Ultime notizie da Togashi, autore di HxH

0

Hunter x Hunter uno fra i manga più famosi e amati, ha sempre avuto una storia travagliata. L’autore Yoshihiro Togashi oltre ad essere famoso per le sue creazioni, fra cui ricordo Yu Yu Hakusho, è anche tristemente noto come il re delle pause. Chiamato così per le continue e prolungate interruzioni dell’uscita di Hunter x Hunter nel corso del tempo. In una recente intervista rilasciata al Jump, svela le sue intenzioni sulla conclusione della sua opera. Dopodiché dona qualche consiglio ai nuovi mangaka, usando un po d’ironia.

Togashi dichiara che nonostante tutto, lui ha bisogno di finire Hunter x Hunter: “Sono giunto ad un punto nel quale o la storia si conclude, oppure muoio prima che ciò accada.”

Non è la prima volta che Togashi ostenta preoccupazione riguardante la fine della sua opera. Ma allora perché non ha concluso la storia prima dell’inizio di questo nuovo arco narrativo? Togashi confida che lui stesso aveva pensato di concludere il manga quando durante la storia, il protagonista Gon incontra Ging suo padre: 

“Ho creduto di aver completato la storia per la prima volta. Credo che alcuni lettori avranno pensato che quella doveva essere la fine dei giochi e l’ho scritta proprio per sembrare che fosse così. Tuttavia come mangaka, ancora non volevo calare il sipario sulla storia lì.”

L’autore continua chiarendo che come scrittore ha ancora tante cose da aggiungere e che è sua speranza che anche noi possiamo provare la stessa volontà di godere questa avventura come lui. Conclude dando un consiglio ironico ai nuovi mangaka: Se volete lavorare duramente e create un personaggio incredibile, il tutto potrebbe funzionare ma per favore non fatelo. Se volete davvero diventare mangaka, non prendete pause dal disegno“.

Ad avviso del sottoscritto, c’è poco da ironizzare. Credo che Togashi stia realmente tirando troppo la corda. Il numero di pause settimanali è così lungo che esiste addirittura un sito che le conta in un grafico. Di fatto, dall’uscita del primo capitolo di Hunter x Hunter nel 1998, il numero di settimane di pausa sono superiori del 50% a quelle in cui l’opera è stata effettivamente pubblicata. Sono uno di quei fan, convinti che non vedranno mai la fine di quest’opera, ma che comunque in un cuor suo spera, un giorno, di vederla conclusa.

Share.

Lascia un commento