Il teatro è straordinario quando è accessibile a tutti

0

Torna per la seconda volta a Roma, dal 25- 27 maggio,  “Il Teatro Straordinario – Festival di Teatro Interattivo”, e accessibile a tutti. La direzione artistica è affidata a Giorgia Mazzucato e la direzione esecutiva a Maria Beatrice Alonzi.

Il week-end si apre con molteplici spettacoli: il pluripremiato Godot, dove il pubblico decide perché Godot non si sia mai presentato all’ appuntamento con Vladimiro ed Estragone; Lo Show 2.0, lo spettacolo più divertente che ci sia; Love_Me, ovvero come sopravvivere al giorno del matrimonio e infine Otto, dove si vivrà tutta la magia del tempo alla rovescia.

Tutti gli spettacoli sono ideati e diretti da Giorgia Mazzucato. Attrice, autrice e regista, allieva di Dario Fo e Franca Rame. Ha vinto, con i suoi spettacoli originali, molti premi nazionali e internazionali, tra i quali ricordiamo l’ambito Best & Outstanding International Artist al San Diego Fringe Festival 2017, San Diego, California.

Durante l’ultima serata di spettacolo verranno, inoltre, annunciati i nomi degli allievi vincitori delle Borse di Studio al merito e alla vocazione. Esse sono messe a disposizione da SITI per l’accesso ad una tournée negli States e al prossimo anno accademico della scuola del Teatro Stabile di Roma.

 Il teatro Straordinario è proprio votato alla accessibilità e allo stupore, a ciò che non ti aspetteresti mai possa accadere e dove il pubblico fa da tramite. Ogni sera lo spettacolo sarà completamente diverso.
Tornando sera dopo sera, non si vedrà mai la stessa cosa.

di Valentina Cetrangolo

Share.

About Author

Scrivo per scappare da quì.

Lascia un commento