#tuesdaynight: il punto sulla quinta giornata di Premier League

0

Come si sono comportate le squadre nell’ultimo turno?

Il sorriso di Salah dopo il gol che ha chiuso il atch
Il sorriso di Salah dopo il gol che ha chiuso il atch
(Credits to: standard.co.uk)

Il fine settimana di Premier League ha preso il via sabato alle 13:30 con il Liverpool impegnato ad Anfield contro il Newcastle nel tentativo di rimanere a punteggio pieno. Nonostante il gol subito in ripartenza dopo soli 7 minuti di gioco, i ragazzi di Klopp hanno ribaltato la situazione già nel primo tempo con la doppietta di Mané, controllando poi il gioco nella seconda frazione e mettendo a segno un’altra rete per il 3 a 1 finale.

Premier League: gli scontri a centro classifica del sabato

Tutta la gioia del Burnley per la rete di Hendrick al 91'
Tutta la gioia del Burnley per la rete di Hendrick al 91′
(Credits to: espn.co.uk)

Nel pomeriggio, invece, pareggio per 1 a 1 tra Brighton e Burnley, con i Clarets che allo scadere hanno recuperato il gol di vantaggio dei Seagulls di inizio ripresa, guadagnando un punto importante per il prosieguo del campionato. In contemporanea, vittoria in trasferta per il Southampton: 1 a 0 su un impreciso Sheffield che conferma il buon periodo di forma dei Saints.

Premier League: alti e bassi per le grandi

L'esultanza di Tomori dopo il gran gol con il quale ha aperto le marcature
L’esultanza di Tomori dopo il gran gol con il quale ha aperto le marcature
(Credits to: indipent.co.uk)

Stesso risultato anche per il Manchester United che ad Old Trafford supera il Leicester grazie ad un rigore in apertura trasformato da Rashford: vittoria che però lascia ancora molti dubbi a Solskjaer riguardo la costruzione del gioco dei suoi. Successo anche per il Chelsea che, trascinato dalla tripletta di Abraham, si impone per 5 a 2 sul Wolverhampton: i nuovi giovani dei Blues danno spettacolo in fase offensiva, mentre quella difensiva sembra ancora avere qualche lacuna: con 11 gol subiti, il Chelsea è la seconda peggior difesa della Premier League. Vince e convince anche il Tottenham che, grazie al 4 a 0 sul Crystal Palace (Maturato tutto nel primo tempo grazie anche alla doppietta di Son), è ora terzo in Premier League.

L'incontenibile felicità dei ragazzi di Farke dopo la rete di Pukki per il momentaneo 3 a 1
L’incontenibile felicità dei ragazzi di Farke dopo la rete di Pukki per il momentaneo 3 a 1
(Credits to: indipendent.co.uk)

In serata, grande sorpresa a Carrow Road, dove il Manchester City esce sconfitto per 3 a 2. Le grandi ripartenze del Norwich mettono in crisi i Citizens che dopo 20 minuti sono già sotto per 2 a 0, ma reagiscono e a fine primo tempo si rifanno sotto con il solito Aguero (Capocannoniere della Premier League dopo queste 5 giornate con ben 7 gol). L’inerzia a sfavore non smonta l’entusiasmo dei Canaries che vanno in rete appena rientrati dalla pausa lunga e rendono così inutile il gol avversario nel finale.

Premier League: una domenica ricca di gol

Il gran tiro di Wilson che ha chiuso la partita
Il gran tiro di Wilson che ha chiuso la partita
(Credits to: bongdanet.vn)

8 reti nelle due sfide del Sunday Football del massimo campionato inglese. Alle 15:00 grande prestazione del Bouremouth che sa soffrire contro un buono ma impreciso Everton e ha la meglio per 3 a 1 grazie soprattutto alla doppietta di Wilson. 2 ore e mezzo dopo, invece, dopo un buonissimo avvio nel quale si porta avanti di due gol (Doppietta di Aubameyang), l’Arsenal si fa recuperare dal Watford che, guidato dal “nuovo” allenatore Sanchez-Flores, conquista il suo secondo punto in campionato.

Nel Monday-Night, invece, pareggio senza marcature tra Aston Villa e West Ham in una gara molto fisica e con poche occasioni.

Share.

About Author

Nato nel 1996 a Roma. Appassionato di basket NBA, che segue da oltre 10 anni sempre più assiduamente, e di Premier League. Lavora per Metropolitan Magazine dal Luglio 2017.

Lascia un commento