Serie B, playoff: ci siamo

0

Serie B, questa sera al via il primo turno preliminare dei playoff con Spezia – Cittadella. Domani, sabato 18 maggio, il secondo turno, Hellas Verona – Perugia.

Due gare secche che serviranno a garantirsi l’accesso alle semifinali. Le aquile si preparano a ricevere il Cittadella nella gara preliminare in programma questa sera ore 21.00 allo stadio Picco. L’Hellas Verona ospiterà domani sera, sempre alle 21.00, il ripescato Perugia di Nesta.

Nonostante il gran trambusto di questi giorni, con la retrocessione del Palermo in Serie C, questa sera al via il primo turno di questi playoff tanto discussi.

Non ci si può esimere da un commento in merito al polverone alzato, dopo la conferma da parte del Consiglio direttivo della Lega Nazionale Professionisti Serie B, riunitosi il 13 maggio, dopo la sentenza pubblicata dal Tribunale Federale Nazionale, relativa all’ US Città di Palermo, deliberando all’unanimità di procedere con le partite dei playoff stabilite in data 29 aprile. Le polemiche, a onor del vero, sono anche per la cancellazione dei playout.

Questa Serie B non finisce mai di stupire: evidentemente non erano bastate le controversie della scorsa estate, controversie causate dalla decisione di disputare il campionato con 19 squadre. Questa Serie B sembra non avere pace.

The show must go on! I playoff si giocano!

Spezia – Cittadella: le due squadre non sono coinvolte nelle discussioni poiché si sono guadagnate sul campo il diritto di giocarsi questa chance per la prima volta nella loro storia, posizionandosi rispettivamente al sesto e settimo posto. Il match sarà diretto da Fourneau, gli assistenti, Dei Giudici e Capaldo. Elemento innovativo, l’inserimento del VAR, assegnato al sig. Serra di Torino, coadiuvato da Ros di Pordenone.

La classifica si è modificata, e sono scalate tutte di una posizione, vista la caduta libera del Palermo. Le Aquile di Marino, nell’ultimo turno hanno perso contro il Lecce secondo neo promosso, ma si sa, i playoff sono un altro torneo e sarebbe gravissimo trascinarsi scorie del campionato. Il Cittadella, che anche quest’anno si è dimostrato squadra solida e ben organizzata, viene dal pareggio in extremis dell’ultima giornata, proprio contro il Palermo. Una sola gara, una gara secca che decreterà il passaggio del turno che significherebbe prolungamento di speranze.

Sabato sera l’Hellas Verona ospita il ripescato Perugia. Le designazioni per questa gara sono: Pezzuto il direttore di gara, gli assistenti Pagliardini e Raspollini, VAR Marinelli, AVAR Marini.

I ragazzi di Nesta, nella 38a giornata avevano ritrovato il passo, imponendosi per 3-1 sulla diretta concorrente Cremonese. La vittoria ha fatto si che gli umbri rientrassero per posizionamento in classifica in questi play off. Aglietti, neo allenatore dell’Hellas, è riuscito a chiudere la regular season con una vittoria importante sul Foggia. Il regolamento di questo mini torneo dice che le vincenti affronteranno nelle semifinali rispettivamente Pescara e Benevento, semifinali, che avranno una gara di andata in programma 21- 22 Maggio e una gara di ritorno (che si giocherà in casa della meglio classificata) il 25 e 26 maggio.

Profilo Twitter Lega B

Senza ombra di dubbio le squadre dovranno cercare di isolarsi il più possibile. Magari gli allenatori avranno vietato l’uso di cellulari e di tv, o l’ascolto di radio e la lettura di giornali ai propri giocatori affinché tutto questo trambusto non disturbi la concentrazione che deve essere massima in questa fase. Probabilmente il Perugia è la squadra più a rischio: la rosa giovane gestita dall’ex N°13 potrebbe risentire della pressione e anche dello stesso essere stati ripescati. L’imprevedibilità è la dote di questo campionato cadetto, nulla è scritto, nulla è certo, tanto nella regular season quanto nei playoff. Le gare si giocheranno e saranno partite vere, combattute, maschie, gli accorgimenti tattici serviranno a supportare le motivazioni mentali. La squadra con la Garra più spiccata probabilmente si aggiudicherà la promozione in A, ma le variabili sono infinite.

Share.

Lascia un commento