SBK | Ducati pensa a Redding per il 2020

0

Con Alvaro Bautista ormai ad un passo dalla firma con Honda, Ducati sta cercando un nuovo pilota. L’ipotesi più suggestiva è quella di Scott Redding, pilota che ha corso in passato in MotoGP e attualmente in testa nella BSB. Inoltre per la WSBK sarebbe un grande colpo, visto che l’inglese ha molti fan ed è molto popolare e attivo sui social network.

SBK Ducati Redding 2020. Con Alvaro Bautista ormai ad un passo dalla firma con Honda, Ducati sta cercando un nuovo pilota. L’ipotesi più suggestiva è quella di Scott Redding.

SBK Ducati Redding 2020 – Perso Bautista, si pensa ad una alternativa

Nel corso di queste settimane si è parlato molto della situazione Bautista-Ducati-Honda. Ma nelle ultime settimane si è intensificata la notizia che vede lo spagnolo ad un passo dalla casa giapponese e il conseguente abbandono della scuderia di Borgo Panigale dopo un solo anno. Parole confermate anche dal direttore sportivo Ducati, Paolo Ciabatti.

SBK Ducati Redding 2020 Bautista
Bautista ormai è vicino alla firma con Honda in SBK per il 2020 – Photo Credit: WorldSBK.com

“Abbiamo avanzato la nostra migliore offerta, un biennale importante, proponendogli il massimo che potevamo mettere sul piatto dal punto di vista tecnico ed economico, ma Alvaro ha avuto un’offerta più vantaggiosa da un altro Costruttore” – Paolo Ciabatti

Questa notizia porta ovviamente Ducati a cercare un pilota da affiancare a Davies per il 2020. Il nome più papabile è quello di Scott Redding, già in Ducati nella BSB, dove è in testa al campionato con 45 punti di vantaggio su Brookes.

SBK Ducati Redding 2020 – Un affare anche per il mondiale delle derivate di serie

Questa notizia potrebbe portare vantaggi non solo a Ducati, che potrebbe portare un pilota molto forte per contrastare lo strapotere del binomio Kawasaki-Rea, ma anche per il mondiale SBK stesso, per due motivi.

SBK Ducati Redding 2020 BSB
Grande stagione fino a questo di Redding in BSB, dove è in testa al campionato – Photo Credit: scottredding45.com

Il primo motivo è che Redding è un pilota ex MotoGP, dove ha fatto anche 2 podi nel corso dei 5 anni di MotoGP. A questo vanno aggiunti anche i risultati positivi delle categorie minori del motomondiale, con 2 podi, di cui una vittoria in 125cc, e 15 podi con 3 vittorie in Moto2 (dove nel 2013 è stato vicecampione del mondo dietro a Pol Espargaro).

SBK Ducati Redding 2020 MotoGP
Scott Redding ha già corso con Ducati in MotoGP con il Team Pramac nel 2016 e 2017, dove ha ottenuto il podio ad Assen 2016 – Photo Credit: motogpbrits.com

Il secondo fattore, che è quello che potrebbe maggiormente interessare a Dorna e SBK, è sicuramente quello della sua grande popolarità. Già in MotoGP dopo i top rider, Redding era tra i più tifati dai fan e quest’anno le sue vittorie nel BSB diventano vere e proprie feste, registrate tutte tramite storie o dirette su Instagram. Infatti sui social network Redding sarebbe il pilota più popolare di tutto il circus del mondiale delle derivate di serie. La WSBK potrebbe premere la scelta di Ducati anche per questo motivo, senza però dimenticare che anche BMW è dietro l’angolo per poter entrare in caso di colpi di scena.

SEGUICI SU:

Share.

About Author

Sin da bambino grande appassionato delle due e delle quattro ruote. Seguo con molto piacere anche il mondo del calcio e del wrestling. Mi occupo di SBK e Formula E.

Lascia un commento