Salmo live | Roma 12.07.19 [Photogallery]

0

Salmo accende il Rock in Roma nella sua classica location, l’Ippodromo Capannelle. Il Playlist Tour continua la sua calvacata trionfale dopo una stagione indoor da record.

Salmo ha vissuto una primavera importante. E’ stato l’artista che nel primo trimestre del 2019 ha collezionato più presenze, per l’esattezza 14373 persone giunte per il rapper sardo all’Unipol Arena, lasciandosi alle spalle i Twenty One Pilots ed il ritorno in Italia di Florence + The Machine.

Il Playlist Tour è partito lo scorso dicembre con due live evento a Roma il 16 dicembre e Milano il 22 dicembre , poco dopo la pubblicazione dell’omonimo quinto album in studio del rapper di Olbia. Machete Mixtape Vol. 4, album della crew Machete che lo vede a capo pubblicato il 5 luglio, sta riscuotendo un grande successo, al quale hanno collaborato Fabri Fibra, Ghali, Lazza, Gemitaiz, Tedua ed Izi.

Tre brani di Machete Mixtape hanno raggiunto la top 200 mondiale, mentre sono quattro le tracce presenti nelle prime quindici posizioni della chart di Spotify.

La setlist si apre con 90 min passando per Russell Crowe, S.A.L.M.O, ed i brani del collettivo Machete. Il Cielo Nella Stanza chiude lo show. Di seguito la setlist completa:

90 min 
Mic taser 
Stai zitto 
Ricchi e morti 
Giuda 
Io sono qui 
Perdonami 
L’alba 
Cabriolet 
Tiè 
Pxm 
Russell Crowe 
S.A.L.M.O. 
Papparapà 
Ora che fai? 
Disobey 
Lunedì 
Medley (Ho paura di uscire, K-Hole, Esagero, Venice Beach, La prima volta, Killer game, Estate dimmerda, Mob) 
Dispovery channel 
Sparare alla luna 
1984 
Il cielo nella stanza

Opening Act: Linea77

La Photogallery è a cura di © Emanuela Vertolli

Share.

About Author

Siciliana trapiantata a Roma. Abbandonati gli studi universitari, ho girato e giro in lungo e largo l'Italia per amore della musica e per passare qualche giorno in compagnia dei miei amici e di un buon bicchiere di vino. Ho collaborato con magazine musicali scrivendo live report su vari artisti italiani e stranieri e da gennaio 2017 ho occhi solo per Metropolitan Magazine

Lascia un commento