Smackdown Live Report: 13/11/2018

0

Smackdown Live questa settimana ha regalato molte sorprese ai suoi fans;  Becky Lynch ha scelto la sua sostituta per affrotare Ronda Rousey alle Survivor Series mentre AJ Styles ha difeso il titolo WWE contro Daniel Bryan in un ottimo main event. Tutto questo e molto altro lo troverete analizzato in questo report di Metropolitan Magazine Italia.

Paul Heyman causa una rissa fra AJ Styles e Daniel Bryan

AJ Styles e Paul Heyman aprono lo show con quest’ultimo che dice che il campione WWE è secondo solo a Daniel Bryan; Styles dice che non è interessato a parlare di Bryan e che domenica sottometterà Lesnar. Arriva Bryan che attacca il Phenomenal One. I due rivali danno vita ad una rissa che viene sedata dall’annuncio di Paige e Shane McMahon: AJ Styles difenderà la sua cintura nel main event della serata contro l’American Dragon.

Analisi del promo:

Un buon modo per aprire la serata e promuovere uno dei match di cartello delle Series. Heyman come al solito ha brillato al microfono mentre la rissa fra i due volti di Smackdown Live è risultata credibile nonostante la faida fra i due non è poi così sentita, almeno fino a questa puntata.

Jeff Hardy vs. Andrade “Cien” Almas

Andrade Almas domina gran parte della contesa grazie alla sua velocità e alle sue capacità tecniche. Nonostante ciò Hardy non si arrende alla superiore condizione fisica del suo avversario e vince l’incontro grazie ad una Twist of Fate e una Swanton Bomb arrivate in maniera fortuita.

Vincitore: Jeff Hardy

Analisi del match:

L’incontro fra queste due Superstars è stato molto breve e la sua qualità ne ha risentito. Almas continua ad essere presentato come una minaccia per i main eventer di Smackdown Live ma ha bisogno di cominciare a vincere degli incontri per rimanere rilevante. Hardy non aveva bisogno di questa vittoria, visto che rimarrà un mid carding, e poteva essere sacrificato per dar inizio al push del messicano.

Rey Mysterio vs. The Miz (Se Mysterio perde non farà parte del Team Smackdown Live delle Survivor Series)

Nel backstage scopriamo che Bryan è stato escluso dal team Smackdown Live e sarà sostituito da Jeff Hardy; The Miz, divenuto unico capitano della squadra, vuole espellere dal suo team Mysterio. Paige è contrario a ciò e dice che Mr.619 sarà escluso dal team se perderà contro l’A-Lister.

The Miz domina l’incontro ma Mysterio non si arrende ai colpi del suo avversario. Il folletto di San Diego mette a segno la 619 ma il Magnifico evita la Frog Splash seguente alzando le ginocchia. Rey Mysterio riesce a mettere a segno un Roll Up dopo aver subito il colpo di The Miz che gli vale la vittoria. Randy Orton tenta di attaccare il messicano dopo il match ma l’ex campione WWE riesce a trarsi in salvo. The Viper colpirà con la sua RKO The Miz per poi lasciare il ring.

Vincitore: Rey Mysterio

Analisi del match:

Becky Lynch sceglie la sua sostituta per affrontare Ronda Rousey

Becky Lynch non affronterà Ronda Rousey alle Survivor Series per via di un infortunio al naso e una commozione celebrale causata da Nia Jax nell’ultima puntata di Raw. La Lynch dice Ronda è la donna più fortunata al mondo perché i dottori della WWE non gli hanno dato il benestare per combattere al pay per view. L’irlandese sceglie come sua sostituta Charlotte Flair, sua acerrima rivale, per poi lasciare il ring dopo averla abbracciata.

Analisi del promo:

Becky Lynch continua a stupire nella sua interpretazione del suo personaggio; la scelta di sostituirla con Charlotte Flair è singolare visto che sembrava che quest’ultima avrebbe affrontato Ronda Rousey nel main event di Wrestlemania 35. Visto il successo dell’irlandese non è da escludere che sarà proprio lei ad affrontare, e forse battere, l’ex campionessa UFC al Gran Daddy of Them All.

New Day vs. The Bar

The Bar isola Xavier Woods per gran parte del match non permettendo al membro del New Day di dare il cambio ai suoi partners. Quando Kofi Kingston ottiene il tag le sorti del match sembrano passare in mano al trio face; il giamaicano scambia dei colpi con Cesaro prima che quest’ultimo dia il cambio a Big Show. Il gigante pone fine al match con il suo Knockout Punch.

Vincitori: The Bar

Analisi del match:

L’incontro non è stato all’altezza del talento dei sei atleti coinvolti. Big Show continua ad essere presentato più come un enforcer che come un membro aggiuntivo ai The Bar ed è un bene viste le condizioni del gigante, ormai prossimo al ritiro.

AJ Styles (c) vs. Daniel Bryan (match valevole per il titolo WWE)

Entrambi i contendenti tentano di danneggiare gli arti del proprio avversario per poterlo poi sottomettere con la propria finisher. Bryan mette a segno diverse mosse decisamente stiff che mettono in difficoltà il campione WWE; Styles subisce la Yes Lock ma riesce ad uscirne trasformandola nella sua Calf Crusher dalla quale Bryan esce con non troppe difficoltà. Il Phenomenal One tenta un Forearm ma lo Yes Man lo evita e lancia Styles all’angolo. Bryan, incredibilmente turnato heel, mette a segno un Low Blow, non visto dall’arbitro, e un Running Knee che gli regalano la vittoria.

Vincitore: Daniel Bryan

Analisi del match:

Questo cambio di titolo è stato inaspettato così come inaspettato il modo in cui Bryan ha vinto il titolo. Era palese che l’American Dragon avrebbe rivinto il titolo ma nessuno si sarebbe aspettato in questo modo. Daniel Bryan in passato ha funzionato molto bene da heel ma al momento Smackdown Live non ha bisogno di un altro “cattivo” visti i vari Randy Orton, The Miz e Samoa Joe che sono migliori in questo ruolo. Questa scelta per quanto originale potrebbe danneggiare gli equilibri di Smackdown Live che al momento ha solo AJ Styles come face di punta.

SIMONE FRANCESCHETTI

http://www.spaziowrestling.it

https://www.facebook.com/spaziowrestling.it

https://www.facebook.com/metropolitanmagazineitalia

https://www.twitter.com/MMagazineItalia

Share.

Lascia un commento