Salernitana, si può sognare nell’anno del centenario?

0

Dopo aver compiuto da poco i 100 anni di storia, la Salernitana si appresta ad iniziare la nuova stagione in Serie B. Analizziamo la situazione in casa campana, dall’animo dei tifosi al calciomercato

Una stagione tribolata

La Salernitana, dopo un buon inizio di campionato, ha evitato la retrocessione in Serie C all’ultimo respiro. Nei playout giocati contro il Venezia infatti, i campani hanno ottenuto la permanenza in Serie B solo al termine dei calci di rigore. Nonostante una posizione di classifica relativamente tranquilla (a due punti dalla zona playoff) dopo la sconfitta sul campo del Carpi, l’allora tecnico granata, Stefano Colantuono, rassegna le dimissioni. Dopo poco più di un anno, l’allenatore romano lascia così i campani. Al suo posto la società affida la panchina ad Angelo Gregucci, che torna per la terza volta alla guida dei granata.

Stefano Colantuono, un anno sulla panchina della Salernitana (Photo credits: repubblica.it)

La salvezza all’ultimo respiro

Nel girone di ritorno la Salernitana ottiene 14 punti: solo il Carpi, poi retrocesso, ne ha fatti di meno (12). La situazione precipita dalla 34a giornata in poi: i campani incappano in una serie di cinque sconfitte consecutive. La tensione sale, con i tifosi che iniziano una protesta rumorosa, disertando l'”Arechi”. Inoltre, dopo il pesante ko casalingo contro il Cosenza della penultima giornata, Gregucci viene esonerato, ad una sola partita dal termine. Al suo posto subentra Leonardo Menichini: si tratta di un ritorno anche per lui, avendo già allenato in carriera i campani in due occasioni. Il tecnico toscano non riesce ad evitare i playout (nonostante in un primo momento, dopo il caso Palermo, gli spareggi per non retrocedere in Serie C non erano previsti). Nel doppio confronto contro il Venezia, la Salernitana vince 2-1 l’andata in casa, e perde di misura (1-0) al “Penzo”: dopo supplementari e rigori però, sono i campani ad avere la meglio, e a mantenere la serie cadetta.

I calciatori della Salernitana festeggiano la salvezza (Photo credits: skysport.it)

Il futuro: si riparte da Menichini?

Come affermato dal patron Claudio Lotito, nel contratto di Leonardo Menichini, dopo aver ottenuto la salvezza, è presente un opzione di rinnovo anche per la prossima stagione. I campani dovrebbero quindi ripartire dal tecnico toscano in panchina, anche se non sono escluse novità in settimana, come annunciato dal presidente Marco Mezzaroma. Sullo sfondo il nome di Marco Baroni, reduce dall’esperienza in Serie A sulla panchina del Frosinone. Tra i papabili anche Moreno Longo, tecnico che ha portato in Serie A proprio il Frosinone. Allestire una squadra competitiva per provare a centrare il ritorno in nella massima serie: questo da sempre il sogno dei tifosi campani che, il 19 giugno, in occasione del 100° anno di storia del club, si sono riversati nelle strade per manifestare il loro amore.

salernitana tifosi
I tifosi festeggiano i 100 anni di storia del club (Photo credits: gianlucadimarzio.com)

Mercato ancora fermo

Per quanto riguarda il calciomercato, ancora non si registrano colpi in entrata. Nelle ultime ore sta circolando il nome di Oliver Kragl: il tedesco, in forza al Foggia nell’ultima stagione, dopo la non iscrizione della squadra pugliese in Serie C è destinato a partite. C’è da battere però la concorrenza di Parma, Benevento e Cremonese. Riflettori puntanti anche su Ebrima Colley, centrocampista classe 2000 dell’Atalanta. In uscita, delicata è la situazione riguardante il contratto di Alessandro Rosina, che va verso la partenza. Ormai da quasi due anni ai margini del progetto tecnico, il fantasista mancino dovrebbe lasciare i campani dopo tre anni. Stessa sorte dovrebbe toccare a Signorelli e Schiavi.

Intanto il 31 luglio, per celebrare il centenario, la società ha organizzato all'”Arechi” un triangolare che vedrà protagoniste Salernitana, Bari e Reggina. Le tifoserie delle altre due squadre sono gemellate con quella granata: sarà una bella serata di festa, e un’occasione per riassaporare il campo da gioco. La nuova stagione è alle porte, e la Salernitana non si vuole far trovare impreparata.

salernitana
Il logo della Salernitana che sarà utilizzato in questa stagione (Photo credits: pagina Facebook U.S. Salernitana 1919)
Share.

About Author

Roma, 1998, studio scienze della comunicazione. Appassionato di sport, in particolare di calcio e tennis. Ammiro la Serie B per i colori delle sue piazze e per le emozioni di un calcio ancora legato al territorio.

Lascia un commento