Spazio Wrestling MMI : Analisi della puntata di Raw del 6 agosto

0

L’ultima puntata di Raw ha portato avanti principalmente la storyline legata al titolo Universale ponendo l’accento sul rapporto fra Paul Heyman e Brock Lesnar che sembra del tutto compromesso dopo l’attacco della Bestia sul suo manager. Roman Reigns si è battuto con Baron Corbin mentre Braun Strowman ha sfidato nuovamente Jinder Mahal. La divisione femminile ha visto il ritorno di Ruby Riott e il primo match a Raw di Ronda Rousey. Ecco a voi l’analisi della puntata del 6 agosto di Raw.

Roman Reigns vs. Baron Corbin

Roman Reigns vs. Baron Corbin apre lo show Credit: WWE.COM

Lo show si apre con Kurt Angle e Baron Corbin sul ring che discutono del comportamento di Lesnar della scorsa settimana. Arriva Roman Reigns e dopo alcuni scambi di battute con Corbin viene sanzionato da Kurt Angle un match fra il Big Dog e The Constable che si terrà subito.
Corbin usa delle scorrettezze per prendersi un vantaggio nei confronti di Reigns che però contrattacca con un Superman Punch. L’ex Lone Wolf incassa un altro Superman Punch che non dà la vittoria al samoano. Corbin cerca di abbandonare il match ma viene bloccato dall’arrivo di Finn Balor che lo rispedisce sul ring. Roman Reigns mette a segno una Plancha e la sua Spear che lo portano alla vittoria. Dopo il match Finn Balor attacca Corbin mettendo a segno un Corner Dropkick e il Coupe De Grace.

Analisi del match:
Non il modo migliore per aprire una puntata di Raw. Il promo pre match risulta alquanto banale non aggiungendo nulla alla rivalità fra Roman Reigns e Brock Lesnar mentre l’incontro risulta di buon livello ma decisamente inferiore a quello della settimana scorsa fra Finn Balor e Baron Corbin.

Bobby Roode vs. Mojo Rawley

Roode prende il controllo della contesa nelle sue prime fasi grazie ad una Clothesline e un Dropkick che atterrano Rawley. L’ex Hype Bros reagisce mettendo a segno una Neckbreaker e una Blockbuster. The Glorious One riesce però a contrattaccare e a mettere a segno la sua Glorious DDT che li vale la vittoria.
Analisi del match:
La peggiore scelta di Booking che si potesse fare per questo incontro: Bobby Roode non è apparso superiore al suo avversario non migliorando così il suo status dopo questa vittoria mentre Rawley perde di credibilità dopo alcune buone performance. La contesa nonostante ciò risulta più che sufficiente per gli standard di uno show settimanale.

Bobby Lashley attacca Elias durante la registrazione di un documentario

Elias tenta di registrare un secondo documentario autobiografico e da vita ad un promo nel quale celebra sé stesso. The Drifter viene interrotto dall’arrivo di Bobby Lashley che definisce l’ex Superstar di NXT una barzelletta ambulante. Il cantante tenta di colpire Lashley ma subisce l’attacco del Dominator che lo attera con Delayed Suplex.

Analisi del promo:
Un buon segmento, come d’altronde tutti quelli che hanno come protagonista Elias. Lashley non ha parlato molto e questo è un bene calcolando quanto risulta irritante al microfono l’ex campione ECW. La rivalità fra i due è insensata vista la poca credibilità di Elias come sfidante di un atleta in grado di battere Roman Reigns.

Rezar vs. Titus O’Neil

La potenza di Rezar è troppo per il leader del Titus Worlwide che per gran parte della breve contesa non riesce ad impensierire il suo avversario. O’Neil riesce a mettere a segno un Big Boot ma pochi secondi dopo viene abbattuto da una Spinebuster di Rezar che chiude l’incontro.

Analisi del match:
Uno squash in cui O’Neil non è mai sembrato in grado di mettere realmente in difficoltà il suo avversario. Rezar dei due membri degli Authors of Pain è quello che risulta maggiormente preparato per un eventuale carriera solista. Gli ex campioni NXT hanno bisogno di avversari più credibili del Titus Worlwide che non sono altro che jobber di lusso.

Braun Strowman vs. Jinder Mahal

Inizia una puntata del Kevin Owens show con ospita Jinder Mahal e il suo galoppino Sunil Singh. KO parla di come vincerà il Money in the Bank di Strowman a Summerslam e annuncia inoltre il match fra il Modern Day Maharaja e il big man. Gli heel non si aspettavano che Braun Strowman arrivasse alle loro spalle e sfruttando la sua enorme forza fisica ribaltasse il set dove si teneva il Kevin Owens Show. Il match è iniziato con un prevedbile dominio del Monster Among Man che però si trova a dover inseguire Owens fuori dal ring dopo che quest’ultimo ha tentato nuovamente di rubargli la valigetta. Ripreso possesso del Money in the Bank Strowman lo utilizza per attaccare Mahal perdendo così il match per squalifica. Dopo il match Strowman colpisce Sunil Singh con un Big Boot.

Analisi del match:
Una contesa (e una rivalità) che non si basa sul livello lottato degli scontri fra Braun Strowman e il duo heel formato da Owens e Mahal ma sul intrattenimento generato dal talento degli atleti. Strowman appare come al solito un implacabile distruttore mentre Kevin Owens sfrutta la sua astuzia per rendere insicuro il suo avversario sul risultato del loro match a Summerslam. 

Seth Rollins vs. Dolph Ziggler e Drew McIntyre

Continua la rivalità fra Seth Rollins e il duo Ziggler McIntyre Credit: WWE.COM

Seth Rollins e Roman Reigns erano pronti per sfidare il duo heel in un match di coppia ma vengono bloccati da Kurt Angle e Baron Corbin i quali dicono che Reigns non può competere due volte nella stessa sera. Rollins accetta di sfidare il campione Intercontinentale e il suo scudiero in un handicap match. L’incontro fra gli heel dominare per lunghi tratti la contesa con Rollins schiacciato dal gioco di squadra di Ziggler e McIntyre. L’Architetto riesce a spedire fuori dal ring l’ex campione NXT facendolo sbattere sui gradoni d’acciaio riuscendo così a vedersela temporaneamente col solo Ziggler. Purtroppo per Rollins McIntyre rientra sul ring colpendo l’ex campione WWE che subisce poi un Superkick del campione Intercontinentale che da la vittoria al duo heel.

Analisi del match:
Come tutti i match di Rollins del 2018 anche questa contesa risulta più che godibile nonostante la stipulazione che raramente da vita ad incontri molto validi. L’Architetto è stato gestito benissimo in questa circostanza apparendo quasi in grado di gestire lo svantaggio numerico. Questa storyline potrebbe portare al ritorno di Dean Ambrose al fianco del suo ex compagno di coppia dando così vita ad una rivalità fra i due team.

The Revival vs. B-Team

Credit: WWE.COM

Dawson e Wilder riescono ad isolare Dallas dal suo compagno di team . The Revival appre dominante durante lo scontro quando le luci si spengono. Quando si riaccendono Matt Hardy e Bray Wyatt appaiono al posto di Wilder ed Axel agli angoli per poi attaccare i campioni di coppia e The Revival ponendo fine al match per no contest.

Analisi del match:
Più che un match abbiamo assistito ad un angle che vuole enfatizzare la rivalità fra i tre team. L’incontro sarebbe dovuto durare di più per mettere in risalto la sagacia tecnica e tattica di Scott Dawson e Dash Wilder che hanno bisogno di innalzare il loro status dopo mesi in cui hanno perso gran parte dei loro match.

Interviste di Roman Reigns e Paul Heyman

Roman Reigns viene intervistato da Corey Graves il quale pone l’accento sull’imminente scontro fra il Big Dog e il campione Universale Brock Lesnar.
Paul Heyman viene invece intervistato più tardi da Renee Young apparendo distrutto e in lacrime dopo l’attacco subito dal suo cliente settimana scorsa. Heyman tenta di rispondere alle domande della Young ma appare distratto concludendo il suo discorso dicendo che Lesnar distruggere Roman Reigns a prescindere dalla sua presenza o meno all’angolo della bestia.

Analisi del promo:
Heyman ha dato vita ad uno dei suoi migliori promo dell’ultimo periodo utilizzando uno stile diverso da quello che usa abitualmente risultando realmente scosso dopo l’attacco subito da Brock Lesnar.

Riott Squad vs. Sasha Banks e Bailey

Sasha Banks e Bailey sfidano la Riott Squad Credit: WWE.COM

La Riott Squad ha inizialmente isolato Bailey sfruttando sopratutto la forza fisica di Sarah Logan per tenere bassi i ritmi del match. Un Facebuster di Liv Morgano non è stata sufficiente per abbattere la Hugger che ha dato poi il tag a Sasha Banks. L’entrata della Boss ha innalzato di molto i ritmi della contesa che sembrava in mano alle due face quando una donna incappucciata ,che si rivelerà essere la rientrante Ruby Riott,attacca Bailey. L’interferenza esterna distrae Sasha Banks che subisce un Roll up vincente di Sarah Logan.

Analisi del match:
Un buon match di coppia che ha messo in risalto il talento di Bailey e Sasha Banks e le tattiche di Logan e Liv Morgan che agiscono bene come tag team. L’incontro è servito principalmente per reintrodurra Ruby Riott. La Riott è una delle migliori performer della divisone femminile di Raw e con lei di nuovo in campo il suo team potrebbe tornare ad essere nuovamente rilevante.

Ronda Rousey vs. Alicia Fox

Ronda Rousey combatte per la prima volta a Raw Credit: WWE.COM

Alexa Bliss e Alicia Fox sono state intervistate prima del match da Charlie Caruso. Alicia Fox ha parlato di come la settimana scorsa abbia danneggiato la Rousey. Il match ha inizio con la Fox che sferra alcuni colpi all’ex campionessa UFC che reagisce subito colpendola sua sfidante prima con dei pugni all’angolo e poi con delle mosse di Judo . Poco dopo Ronda Rousey mette a segno il suo Armbar che fa cedere Alicia Fox. Dopo l’incontro la Rousey viene intervista per venire poi attaccata da Alexa Bliss che viene però spedita fuori dal ring dalla Rousey. L’ex campionessa UFC poi prende in mano il microfono e dichiara che a Summerslam strapperà il titolo femminile di Raw alla Bliss.

Analisi del match:
L’incontro è stato un squash che ha messo in risalto quanto sia ancora acerba sul ring Ronda Rousey la quale ha un moveset che poco ha a che vedere con il wrestling moderno. Anche il suo promo che chiude lo show appare legnoso e banale.

Il prossimo appuntamento con il wrestling WWE è per domani con Smackdown Live

SIMONE FRANCESCHETTI

http://www.spaziowrestling.it/
https://www.facebook.com/spaziowrestling.it/
https://www.facebook.com/metropolitanmagazineitalia/
https://www.twitter.com/MMagazineItalia/

Share.

Lascia un commento