Volley: domani parte l’Europeo, Italia tra le favorite

0

Domani a Montpellier inizia ufficialmente l’avventura europea dell’Italia di volley che, dopo aver staccato il pass olimpico, spera di poter dire la sua anche nella competizione continentale.

Scatto di Italia - Serbia 3-0, qualificazioni Olimpiadi
Italia-Serbia 3-0, qualificazioni Olimpiadi
(Photo by Rai Sport)

La Nazionale Italiana di volley porta avanti una tradizione positiva nei campionati europei, essendo seconda nel palmares solo all’URSS (unica compagine in grado di vincere l’Europeo per 12 volte, di cui nove consecutive tra il 1967 ed il 1987), con 6 titoli continentali conquistati. Di certo anche Zaytsev e compagni non vorranno sfigurare riportando l’Italia dove merita, dopo il deludente quinto posto nell’ultima edizione.

Ma partiamo con ordine, andando a ripercorrere la storia della nostra nazionale ai campionati europei.

Italia, Anni ‘40-‘70, volley Azzurro opaco

La competizione europea di volley venne istituita nel 1948 come campionato tra nazioni; nella prima edizione composta da sei squadre e giocata interamente a Roma, gli Azzurri arrivarono terzi alle spalle di Cecoslovacchia e Francia. Dopo la mancata qualificazione del 1950 ed il passaggio alla divisione in gironi, l’Italia non ottenne risultati memorabili con l’ottavo posto del ’51, il nono posto del ’55, ed il doppio decimo posto del ’58 e ’63. Il primo risultato degno di nota arrivò solo nel 1979, quando l’Italia riuscì a giungere al quinto posto nella competizione che prese luogo in Francia.

Italia, Anni ‘80-2000, il primo titolo e l’ascesa Azzurra

Italia in festa per la vittoria del 1995
Trionfo Azzurro nel 1995
(Photo by Carlo De Marchis/Pinterest)

Il periodo più alto del volley italiano arrivò all’alba degli anni 90; dopo alcuni risultati ancora deludenti infatti, proprio nel 1989, arriva il primo trionfo continentale per gli Azzurri. Nel torneo giocato in Svezia l’Italia alza il primo trofeo della sua storia, battendo in finale proprio i padroni di casa per 3-1. Due anni dopo il sogno azzurro viene spezzato dalla sconfitta in finale contro l’URSS, ma è solo un sassolino sulla strada dorata degli italiani che vincono il torneo per altre tre volte nelle quattro edizioni successive (e un terzo posto nel ’97), arrivando così a quattro titoli europei.

Italia, Anni 2000 ad oggi, saliscendi di emozioni

Il nuovo millennio si apre come si era chiuso il vecchio, con gli Azzurri ai vertici europei; difatti dopo il secondo posto del 2001, l’Italia trova una doppia vittoria prima nel 2003 poi nel 2005 rispettivamente in finale con Francia e Russia. In entrambe le occasioni è italiano il miglior giocatore del torneo con Sartoretti nel 2003 e Cisolla nel 2005. Dall’apice iniziano le montagne russe del movimento pallavolistico italiano con un sesto e un decimo posto (2007 e 2009) e tre podi consecutivi (secondo posto nel 2011 e 2013, terzo posto nel 2015). Arriviamo così all’ultima edizione dell’Europeo di volley, con l’Italia che arriva al quinto posto in classifica (che vale la qualificazione all’Europeo 2019), eliminata dal Belgio ai quarti di finale, persi per 3-0.

Ma pensiamo ora al presente, domani è un nuovo giorno, un nuovo EuroVolley.

Europeo volley: il girone dell’Italia

Le fatiche Azzurre cominceranno già dal girone, con la Nazionale di Blengini che dovrà vedersela con due avversarie difficili come Francia e Bulgaria e le modeste Grecia, Portogallo e Romania. Il gruppo A dell’Italia dovrà poi incrociarsi con il gruppo della super favorita Russia.

Europeo volley: le favorite

Vital Heynen, allenatore polacco
Vital Heynen, allenatore della Polonia, futuro coach di Perugia
(Photo by Gazzetta dello Sport)

Oltre alla già citata Russia, l’altra super favorita (per i bookmakers la favorita numero 1) è la Polonia, che ha come allenatore il futuro tecnico di Perugia, Vital Heynen. Per i polacchi gruppo D abbastanza agevole con Estonia, Montenegro, Paesi Bassi, Rep.Ceca e Ucraina. Escludendo gli Azzurri, un’altra grande favorita potrebbe essere la Serbia, squadra già affrontata e sconfitta nelle qualificazioni alle Olimpiadi, ma comunque da non sottovalutare.

I 14 convocati dell’Italia di Blengini, c’è Juantorena

Sono 14 i convocati dell’Italia da mister Blengini per l’Europeo di Volley: convocato anche Osmany Juantorena.

Osmany Juantorena
Osmany Juantorena
(Photo by Gazzetta dello Sport)
  • Palleggiatori: Simone Giannelli, Riccardo Sbertoli
  • Opposti: Ivan Zaytsev, Gabriele Nelli
  • Schiacciatori: Osmany Juantorena, Filippo Lanza, Oleg Antonov, Daniele Lavia
  • Centrali: Matteo Piano, Simone Anzani, Davide Candellaro, Roberto Russo
  • Liberi: Massimo Colaci, Fabio Balaso

Non resta che dare l’appuntamento a domani per l’inizio di questo Europeo, con un sincero in bocca al lupo ai nostri ragazzi!

Share.

Lascia un commento