Verso il classico d’Italia Juventus-Milan

0

Sabato alle 18:00 all’Allianz Stadium va in scena un classico del calcio italiano, Juventus Milan . Le due squadre più titolate del nostro calcio, stanno vivendo un momento della stagione e della loro storia molto differente tra loro.

I Bianconeri arrivano al big match, forti dei 18 punti sul Napoli ( in attesa della sfida di stasera) e dei ben 29 punti di vantaggio nei confronti del Milan. Ieri nonostante gli oltre 10 infortunati, hanno passeggiato sul Cagliari, vincendo con un agevole 2-0 firmato Bonucci Kean.

credit to: lapresse

Gli uomini di Gattuso invece stanno attraversando probabilmente il momento più delicato della loro stagione. Dopo lo slancio di inizio anno che li aveva portati a raggiungere il terzo posto, nelle ultime tre partite hanno avuto un netto crollo. Dopo il Ko nel Derby, il Milan è caduto nuovamente a Genova contro la Samp, e ieri non è riuscito ad andare oltre il pareggio in casa contro l’Udinese. Ora le inseguitrici e in particolar modo la Lazio, sono li con il fiato sul collo, per la corsa alla Champions.

Milan incapace di vincere
L’amarezza di capitan Romagnoli al termine della partita. Photo Credit: gazzetta.it

Il Milan non avrà dunque bisogno di motivazioni per sfoderare una grande prestazione sabato pomeriggio. Tra l’altro l’ultimo successo dei rossoneri a Torino, è firmato proprio Gennaro Gattuso, quando ancora la casa della Juventus era il Comunale. Da li in poi, ovvero da quando si è giocato all’Allianz Stadium, il bilancio del Milan è stato disastroso perdendo praticamente tutte le partite, comprese quelle di Coppa Italia.

Facile pensare che il Milan quindi farà la partita della “vita”, consapevole che una vittoria contro la Juventus, darà non solo punti in classifica pesanti, ma anche slancio e morale per il finale della stagione.

La Juventus come detto non ha certo problemi di classifica, e con tre vittorie avrebbe la matematica certezza dell’ottavo scudetto consecutivo. In più Mercoledì avrà la sfida su cui sono concentrate tutte le attenzioni, quella dei quarti di Champions contro l’Ajax. Facile pensare dunque, che dati i numerosi infortuni e nonostante il blasone della gara, ci sarà una Juventus con il freno a mano tirato.

All’andata a San Siro, la sfida è stata soprattutto quella tra il Pipita Higuain e il suo antagonista Cristiano Ronaldo. Sfida psicologica vinta dal Portoghese, con Higuain che oltre a sbagliare il decisivo calcio di rigore si è fatto espellere, entrando in un tunnel negativo, dove ancora ad oggi pare non esserne uscito.

Questa invece potrebbe essere la sfida tra due rivelazione del campionato. Da un lato il pistolero Piatek, con i suoi 20 goal, secondo nella classifica capocannoniere. Dall’altro il diciannovenne Kean, che nelle ultime 4 partite è andato a segno 4 volte, (più due goal con la nazionale) compreso ieri, con tanto di esultanza polemica verso gli ululati razzisti provenienti dalla Curva del Cagliari.

Luca Pradella

Share.

About Author

Lascia un commento