Sassuolo – Juventus: 3-0 netto dei bianconeri

0

La Juventus vince in trasferta, a farne le spese è il Sassuolo di De Zerbi. Le reti di Khedira, Cristiano Ronaldo e Emre Can.

STATISTICHE E PRECEDENTI – Una vittoria e un pareggio per il Sassuolo in 11 sfide di Serie A contro la Juventus (9P): i neroverdi non sono mai riusciti a segnare più di un singolo gol a incontro (sei reti). Il Sassuolo ha segnato esattamente un gol in quattro delle cinque sfide interne con la Juventus in Serie A: tre vittorie bianconere, un pareggio e un successo neroverde. Dopo aver ottenuto cinque successi nelle prime 11 partite di questa Serie A, il Sassuolo ne ha registrati solo due nelle successive 11. Con la sconfitta del PSG contro il Lione alla 23ª giornata di Ligue 1, la Juventus rimane l’unica formazione ancora imbattuta nei cinque maggiori campionati europei 2018/19 (19V, 3N).

La Juventus non ha mai perso nelle ultime 23 trasferte in Serie A (19V, 4N): solo tra il 2011 e il 2012 è rimasta imbattuta per più gare esterne di fila (25) nella massima serie. La Juventus ha pareggiato l’ultimo match contro il Parma, in campionato non inanella due match senza vittorie dallo scorso aprile. Il Sassuolo ha recuperato nove punti da situazione di svantaggio in casa, nessuna squadra ha fatto meglio in questo campionato. La Juventus è rimasta in vantaggio per 1052 minuti in questo campionato, più di ogni altra squadra. Alessandro Matri ha collezionato 74 presenze con la Juventus in Serie A (27 gol) – dopo aver segnato quattro reti nelle prime sei sfide contro i bianconeri nel massimo campionato, l’attaccante del Sassuolo è rimasto a secco in tutte le successive sette.

LE FORMAZIONI UFFICIALI:

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Magnani, Peluso, Rogerio; Bourabia, Sensi, Locatelli; Berardi, Babacar, Djuricic.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Caceres, Rugani, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Mandzukic, Ronaldo.

LA PARTITA – Subito Juventus in attacco con una punizione dalla sinistra di Bernardeschi che mette male un cross in area favorendo la ripartenza del Sassuolo con Berardi e Sensi, quest’ultimo sfoggia un sinistro poco fuori con Szczesny sulla traiettoria. Passano due minuti ed è ancora Sassuolo, Pjanic con un retropassaggio mente in difficoltà Rugani, che si addormenta sul pallone e Djuricic ne approfitta. Uno contro uno cerca di superare il numero uno bianconero che riesce a toccare il pallone deviando la traiettoria del pallone toccando anche l’attaccante. Mazzoleni, arbitro della partita, va al Var a controllare ma niente rigore per il Sassuolo.

Al 15esimo ancora neroverdi pericolosi, dal limite dell’area è Locatelli a sfiorare il goal con un grande destro parato egreguiamente da Szczesny.

Sassuolo quasi in controllo di partita ma al 22esimo è la Juventus a passare in vantaggio. Consigli sbaglia il rinvio ed è Pjanic a servire Cristiano Ronaldo che calcia centrale ma sulla respinta è Khedira a insaccarla per il vantaggio bianconero. É il secondo goal stagionale per il tedesco dopo quello nella prima giornata di campionato in casa del Chievo Verona.

Partita molto tattica nella prima frazione di gara, con ben quattro ammoniti, due della Juventus e due del Sassuolo, con i bianconeri molto attendisti che lasciano giocare molto la squadra di De Zerbi. Al 40esimo è Berardi a strappare un applauso a tutto il pubblico del Mapei Stadium per il bellissimo gesto tecnico dell’attaccante neroverde che, con un tiro al volo, lascia partire un destro di poco alto sulla traversa.

Nei minuti di recupero è la Juventus però a sfiorare il raddoppio ancora con Khedira che, sul cross di Bernardeschi dal limite dell’area sinistra, salta e di testa sfiora il palo con Consigli immobile. Su questa occasione si chiude il primo tempo con la Juventus in vantaggio.

La partita riprende nel secondo tempo come era finito il primo: la Juventus ancora in attacco e al secondo minuto ancora gol sfiorato. Questa volta è Rugani, salito in avanti per un calcio d’angolo, a sfiorare la rete di testa su cross di De Sciglio.

Al 50esimo è Ronaldo a trovarsi uno contro uno con Consigli, il portoghese insacca ma il gol viene annullato per fuorigioco.

Ma al 54esimo il Sassuolo ha una grandissima chance per pareggiare, Locatelli rinvia dopo un calcio d’angolo della Juventus e mette in azione Berardi che non riesce a insaccare il pallone dopo un errore grossolano di Szczesny che fuori area rinvia in modo maldestro lasciando la porta sguarnita. 

Altre due occasioni per la Juventus prima al 60esimo con un’azione di Ronaldo che in mezzo cerca Mandzukic, il croato di sponda cerca l’assist a Khedira che non riesce, solo, ad arrivare sul pallone. Pochi minuti dopo ancora Mandzukic che questa volta serve De Sciglio che calciando di prima sfiora il secondo palo. Sassuolo poco attivo nel secondo tempo, possesso palla nettamente a favore dei bianconeri. Segnali questi, che portano al gol la Juventus al 69 con Cristiano Ronaldo. Su calcio d’angolo, battuto da Pjanic, il fuoriclasse arriva sul pallone come un rapace anticipando i pugni di Consigli che così va a vuoto. Ronaldo sempre più capocannoniere della Serie A arriva così a quota 18 gol stagionali. 

In totale controllo di partita la Juventus dilaga all’85esimo con l’appena entrato Emre Can che segna il suo secondo gol stagionale con un bellissimo diagonale con lascia possibilità di intervento a Consigli. L’assist, ancora una volta, è quello di Cristiano Ronaldo che sale così a 7 assist stagionali. 

Dopo 5 minuti di recupero termina la partita sul 3-0 per la Juventus che tornano a +11 sul Napoli uscito con un solo punto dall’Artemio Franchi di Firenze.

Share.

Lascia un commento