Scienza Divertente – L’astrofisica

0

Chiediamo cos’é l’astrofisica a chi l’ha scelta come professione.

Osservare l’universo (foto dal web)

Iniziamo con l’astrofica! Quello di oggi vuole essere un appuntamento periodico per farvi scoprire alcune tra le molte discipline scientifiche, attraverso le parole di chi le ama a tal punto da averne fatto una professione.

L’astrofisica è balzata agli onori della cronaca, come di tanto in tanto accade, proprio in questi giorni. È, infatti, di questa settimana la notizia della prima “immagine” mai ottenuta di un buco nero (https://www.metropolitanmagazine.it/a-caccia-di-un-buco-nero/).

Forse più di tutte le altre branche della scienza, l’astrofisica appare come una materia astrusa ed incomprensibile, ma, forse proprio per questo, molto affascinante.

Stephen Hawking, astrofisico inglese (1942-2018) (fota da: http://www.hawking.org.uk)

Ma chi sono gli astrofisici?

Gli astrofisici sono coloro che applicano (o cercano di applicare) le leggi della fisica per spiegare la nascita, lo sviluppo e la morte dei corpi celesti. Avrete certamente sentito parlare di Stephen Hawking, che ha contribuito enormemente alla teoria sull’origine dell’universo e sulle caratteristiche dei buchi neri. Altra astrofisica molto famosa è Margherita Hack, prima donna a dirigere un osservatorio astronomico in Italia, la cui ricerca ha contribuito allo studio e alla classificazione di molti tipi di stelle.

Margherita Hack, astrofisica (1922-2013) (fota da: http://www.donnenellascienza.it)

Per capire un po’ meglio cosa sia l’astrofisica e a cosa serva studiarla, lo abbiamo chiesto ad Ilaria, una delle scienziate di Scienza Divertente, specializzata proprio in questo ambito. Ecco le sue risposte:

Che cos’è l’astrofisica?

Potremmo dire che é il tentativo di descrivere i fenomeni che avvengono nello spazio e che riguardano i corpi celesti: dai pianeti, come la Terra, alle stelle, come il Sole, alle galassie, come la Via Lattea. 

A cosa ci serve studiarla e conoscerla?

Ci sono due tipi di domande fondamentali alle quali l’astrofisica prova a rispondere.

Al primo gruppo appartengono quelle che l’uomo si pone da quando ha iniziato a farsi domande. Cos’è il tempo? Cos’è lo spazio? Da dove veniamo? Perché siamo qui? Siamo da soli nell’universo? È sempre stato tutto uguale l’universo?…

La via lattea (foto dal web)

Il secondo gruppo di domande risponde alle esigenze più recenti dell’uomo. Come far funzionare il GPS? Come siamo influenzati dagli altri corpi celesti? Riusciremmo a vivere su altri pianeti? Come potrebbe vivere un’altra forma di intelligenza?…  

Perché ti sei appassionata a questa materia?

Guardando Wallace and Gromit. Mi piace tanto il formaggio e sapere che la luna era una grossa forma di fontina ha suscitato in me molto interesse…

Daresti un suggerimento ai bambini e ragazzi che, da grandi, vogliono fare gli scienziati, magari proprio gli astrofisici?

Certamente! Divertitevi senza mai distrarvi, fate sempre tantissime domande e non fidatevi mai delle risposte se non sono dimostrabili!

Share.

Lascia un commento