The Mule: un narco-trafficante di 87 anni, la vera storia di Leo Sharp secondo Eastwood

0

Clint Eastwood ritorna davanti alla macchina da presa nel suo nuovo film, The Mule. A 88 anni suonati il “vecchio” Clint non finisce mai di stupire: oltre una decade dopo Gran Torino sarà nuovamente il protagonista di una sua pellicola, del resto, chi meglio di lui per interpretare un narco-trafficante di 87 anni?

Alzi la mano chi pensava fosse conclusa la carriera di Eastwood come attore. Siate onesti, io per mio conto, non ci avrei scommesso un soldo bucato. Ciò che non potevo immaginare è che avrebbe trovato un soggetto con un protagonista che gli calza tanto a pennello!

The Mule racconta la vera storia di Leo Sharp. ( foto dal web )

Qualche anno fa Sam Dolnick del New York Times raccontò la storia di Leo Sharp, uomo di 87 anni, veterano della Seconda Guerra Mondiale e narco-trafficante per il Cartello di Sinaloa. Sharp fu arrestato dalla DEA nel 2011, con la sua azienda sull’orlo del fallimento e oberato dai debiti, era stato costretto ad accettare un lavoro da corriere per conto dei narcos messicani. 

Adesso provate ad immaginarvelo, Leo Sharp. Anziano, il viso scavato da decenni di ingiustizie. Un uomo che ha combattuto con ardore per la propria patria, che si è costruito la propria fortuna col duro lavoro e che, quando l’ultimo sole sta per tramontare, si ritrova con nulla in mano. Ha un credito aperto con la vita e ha deciso di andare personalmente a riscuoterlo; in quest’ottica, molte potrebbero essere le analogie col Walter White di Breaking Bad. The Mule è il film che a Eastwood serviva, mentre Eastwood è il regista perfetto per raccontare questa storia.

Qualche giorno fa è stato rilasciato il primo trailer ufficiale. La distribuzione del film nelle sale è prevista per Dicembre 2018, ovviamente per vederlo in Italia dovremo aspettare qualche mese in più ma confido che l’attesa, mai come stavolta, sarà ben ripagata. Al suo fianco, ad interpretare un agente della DEA, ci sarà Bradley Cooper, alla seconda collaborazione col regista di San Francisco dopo American Sniper.

Nota al trailer: l’inquadratura da dentro il bagagliaio dell’auto (copyright: Quentin Tarantino) è già poesia.

Share.

About Author

-Hai mai visto un comunista bere acqua? I comunisti bevono solo vodka.

Lascia un commento