fuori dal ring. Arrivano Nia Jax, Tamina Snuka, Mickie James e Alexa Bliss che attaccano le due atlete. Alexa Bliss annuncia che sarà Ruby Riott il quinto membro del team femminile di Raw.

Viene mostrato lo spogliatoio femminile dove Ronda Rousey è stata attaccata da Becky Lynch, campionessa di Smackdown Live, che ha messo a segno la Dis-Har-Mer. Il team di Smackdown Live inizia una rissa con le Superstars di Raw quando arriva Ronda Rousey. L’ex campionessa UFC cade vittima di un nuovo assalto della Lynch che la colpisce con una sedia.

Vincitrice: No Contest

Analisi del match:

Perché non fare del main event un triple treat fra Ruby Riott, Sasha Banks e Bailey invece di far interferire  le heel del team Raw? questa scelta di booking è completamente priva di senso. Nonostante ciò la serata si è chiusa in maniera spettacolare con l’arrivo di Becky Lynch e delle resto della divisione femminile di Smackdown Live. L’irlandese , al momento, è in assoluto la cosa migliore proposta dalla WWE: La Horsewomen sta recitando in maniera straordinaria il suo ruolo e i paragoni con Steve Austin non appaiono poi così azzardati.

SIMONE FRANCESCHETTI

http://www.spaziowrestling.it/

https://www.facebook.com/spaziowrestling.it

https://www.facebook.com/metropolitanmagazineitalia

https://www.twitter.com/MMagazineItalia

Share.

Lascia un commento