WWE Raw Report: 08/10/2018

0

Questa settimana Raw ha puntato sull’azione sul ring per portare avanti le sue storyline fra le quali spicca quella fra Dean Ambrose e il resto dello Shield. Il Lunatic Fringe avrà tradito Seth Rollins e Roman Reigns o sarà rimasto al loro fianco? Abbiamo inoltre assistito al gradito ritorno di Trish Stratus e di un altro Hall of Famer. Scopri di chi si tratta in questo report di Metropolitan Magazine Italia.

Triple H e Shawn Michaels aprono lo show:

I leader della D-Generation X fanno il loro ritorno a Raw dopo la vittoria di Triple H su The Undertaker di Super Show-Down. The Game parla di come questa vittoria rappresenti uno dei più grandi traguardi della sua carriera. Le due leggende parlano poi dell’attacco subito da Undertaker e Kane dopo il match e lanciano la sfida ai Brothers of Destruction per Crown Jewel.

Analisi del promo:

Il promo di Triple H e Shawn Michaels è stato di ottima fattura e ha creato hype per il tag team match con i Brothers of Destruction. Michaels è stato osannato dal pubblico e meriterebbe di tornare sul ring in un incontro che gli permetta di mostrare maggiormente perché è ancora così amato dal pubblico.

Bobby Lashley vs. Kevin Owens

Lio Rush ha esaltato le doti del suo assistito dal bordo ring scatenando i fischi del pubblico di Chicago; dopo un iniziale dominio di Lashley KO mette a segno un Senton che abbatte il suo avversario fuori dal ring. Tornati sul ring The Dominator tenta una Spear ma il Prizefighter la evita facendo sbattere l’ex campione ECW all’angolo. Bobby Lashley evita una Frog Splash di Owens mettendo a segno prima una Full Nelson e poi un Vertical Suplex con cui chiude il match. Dopo l’incontro l’atleta di colore effettua un turn heel attaccando Kevin Owens.

Analisi del match:

L’incontro è stato di buona fattura e ha messo in evidenza i talenti di entrambi i performer. La parte più interessante del segmento però è il post match che ha visto Bobby Lashley turnare heel; questa è sicuramente una giusta scelta vista la carenza di heel nel roster di Raw. Grazie ai promo di Lio Rush il personaggio heel di Lashley potrebbe avere un grandissimo successo.

Ronda Rousey & The Bella Twins vs. The Riott Squad

Brie Bella inizia l’incontro per il trio face trovandosi ben presto in balia della Riott Squad. Quando Brie stava per dare il cambio a sua sorella Nikki Ruby Riott  la colpisce evitando il tag. La Balla twin riesce a dare il tag a Ronda Rousey che sottomette Sarah Logan con la Armabar dopo aver messo a segno le sue mosse di Judo. Dopo il match le Bella Twins attaccano Ronda Rousey che soccombe in una situazione di uno contro due. Nikki Bella ha implicitamente sfidato la Rousey per il suo titolo prima di lasciare l’arena.

Analisi del match:

L’incontro è stato poco più di uno squash e perciò non è valutabile. Il post match mostra invece quanto la WWE sia pigra nel costruire i suoi main eventer del futuro: perché proporre ad Evolution, in quello che verosimilmente sarà il main event, un match fra una non wrestler e una part timer invece che mettere in risalto i grandi talenti del suo roster?

Bailey & Finn Balor vs. Jinder Mahal & Alicia Fox

Jinder Mahal sfrutta la sua forza fisica per mettere in difficoltà Finn Balor nei primi minuti del match, l’ex campione Universale riesce a contrattaccare e a dare il cambio a Bailey. Dopo il breal pubblicitario è Alicia Fox a condurre il match mettendo a segno degli Stomp sulla Hugger. Baloro ottiene il cambio e livella il Modern Day Maharaja con una Sling Blade. Alicia Fox evita lo schienamento del suo partner ma subisce il Bailey-to-Belly che permette a Balor di mettere a segno il Coup de Grace vincente.

Analisi del match:

L’ennesimo mixed tag team match per promuovere il Mixed match Challenge.Come tutti questi incontri non ha certo brillato perla qualità del lottato e ha solo ricordato ai fans quanto male sono gestiti Finn Balor e Bailey.

Global Battle Royal

Baron Corbin sansisce una Battle Royal con in palio un posto nella WWE World Cup. Il GM diRaw partecipa al match dove si scontra con una decina di jobber fra i quali spicca il Conquistador. Corbin elimina velocemente tutti gli atleti tranne il luchador che mette a segno tre German Suplex e una Angle Slam per poi eliminare The Constable. Dopo il match Conquistador si toglie la maschera e scopriamo essere il rientrante Kurt Angle.

Analisi del match:

Un modo veramente originale per proporre il ritorno di Kurt Angle. La Battle Royal non è valutabile ma  ha dato vita a quella che sarà la rivalità più importante in vista delle Survivor Series: Il Team di Angle contro quello di Corbin con in palio il controllo di Raw.

Nia Jax vs. Ember Moon

Nia Jax e Ember Moon si sfidano in un match amichevole dove l’ex campionessa di NXT domina le fasi iniziali grazie alla sua agilità; Nia Jax grazie ad un Corner Splash e dei Toss guadagna terreno sulla sua amica. La Moon grazie ad una Headscissor  butta fuori dal ring l’ex campionessa femminile di Raw. Fuori dal quadrato la Jax tenta una Gorilla Press Slam ma Ember Moon la evita. L’incontro termina con una vittoria per count out di Ember Moon dopo che Nia Jax ha mancato una carica sulla sua avversaria finendo per sbattere sull’apron.

Analisi del match:

L’incontro non ha avuto semplicemente motivo di esistere; è stato un semplice e breve riempitivo prima della seconda parte di Raw.

Promo di Trish Stratus

Trish Stratus parla di come è a Chicago per impartire una lezione ad Alexa Bliss; l’ex campionessa di Raw, affiancata da Mickie James, dice che la Stratus è stata fortunata di non averla avuto come rivale perché gli avrebbe fatto mangiare la polvere. Le due entrano sul ring e tentano di attaccare l’Hall of Famer che però annuncia di non essere venuta da sola; risuona la theme song di Lita che arriva sul ring e abbatte insieme alla sua storica rivale le due heel. Scopriamo poi che ad Evolution i match delle 4 Superstars sono stati unificati in un tag team match; la WWE proporrà ai suoi fan Alexa Bliss & Mickie James vs. Trish Stratus.

Analisi del match:

Questo segmento è nato per presentare la rettifica della card di Evolution necessaria dopo il leggero infortunio subito da Alexa Bliss.. Il promo della Stratus non è stato nulla di eccezionale ed è sembrato che la canadese non avesse avuto molto tempo a disposizione per provarlo.

Bobby Roode & Chad Gable vs. The Ascension

Chad Gable viene isolato dal suo partner degli ex campioni di coppia di NXT; quando Bobby Roode entra nel match riesce da solo a tenere testa a Viktor e Konnor. Gable da il cambio a Bobby Roode e regala la vittoria al suo team con un Northern Lights Suplex su Konnor. Arrivano gli AOP che attaccano entrambi i team e mettono a segno la Super Collider su Gable e  Viktor.

Analisi del match:

La faida fra Bobby Roode, Chad Gable e gli Ascension incredibilmente va ancora avanti, i loro incontri sono tutti uguali e non hanno migliorato lo status delle quattro Superstars. L’arrivo degli AOP porterà ad una faida fra questi ultimi e il team formato da Bobby Roode e Chad Gable.

Paul Heyman parla di WWE Crown Jewel

Paul Heyman ha parlato del match valevole per il titolo Universale fra Roman Reigns, Braun Strowman e Brock Lesnar che si terrà a Crown Jewel. Heyman ha raccontato la corsa all’alloro massimo  di Raw dei tre contendenti dicendo che Lesnar si sta allenando per riconquistare il suo titolo.  Ha terminato il promo dicendo che alla Bestia non interessa il WWE Universe ma solo di Brock Lesnar.

Analisi del promo:

Heyman è un maestro del microfono e questo promo ne é l’ennesima prova. The Advocate è riuscito a creare hype per l’incontro di Crown Jewel rendendo incerto l’esito dell’incontro. Le parole dell’ex GM della ECW hanno posto lìaccento su Lesnar che secondo lui arriverà in Arabia Saudita più determinato che mai.

The Shield vs. Dogs of War

Roman Reigns dopo un inizio deciso cade sotto i colpi degli heel durante le prime fasi del main event della puntata; isolato dai suoi partner il Big Dog riesce a dare il cambio a Seth Rollins dopo minuti in cui ha rischiato di capitolare; Rollins ed Ambrose abbattono Drew McIntyre e Dolph Ziggler fuori dal ring con dei Suicide Dive seguiri da un tuffo di Reigns che abbatte le altre e 5 Superstars. Dopo il break pubblicitario Strowman ha preso il controllo del match lavorando alla schiene e al collo di Rollins. Una lita fra Strowman e Ziggler permette a Rollins di dare il cambio ad Ambrose, acclamato dal pubblico, che abbatte Ziggler e il Monster Among Men con un Suicide Dive. Nel ring il Lunatic Fringe mette a segno una Neckbreaker su McIntyre.

I due uomini legali si abbattono a vicenda con una doppia Clothesline mentre fuori dal ring Strowman e Reigns ingaggiano una rissa. Una Spear del Big Dog abbatte il Monster Among Men sul ring mentre Ambrose distratto dalle manovre dei suoi alleati subisce una repentina Claymore che regala la vittoria ai Dogs of War.

Dopo il match Dean Ambrose abbandona sul ring i suoi “fratelli” dello Shield, uscendo poi dall’arena. Un intervistatrice intercetta il Lunatic Fringe che dice di non sapere qual’è il suo posto nello Shield e a Raw.

Analisi del match:

Il main event della puntata di Raw è stato un ottimo six men tag match che ha eclissato per qualità quello di Super Show-Down. L’azione sul ring è stata frenetica e tutti e sei gli atleti escono molto bene dalla contesa; chi ha brillato di più è stato sicuramente Ambrose che con il post match sembra aver chiarito quali sono i piani della WWE per lui: Il Lunatic Fringe infatti potrebbe abbandonare lo Shield senza tradire i suoi compagni.

SIMONE FRANCESCHETTI

http://www.spaziowrestling.it/

https://www.facebook.com/spaziowrestling.it/

https://www.facebook.com/metropolitanmagazineitalia

 

Share.

Lascia un commento