SBK | Le dichiarazioni sui test dei tre piloti italiani Melandri, Rinaldi e Delbianco

0

Dopo i test della SBK a Jerez e Portimao, i tre piloti italiani Melandri, Rinaldi e Delbianco hanno parlato delle loro prime impressioni con le nuove moto.

SBK dichiarazioni piloti. A meno di due settimane dall’inizio della stagione SBK, Marco Melandri, Michael Ruben Rinaldi e Alessandro Delbianco danno le prime impressioni con le loro rispettive nuove moto.

SBK Dichiarazioni piloti italiani – Le parole di Marco Melandri

Marco Melandri ha avuto numerosi problemi sulla sua Yamaha GRT che riguardano l’ingresso di curva e il poco feeling con la moto, dovuto allo stile di guida del ravennate. Melandri spiega nel dettaglio le difficoltà riscontrate. In entrambi i test Melandri ha concluso ottavo.

SBK dichiarazioni piloti italiani Melandri
Marco Melandri dovrà lavoare più del previsto per far crescere la Yamaha GRT e portarla ad essere competitiva – Photo Credit: www.grtracingteam.co

“Il test di Portimao è stato molto difficile per me, non siamo riusciti a trovare un buon set up di base e non potevo spingere sul giro veloce. In Portogallo speravo di poter trovare la soluzione, invece siamo ancora indietro. Per me è molto difficile frenare come voglio: la moto non risponde bene al mio stile di guida in staccata e in ingresso della curva. Abbiamo provato tutto ciò che potevamo a Portimao, ma non è stato abbastanza. Quando ho provato a spingere, ho avuto un problema con la gomma da qualifica. Per me, il problema è che ogni volta che metto una nuova gomma posteriore arrivano molti problemi e non posso essere efficace come vorrei.” – Marco Melandri

L’obiettivo di Melandri è di rifarsi nei test del 18-19 febbraio a Phillip Island, per poi essere competitivo nel primo round della stagione SBK 2019 nel fine settimana, sempre nel tracciato australiano.

SBK dichiarazioni piloti italiani  Melandri
Marco Melandri proverà a migliorare il feeling con la Yamaha GRT a Phillip Island – Photo Credit: www.grtracingteam.com

“A Portimao c’erano vento forte e temperature fresche che hanno complicato le cose. Non abbiamo girato in condizioni ideali e questo è stato un guaio perchè andiamo a Phillip Island, dove probabilmente troveremo molto caldo. Ma questi test sono stati una bella esperienza per conoscere la mia squadra. Ora dobbiamo migliorare la moto, le mie sensazioni, un pò tutto. Abbiamo raccolto molte informazioni che ci permetteranno di preparare bene i prossimi test. Conto che in Australia saremo un pò più pronti.” – Marco Melandri

SBK Dichiarazioni piloti italiani – Le parole di Michael Ruben Rinaldi

La doppia tappa di test iberici per Michael Ruben Rinaldi è stata ricca di difficoltà: oltre ai problemi di sviluppo della Panigale si sono aggiunti quelli dovuti alle nuove sospensioni Showa. Il passaggio da Ohlins a Showa è stato fortemente voluto da Ducati Corse che proverà sulla moto del Team Barni queste sospensioni utilizzate anche da molti anni dalle Kawasaki KRT di Rea e Sykes/Haslam e su quella del team Puccetti di Razgatlioglu. Però ci sarà da lavorare: Rinaldi ha chiuso i test con il 9° tempo a Jerez e il 12° a Portimao. Al netto di tutte le considerazioni tecniche, gomme da tempo incluse, è un divario enorme e il pilota riminese non lo nasconde.

SBK dichiarazioni piloti italiani Rinaldi
Per Michael Ruben Rinaldi questa è la seconda stagione SBK, dopo che nel 2017 vinse il titolo Superstock 1000 – Photo Credit: worldsbk.com

“E’ stato un test difficile perchè abbiamo avuto molti problemi e il feeling con la moto non è migliorato più di tanto. Purtroppo ci sono molte cose da sistemare, stiamo cercando di farlo, ma il distacco che accusiamo dai primi è decisamente troppo elevato. Senza dubbio siamo partiti in salita, ma spero che in Australia si possa ribaltare questa situazione ed essere veloci”. – Michael Ruben Rinaldi

SBK Dichiarazioni piloti italiani – Le parole di Alessandro Delbianco

Alessandro Delbianco ha provato per la prima volta una Superbike nei test di Jerez e Portimao. Anche il suo team, la Honda Althea MIE Racing, è appena arrivata nel campionato SBK e il compito dei tecnici è quello di
trovare un buon assetto di base, da utilizzare come punto di partenza durante le prime gare. Completando tanti giri in sella alla sua moto, sempre con gomme da gara, Delbianco ha cominciato a prendere confidenza con la nuova moto e a migliorare i tempi. Delbianco ha concluso 16° a Jerez e 14° a Portimao. Il pilota riminese è soddisfatto del lavoro svolto.

SBK dichiarazioni piloti italiani Delbianco
Dopo essere arrivato terzo nel CIV Moto3 del 2017 e settimo nell’anno da rookie in Superstock 1000, Delbianco è pronto a debuttare in SBK – Photo Credit: dal web

“Sono contento dopo questi quattro giorni di test a Jerez e Portimao. La Honda mi piace molto, per me è un onore essere qui a guidare la Superbike. Era un po’ che non salivo in moto e ammetto che non mi aspettavo tutta questa potenza, ma sono sicuro che, imparando a guidarla come si deve, riusciremo ad avere delle belle soddisfazioni”. – Alessandro Delbianco

SEGUICI SU:

CANALE INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
CANALE TELEGRAM: https://t.me/MMImotorsport
PAGINA TWITTER: https://twitter.com/MmiMotorsport
NEWS MOTORI: https://www.metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

Share.

About Author

Grande appassionato delle due e delle quattro ruote. Mi occupo di SBK e Formula E.

Lascia un commento