Review Serie A: Juve vittoriosa, Napoli bloccato

0

Attendendo l’attesissimo ritorno delle coppe europee di questa settimana (con la Roma in Champions e Lazio, Inter e Napoli in Europa league) si è conclusa la 23esima giornata di Serie A, come sempre ricca di sorprese e grandi giocate. Juventus nuovamente vittoriosa, dopo il pareggio contro il Parma: un successo che proietta nuovamente i bianconeri a +11 sul Napoli, capovolgendo ciò che era accaduto la scorsa settimana. Per i partenopei scialbo 0-0 sul difficile campo di Firenze in un match che ha faticato a decollare completamente sin dai primi minuti.

ANTEPRIMA ROMANA:Una giornata che si è aperta in un insolito giovedì di calcio, con la Lazio impegnata contro l’Empoli,per non perdere punti nella corsa Champions. Una gara difficile e bloccata per i biancocelesti contro i toscani a caccia di punti salvezza. La banda di Simone Inzaghi, priva di Immobile e Luis Alberto, ha saputo soffrire e ottenere una vittoria per 1-0, timbrata da Caicedo su calcio di rigore. Un successo, comunque fondamentale nell’affascinante ed equilibrata rincorsa all’Europa che conta, lo scorso anno sfuggita all’ultimo secondo. Venerdì invece dedicato all’altra sponda di Roma, con i giallorossi impegnati al Bentegodi contro il Chievo ultimo in classifica. Netta affermazione per 3-0 in favore degli uomini di Di Francesco contro i clivensi, mai veramente in partita. El Shaarawy, Dzeko e Kolarov decidono l’incontro, provando a far dimenticare i 7 gol presi dalla Fiorentina e a caricare l’ambiente per il fondamentale incontro europeo contro il Porto.

PHOTO CREDITS: Fantagazzetta.com
Dzeko, prestazione importante per l’attaccante bosniaco


IL SABATO DI CALCIO: Si conferma non molto fortunato il Franchi per il Napoli nel match delle 18. Dopo aver frenato il sogno scudetto l’anno scorso (netto 3-0 per la Fiorentina), la Viola blocca sullo 0-0 gli azzurri di Ancelotti, con i partenopei che si allontanano ulteriormente dal primo posto. La grande giornata del giovane portiere Lafont e le imprecisioni di Mertens e Insigne costringono gli azzurri ad uno scialbo pareggio, inutile per entrambe le squadre. In serata, prima gioia di questo 2019 per l’Inter: dopo l’eliminazione in Coppa Italia e i recenti insuccessi in campionato, i nerazzurri, seppur con molta fatica, espugnano il Tardini di Parma. Dopo tanto equilibrio per tutta la gara, con molte opportunità anche per gli emiliani di portarsi in vantaggio (traversa di Gervinho e Inglese più volte vicino al gol), la formazione di Spalletti la vince nel finale grazie a due degli uomini più criticati delle ultime settimane. Assist di Naingolaan e gol vincente di Lautaro Martìnez. Una vittoria importante, per provare a blindare il terzo posto, fortemente insediato nelle ultime settimane.

PHOTO CREDITS: Corriere dello Sport
Lautaro Martinez, il man of the match

LA DOMENICA: Finisce 1-1 il lunch match tra Bologna e Genoa. Dopo il vantaggio iniziale di Mattia Destro (primo gol stagionale), il pareggio genoano arriva grazie al neo-acquisto Leranger. L’ex centrocampista del Bordeaux, arrivato a Gennaio insieme a Sanabria, porta punti e contribuisce ad esaltare la campagna acquisti fatta da Preziosi. A Bologna invece secondo risultato utile consecutivo dall’arrivo di Mihajlovic, per una piazza che ha sicuramente beneficiato del cambio di guida tecnica. Continua il magico momento dell’Atalanta che battendo la Spal, raggiunge le due romane al quinto posto in classifica. Dopo il vantaggio emiliano grazie all’ex Petagna, scatta la rimonta bergamasca. Nel secondo tempo i gol di Ilicic e del solito Zapata alimentano il sogno europeo di una piazza ormai divenuta una vera e propria realtà del nostro calcio. Seconda sconfitta consecutiva, invece, per la Sampdoria con Quagliarella che non riesce ad incidere e il Frosinone che incredibilmente espugna il Ferraris grazie al gol di Ciofani. Continua a sperare per l’Europa anche il Torino di Mazzarri: per i granata decide il primo gol italiano di Ola Aina nell’ 1-0 contro l’Udinese. Una gara ricca di polemiche con i friulani più volte vicini al pareggio (rigore sbagliato da De Paul e gol annullato ad Okaka)

PHOTO CREDITS:La Republica
Zapata,come sempre determinante nella vittoria atalantina

Torna a vincere la Juventus nel match delle 18. Bianconeri che rifilano 3 gol al Sassuolo, convincendo con una grande prestazione. Seppur con qualche errore difensivo, i bianconeri tornano a blindare la propria porta nonostante le pesanti assenze (Chiellini e Bonucci). Al Mapei oltre ai gol dei due centrocampisti tedeschi Khedira ed Emre Can, la decide il solito Ronaldo: assist e 18esimo gol in campionato per il portoghese, che non vuole fermarsi. In serata vince e convince il Milan nell’ultimo match di giornata, con un secco 3-0 rifilato ad un Cagliari in crisi. Dopo la sfortunata autorete di Ceppitelli, il Milan danza sull’asse dei nuovi gioielli acquistati a Gennaio. Dopo grandi giocate e tanta qualità Paquetà regala la prima rete ai suoi nuovi tifosi. Chiude il match il solito Piatek, per quello che è già il quarto gol in sole 3 partite giocate con la nuova maglia. Grande vittoria per gli uomini di Gattuso, che si riportano al quarto posto in una lotta Champions mai così affascinante.

Share.

Lascia un commento